Archivi Giornalieri: giovedì, gennaio 8, 2009

A Torre Annunziata (NA) anche un “assessorato al clero”

Come si sa il PD, in Campania, non se la passa troppo bene. Ci tocca tuttavia infierire contro di esso, perché a Torre Annunziata (NA) il Vice Sindaco Tommaso Solimeno risulta avere una competenza estesa ai “rapporti con il clero”. La dizione dev’essere tuttavia sembrata ancora un poco oscura all’esponente del centrosinistra, ragion per cui, in occasione della festività dell’Epifania, è stato sintetizzato in “assessorato al clero”.

Teomostro di Leuca: interrogazione parlamentare dei radicali

Inseguito alle segnalazioni inviate dall’Uaar di Lecce, i deputati radicali del Pd Maurizio Turco, Matteo Mecacci, Marco Beltrandi e Rita Bernardini hanno depositato oggi un’interrogazione parlamentare, che riportiamo integralmente. ——————– Al Ministro dell’Ambiente e tutela del territorio e del mare;Al Ministro dei Beni e attività culturali; Interrogazione a risposta scritta Per sapere – premesso che: – il 28 novembre 2008 il Comune di Castrignano del Capo (Lecce) ha votato una delibera con la quale è stata approvata una variante al… Leggi tutto »

Voci a favore della libertà di espressione in materia religiosa

L’ennesimo voto ONU contro la diffamazione della religione (cfr. Ultimissima del 21 dicembre) è stato criticato da Frank LaRue (UN Special Rapporteur on Freedom of Opinion and Expression), Miklos Haraszti (OSCE Representative on Freedom of the Media), Catalina Botero (OAS Special Rapporteur on Freedom of Expression) e Faith Pansy Tlakula (ACHPR Special Rapporteur on Freedom of Expression and Access to Information). In un documento congiunto, pubblicato sul sito OSCE, i quattro hanno infatti espressola preoccupazione che simili iniziative possano portare… Leggi tutto »

L’ateismo nell’Europa ex comunista

Il sito Nouvelle Europe ha dedicato un dossier (in francese) ai mutamenti in corso nella religiosità dei paesi dell’Europa centrale e orientale. Di particolare interesse è l’articolo di Virginie Lamotte, dedicato all’ateismo nei paesi ex comunisti. Le differenze sono profonde: si va da paesi estremamente religiosi come la Romania a paesi, come la Repubblica Ceca, in cui  il 68% della popolazione non si riconosce in alcuna religione (un dato superiore del 12% a quello del 1991). In generale, è difficile… Leggi tutto »

Su “Avvenire” una proposta: l’omosessualità non sia tabù per la Chiesa

Avvenire, quotidiano dei vescovi italiani, ha rotto un tabù: si può parlare di preti e omosessualità. Ne ha infatti scritto, nel numero di ieri, lo psichiatra Vittorino Andreoli, che cura per il giornale la rubrica I preti e noi, giunta alla quarantottesima puntata. Andreoli scrive che “comportamenti che scaturiscono dall’omosessualità non sono patologie ma variabili all’interno di quella che si chiama normalità”, precisando che “l’omosessualità si distanzia anni luce dalla pedofilia”. Lo psichiatra non si scandalizza “se un’organizzazione, come in… Leggi tutto »

La Russa: a Milano una messa riparatrice della “moschea a cielo aperto”

Ignazio La Russa, reggente di Alleanza Nazionale, intervistato da Libero ha dichiarato che “sarebbe il caso che il Pdl desse una risposta alla moschea a cielo aperto organizzata sotto li Duomo, magari con una grande messa a partecipazione popolare anche all’esterno, domenica, in quello che è un luogo simbolo per la nostra cristianità”.

Eluana: la famiglia prepara un ricorso al TAR contro Formigoni

La clinica “Città di Udine” non avrebbe ancora dato il via libera al ricovero di Eluana Englaro: il padre Beppino starebbe pertanto pensando di presentare un ricorso al TAR contro la Regione Lombardia, “in nome dello stato di diritto”. Lo rende noto un articolo del solitamente ben informato Piero Colaprico, pubblicato oggi su Repubblica. Benché le sentenze della Corte d’Appello di Milano e della Cassazione abbiano dato ragione alla famiglia Englaro, la Regione Lombardia si è rifiutata, già lo scorso… Leggi tutto »

Il Vaticano: “Gaza è un lager”. Israele: “parlate come Hamas”

Un durissimo scontro è in atto tra la Santa Sede e il governo israeliano. Il presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, Renato Raffaele Martino, ha dichiarato ieri che “la Striscia di Gaza assomiglia sempre di più a un lager, a un campo di concentramento”. Igal Palmor, portavoce del ministero degli Esteri, gli ha risposto a stretto giro di posta: “Fare affermazioni che sembrano provenire direttamente dalla propaganda di Hamas e ignorare gli impronunciabili crimini commessi da quest’ultimo, che con… Leggi tutto »