Archivi Giornalieri: lunedì, giugno 15, 2009

Dall’induismo al cristianesimo, ma pur sempre “intoccabili”

La storia dell’India degli ultimi secoli è costellata da un minoritario ma costante flusso di conversioni di Dalit dall’induismo a una delle religioni universaliste (cristianesimo, islam, buddhismo). Molla scatenante di questo fenomeno (forse l’unico, autentico movimento di fedeli da una religione a un’altra che si possa riscontrare nel mondo) è la volontà di uscire dal proprio destino di “intoccabili”. Un articolo della BBC mette tuttavia in dubbio che, una volta convertiti al cristianesimo, i Dalit godano di un identico status…. Leggi tutto »

Chiesa cattolica pro-immigrati: finché non giova ai gay

E’ noto l’impegno della Chiesa cattolica in favore degli immigrati: meno noto è quanto tale impegno sia subordinato al dogma confessionale. Il sito Lez Get Real dà notizia che la Conferenza episcopale USA non sosterrà più lo Uniting American Families Act, in quanto tratterebbe le coppie omosessuali esattamente quanto le coppie eterosessuali sposate. Sempre sul fronte dei difficili rapporti tra Chiese e omosessualità, giunge notizia dall’Olanda che un rapporto preparato per il governo afferma che le scuole religiose possono non… Leggi tutto »

Argentina, famoso prete condannato a 15 anni per abusi

Il sacerdote cattolico Julio Grassi è stato condannato a 15 anni di carcere per abusi sessuali e corruzione di minore: l’ha reso noto nei giorni scorsi l’Associated Press. Nella sua patria, l’Argentina, Grassi è molto famoso per aver creato una fondazione in favore dell’infanzia povera, per la quale, anche grazie ad apparizioni televisive, era riuscito a raccogliere milioni di euro. La notizia della sentenza ha suscitato le proteste dei supporter del prete: due di essi sono stati fermati dalla polizia…. Leggi tutto »

Pisa: veglia obbligatoria per il patrono, 500 euro di multa a chi non partecipa

Domani è il giorno dedicato dai cattolici a san Ranieri, patrono di Pisa. Marco Filippeschi (Pd), sindaco della città, per la prima volta ha fatto nascere una polemica riguardo alla “Luminara”, una delle feste più suggestive della Toscana. Filippeschi ha infatti firmato un’ordinanza che obbliga tutti i cittadini a mettere lumini sulle proprie finestre, pena 500 euro di multa. La stessa ordinanza prevede che dall’anno prossimo i cittadini dovranno fornirsi di ceri e “biancherie” da appendere a spese proprie. «Abbiamo… Leggi tutto »