Archivi Giornalieri: domenica, febbraio 8, 2009

Marco Paolini: la laicità è un senso etico, la religione è pret-à-porter

Marco Paolini, l’attore-autore del Vajont, dice la sua sulla laicità: “La laicità è un senso etico, è una regola non scritta che ti tiene insieme, è un codice che viene prima del genuflettersi verso l’Oriente, o del farsi il segno della croce. Se tu avessi quello, non importa che ti genufletti verso Oriente o se ti fai il segno della croce, ma se tu hai solo il segno della croce o solo il genufletterti… è lì il problema. La laicità… Leggi tutto »

La strana telefonata Napolitano-Bertone

Una telefonata è intercorsa ieri tra il presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, e il segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone. Si è parlato anche del caso Englaro. Secondo fonti del Quirinale, riprese dalla stampa italiana, il segretario di Stato avrebbe offerto rassicurazioni “sulla volontà del Vaticano di non interferire in vicende italiane”. Di tale passaggio non vi è però traccia nel comunicato della sala stampa della Santa Sede: vi si legge invece una manifestazione di “vivo apprezzamento per l’accelerazione… Leggi tutto »

Youtube, dopo la vicenda di Eluana arrivano i testamenti biologici online

Il caso istituzionale generato dalla situazione di Eluana ha spinto molte persone a fare testamento biologico tramite un video che hanno caricato su YouTube. Davanti al computer o seduti su una poltrona, si guarda dritto nella webcam, si schiarisce la voce e ci si presenta scandendo generalità e numero di carta d’identità. A quel punto si precisa di essere nel pieno delle facoltà mentali e in totale libertà di scelta e si dichiara la propria scelta. Che nella maggior parte… Leggi tutto »

Il 61% degli italiani è per Eluana, l’84% vuole la possibilità di fare testamento biologico

Il sondaggio condotto da Ipr Marketing per Repubblica.it ha dimostrato che gli italiani hanno un’idea molto chiara rispetto alla situazione di Eluana Englaro: lasciare andare Eluana, farla finita con l’uso politico della sua vicenda e piena ragione al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Scrive Repubblica: “Ne esce un Paese con le idee piuttosto chiare su questa vicenda. Un Paese come sempre più avanti della politica e, in questo caso, anche delle posizioni espresse dalle gerarchie vaticane.” Alla domanda sulla situazione… Leggi tutto »

Williamson insiste

Il Vaticano gli ha chiesto di prendere le distanze dalle sue dichiarazioni negazioniste, ma il vescovo lefevriano Richard Williamson non sembra curarsene: lungi dal fare retromarcia, ha dichiarato a Der Spiegel che deve ancora “esaminare le prove storiche. E se troverò queste prove storiche, mi correggerò. Ma ciò richiederà tempo”.

Norvegia: ok a poliziotte con velo

La polizia norvegese permetterà di indossare il velo sopra l’uniforme: lo rende noto il Norway Post. La decisione è stata presa perché “qualora fosse vietato, alcuni gruppi sociali non sarebbero rappresentati all’interno delle forze dell’ordine”.  Di parere opposto il sindacato di polizia: “si presume che le forze di polizia debbano trasmettereun messaggio di neutralità”.

“La non vita che Eluana non voleva”: la lettera degli Englaro allo Stato

Repubblica ha pubblicato il testo della lettera che Beppino Englaro e la moglie Saturna Minuti hanno scritto nel 2004 alle più alte cariche dello Stato, compresi Ciampi e Berlusconi. A questa lettera solo Ciampi rispose. Al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi Al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi Al Presidente del Senato Marcello Pera Al Presidente della Camera Pier Ferdinando Casini Al Ministro della Salute Girolamo Sirchia Al Presidente della Federazione Nazionale Ordine dei Medici Giuseppe Del Barone Ci rivolgiamo… Leggi tutto »

Striscione per i diritti umani in piazza san Pietro: fermata la nipote di Allende

Oggi in San Pietro durante l’Angelus un gruppo di sei cileni insieme alla nipote di Allende ha tirato fuori uno striscione di protesta contro le violenze subite durante il periodo della dittatura cilena. Scrive il Corriere: “Volevano ricordare pacificamente davanti al Papa la loro lotta per la giustizia e invece sono stati bloccati“. Il gruppo è stato tenuto tre ore nel commissariato di corso Cavour, poi è stato rilasicato. I cileni fermati chiedono che Alfonso Podlech, l’ex procuratore militare di… Leggi tutto »