Villa Chiaviche (FC): via libera alle campane

Il suono delle campane è, a detta di alcuni testimoni ascoltati in tribunale, intollerabile. Secondo il parroco di Villa Chiaviche (Forlì-Cesena), il loro suono non può essere regolato: “il volume delle campane non si può abbassare come fosse una tivù. Quando una campana suona non puoi zittirla a tuo piacimento. Si tratta di campane elettroniche, messe in moto da un martelletto”. Il tribunale di Cesena gli ha dato ragione: il fatto non sussiste. Come scriviamo nella relativa scheda, se da un lato le chiese sono tenute a rispettare i limiti di legge per quanto riguarda i rintocchi delle ore, la materia in merito al suono concernente l’attività liturgica è invece ancora controversa. Ma non per il tribunale di Cesena.

Archiviato in: Generale