Archivi Giornalieri: lunedì, febbraio 2, 2009

Eluana sarà trasferita dal padre a Udine durante questa notte

Beppino Englaro, padre di Eluana, ha chiesto il permesso di dimettere la figlia dalla clinica di Lecco dove è ricoverata . Il trasferimento alla clinica «La Quiete» di Udine è ipotizzato per questa notte. Il neurologo di Eluana, il prof. Carlo Alberto Defanti, ha confermato la richiesta. «Il sondino non verrà staccato e per i primi tre giorni si continuerà a nutrirla artificialmente, allo scopo di permettere al personale di verificare la situazione. Dopo questi tre giorni, senza staccare il… Leggi tutto »

Lecce: UAAR impegnata contro teomostro e finanziamenti a strutture religiose

Prosegue l’impegno del circolo UAAR di Lecce contro il clericalismo dilagante nelle amministrazioni locali. Il Corriere della Sera ha dato oggi notizia, con un articolo di Mario Porqueddo dal titolo E Pellegrino finanzia il prete degli scandali, delle critiche UAAR ala concessione di 95 mila euro da parte della Provincia (giunta di centrosinistra) a una struttura sita in Moldavia. Una struttura gestita dal Centro Regina Pacis del discusso sacerdote don Cesare Lodeserto, finito più volte in mezzo a guai giudiziari… Leggi tutto »

Essere ateo aumenta le possibilità di suicidarsi?

Secondo uno studio del dipartimento di Psichiatria dell’Università del Manitoba, reso noto da un articolo di Marco Tosatti pubblicato sul sito della Stampa, avere fede dimezza la probabilità di suicidarsi. Aperta la discussione sulle cause: alcuni studiosi sottolineano l’importanza degli aspetti di socializzazione connessi a ogni appartenenza, che farebbero sentire gli individui “meno soli”. L’autore dell’inchiesta, Daniel Rasic, sostiene invece che le maggiori confessioni religiose considerano il suicidio come un peccato, e pertanto “non è un’opzione” che possono prendere in… Leggi tutto »

Gigante biotech cinese offre cure con cellule staminali a Bangkok

«Disperati, abbiamo voluto provare la strada delle cellule staminali. Siamo arrivati a Bangkok il primo aprile 2008 e nostro figlio è stato sottoposto ad un trattamento di sei iniezioni di cellule staminali cordonali. Al nostro ritorno in Italia, il 5 maggio, abbiamo riscontrato diversi cambiamenti: il bimbo ha un tono muscolare più rilassato, ha più appetito, riposa di più (e anche noi di conseguenza) e poi reagisce molto di più alle luci e riesce a vedere le ombre: prima aveva… Leggi tutto »