Archivi Giornalieri: mercoledì, novembre 4, 2009

Il ‘no’ europeo al crocifisso: Berlusconi

In visita a L’Aquila, il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ha commentato la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo sui crocifissi, definendola “per noi assolutamente inaccettabile”. Il premier ha aggiunto: “L’Italia è un Paese in cui il cristianesimo è la sua stessa storia, lo sappiamo da sempre”. Berlusconi, che ha anche ricevuto un crocifisso da un parroco “allo scopo di portarlo alla Corte Europea”, ha in seguito aggiunto che l’Italia è un paese “dove tutti non possiamo non dirci… Leggi tutto »

Crocifissi a “La vita in diretta”

Nell’ambito della trasmissione La vita in diretta è andata in onda, due ore fa, una discussione sul crocifisso nelle aule scolastiche che ha visto la partecipazione di Rocco Buttiglione, il segretario UAAR Raffaele Carcano, il prof. Franco Coppoli, Piergiorgio Odifreddi e don Mario Pieracci. Al termine dello spazio dedicato a questo tema il sopraggiunto ministro della difesa Ignazio La Russa, riferendosi a coloro che avevano appena espresso contrarietà alla presenza del simbolo cattolico sui muri delle scuole, ha dichiarato più… Leggi tutto »

Il ‘no’ europeo al crocifisso: Bertone

“Questa Europa del terzo millennio ci lascia solo le zucche delle feste recentemente ripetute e ci toglie i simboli più cari. Questa è veramente una perdita. Dobbiamo cercare con tutte le forze di conservare i segni della nostra fede per chi crede e per chi non crede”: è il commento del cardinale Tarcisio Bertone, segretario dello Stato della Città del Vaticano, alla decisione della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo sui crocifissi nelle aule. Bertone ha manifestato apprezzamento per la decisione… Leggi tutto »

Crocifisso a scuola: la reazione degli atei alle reazioni dei politici

Si è parlato di tradizione, di identità nazionale di radici dell’italianità. Gli atei invitano perciò i politici italiani a leggere bene la sentenza della Corte europea, visto che i giudici di Strasburgo hanno già risposto a queste obiezioni, scrivendo che «il simbolo del crocifisso ha una pluralità di significati tra cui il senso religioso è predominante» e, dunque, che «la presenza dei crocifissi nelle aule va oltre l’uso di simboli in specifici contesti storici». Peraltro, sono semmai i non credenti… Leggi tutto »

Padova, prete vuole benedire defunta atea

Bruna Villella Radelli, 75 anni, sorella di Giorgio Villella, segretario UAAR dal 1999 al 2007, è morta l’altro ieri in un hospice di Padova dopo una lunga malattia. I familiari, anziché essere lasciati in pace con il loro lutto, hanno invece dovuto ribattere all’arroganza del cappellanno, che intendeva a tutti i costi benedire la salma, benché la defunta fosse notoriamente atea. La figlia si è opposta ed è stata insultata: “il sacerdote ha detto che quella era casa sua, che… Leggi tutto »