L’insediamento di Obama sarà benedetto dal pastore anti-ateo e anti-gay

Sarà il reverendo Rick Warren, pastore di una mega-chiesa californiana, a benedire l’insediamento come presidente degli Stati Uniti di Barack Obama. Rick Warren è noto per le sue prese di posizioni anti-gay e anti-atee (cfr. Ultimissima del 24 agosto 2008). La decisione è stata giudicata una strizzatina d’occhi all’elettorato più conservatore, ma ha già suscitato critiche molto decise negli ambienti liberal. Secondo Joe Solomonese, presidente del movimento Human Rights Campaign, “l’invito è uno schiaffo per gay e lesbiche”. Secondo Lori Lipman Brown, presidente della Secular Coalition of American, in questo modo Obama viene meno fin dall’inizio a una sua promessa elettorale, quella di saper rappresentare tutti i punti vista: chi, si è domandata, esprimerà durante l’insediamento “i punti di vista non solo delle decine di milioni di non credenti, ma di quella maggioranza di cittadini che crede che attualmente c’è troppa influenza della religione sulla politica?”

Archiviato in: Generale