Archivi Giornalieri: venerdì, novembre 6, 2009

Somalia: integralisti Shabaab minacciano le ong

Gli integralisti islamici del gruppo Shabaab, attivi in Somalia, stanno imponendo nelle zone sotto il loro controllo normative rigidamente ispirate a precetti religiosi. Recentemente hanno imposto alle Ong che operano nelle zone da loro occupate di sostituire il personale femminile con quello maschile, dato che è impedito alle donne di lavorare (tranne che nelle cliniche). Inoltre le Ong sono tenute a “prendere le distanze da tutto ciò che è suscettibile di interferire con la religione islamica, come predicare i valori… Leggi tutto »

Gran Bretagna: religiosi contro educazione sessuale obbligatoria

Il governo inglese sta per approvare una norma che renderà obbligatorio l’insegnamento dell’educazione sessuale nelle scuole, per tutti gli studenti dai 15 anni in su e senza possibilità di essere esentati. In precedenza, le disposizioni normative permettevano l’esenzione dei ragazzi dalle lezioni di educazione sessuale fino a 19 anni. La misura è stata presa per favorire una maggiore consapevolezza tra i giovani in materia sessuale e in particolare per contenere il fenomeno delle gravidanze indesiderate tra le minorenni inglesi (arrivato… Leggi tutto »

Il ‘no’ europeo al crocifisso preoccupa le gerarchie ecclesiastiche

La sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo sui crocifissi nelle aule scolastiche italiane (di cui è ora disponibile una traduzione italiana) ha suscitato timori in molte conferenze episcopali cattoliche europee: l’agenzia SIR ha registrato le dichiarazioni preoccupate dei vescovi austriaci, tedeschi e polacchi.

L’Aquila, nuova casa dello studente, l’UDU critica l’assegnazione della gestione alla curia

La nuova Casa dello Studente dell’Aquila è stata data in gestione alla curia, violando l’Accordo di Programma: è quando sostiene l’Unione degli Universitari, secondo la quale l’Accordo stabilisce che la gestione deve essere pubblica e avvenire tramite l’Adsu dell’Aquila. Anche i posti assegnati nella struttura, assegnati oggi, sarebbero stati attribuiti senza alcun concorso o avviso pubblico. Per questi motivi l’UDU ha preannunciato una denuncia nei confronti della Regione Abruzzo. La nuova Casa è stata costruita su un terreno concesso dalla… Leggi tutto »

Scandalo clinica “Giovanni XXIII”: sacerdote condannato a sette anni

Don Alfredo Luberto, il parroco presidente dell’istituto Papa Giovanni XXIII di Serra d’Aiello (CS) è stato condannato a sette anni di reclusione. Il pm aveva chiesto sei anni e mezzo. Il sacerdote è stato ritenuto colpevole di truffa, falso e malversazioni contro i degenti. Della vicenda si era scritto nelle Ultimissime il 20 ottobre 2006, 17 luglio 2007, 6 gennaio 2008, 10 marzo 2009.

Berlusconi: “Crocefisso resterà nelle aule”

Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ribadisce le sue critiche alla recente sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sul crocefisso. “Non ci sarà nessuna possibilità di coercizione che ci impedisca di tenere i crocifissi nelle aule e qualunque sia l’esito del ricorso che il governo ha deciso di presentare non ci sarà capacità costrittiva” afferma Berlusconi “Ritengo che sia una decisione assolutamente non rispettosa della realtà. L’Europa tutta, ma in particolare un Paese cattolico come il nostro non può,… Leggi tutto »

In Belgio si continua a parlare di sbattezzo

Lo sbattezzo continua ad attirare l’interesse dei mezzi di informazione belgi. E’ questa volta il turno del quotidiano La Libre Belgique, che ha dedicato all’argomento un dossier, sulla scia della “larga copertura mediatica data dal servizio pubblico alla giornata italiana dello sbattezzo del 25 ottobre”. Un articolo è stato dedicato anche alla “specificità italiana”, all’interno del quale si spiega “lo sviluppo esponenziale della famosa UAAR” con il fatto che, nel nostro paese, “la laicità era e resta perlomeno tenue”.