Archivi Giornalieri: domenica, febbraio 15, 2009

Domani, a Genova, la partenza del primo ateobus

L’ateobus riscalda i motori: parte domani, a Genova, e attraversa il centro città Sarà il 36: passerà da via XX settembre e sbucherà nella centralissima piazza De Ferrari di buon mattino. Per l’ateobus è finalmente arrivato il semaforo verde: partirà quindi domani pronto a dire ai genovesi che “La buona notizia è che in Italia ci sono milioni di atei. Quella ottima è che credono nella libertà di espressione”. Ad attenderlo, in piazza de Ferrari, un infopoint dell’Uaar riceverà giornalisti… Leggi tutto »

Arkansas: finalmente al bando la norma anti-atea?

La costituzione dello stato USA dell’Arkansas (quello che fu governato anche da Bill Clinton) vieta agli atei di accedere a incarichi statali o di testimoniare in tribunale. La norma risale al 1874 e, nel 2009, finalmente qualcuno ha pensato di metterla in discussione: si tratta del deputato Richard Carroll, del Green Party, che ha proposto di eliminarla. Oltre all’Arkansas, norme simili sono in vigore anche presso altri stati americani (cfr. l’articolo di Adele Orioli Nel crogiolo teocon. Nuova Salem per… Leggi tutto »

Studio inglese: “la religione è un effetto secondario dell’evoluzione”

Si fanno sempre più numerosi gli studi che propongono di risolvere il ‘mistero’ delle origini della religione da un punto di vista evoluzionistico. Negli scorsi anni sono emersi almeno tre filoni di ricerca (quello sociobiologico di Sloan Wilson, quello antropologico-cognitivo di Scott Atran e Pascal Boyer e quello che evidenzia anche l’aspetto ‘memetico’ del problema di Richard Dawkins e Daniel C. Dennett). Finalmente se ne è cominciato a parlare anche in Italia, qualche mese fa, con il libro Nati per… Leggi tutto »

Testamento biologico, PD: Marino propone referendum, critiche da Bindi e Bianchi

La legge sul testamento biologico continua a dividere il PD. Ignazio Marino, intervenendo ieri a un convegno organizzato dal Partito Radicale, ha espresso forti critiche nei confronti del progetto di legge presentato dalla maggioranza: “”Se faranno questa legge così com’è oggi ci batteremo perché venga cancellata”. Il senatore è arrivato ad avanzare l’ipotesi di lanciare un referendum abrogativo. Le dichiarazioni di Marino sono state immediatamente contestate da Rosi Bindi e Dorina Bianchi. La prima ha prima invitato Marino a non… Leggi tutto »