Archivi Giornalieri: mercoledì, novembre 11, 2009

Crocifissi, il clima è ancora caldissimo

Continuano senza apparente soluzione di continuità le polemiche sulla presenza del crocifisso nelle aule scolastiche, innescate dalla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che ha fatto seguito a un ricorso presentato da una socia UAAR con il sostegno dell’associazione. Un editoriale attribuibile al direttore è stato pubblicato su Famiglia Cristiana: nel testo si lamenta la scarsa conoscenza della storia da parte dei membri della Corte, sostenendo che “le radici cristiane sono così profonde che reciderle rende incomprensibile il patrimonio… Leggi tutto »

Iran, eseguita la condanna a morte di Ehsan Fattahian

Nonostante le pressioni internazionali, nella prigione iraniana di Sanandaj è stata eseguita la condanna a morte del ventisettenne Ehsan Fattahian, apostata, curdo e oppositore del regime islamico. Fattahian è stato impiccato nella prima mattinata di oggi.

GB, allo studio prigione cristianamente orientata

Secondo quanto riporta il sito della BBC sarebbe allo studio, in Cornovaglia, la costruzione di una prigione basata sull’etica cristiana e gestita da una organizzazione di questa fede. Il costo del progetto ammonterebbe a circa 50 milioni di sterline (circa 55 milioni di euro). L’insegnamento ai detenuti (che non necessariamente saranno di religione cristiana) sarebbe basato sulla Bibbia e i Dieci Comandamenti.

Cartesio avvelenato da un frate?

Secondo la tesi contenuta nel libro di uno studioso tedesco, Theodor Ebert, il filosofo e matematico francese Cartesio non morì per una polmonite, ma a causa di un’ostia avvelenata con arsenico da parte di un padre agostiniano, François Vioguè. A sostegno dell’ipotesi vengono portati i sintomi riscontrati dal medico personale di Cartesio, tutti riconducibili a un avvelenamento di questo tipo, e il fatto che il filosofo cominciò a star male dopo essersi comunicato.

Cordignano (TV): niente messa, monsignore protesta

Niente messa per il IV novembre a Cordignano (TV): la legge non ammette atti di culto durante l’orario scolastico. E tuttavia monsignor Piergior­gio Santon ha protestato ugualmente: “mi sono sentito indignato perché i bambi­ni e i ragazzi delle due classi che rappresentava­no la scuola sono stati privati di questa esperienza”. Gli dà corda il sindaco leghista: “non si può vietare a una mag­gioranza di partecipare a una funzione religiosa, mi rivolgerò al ministro”, si può leggere sul sito del Corriere… Leggi tutto »

Francia, i pacs funzionano e piacciono

Jacques Chirac, ricorda Le Monde, li giudicò “inadatti ai bisogni della famiglia”. Creati nel 1999, all’inizio i Pacs convincevano circa 20mila coppie francesi l’anno: la cifra è salita a 50mila nel 2005, 100mila nel 2007 e quasi 150mila nel 2008. Non sembra dunque lontano il giorno in cui riusciranno a raggiungere i matrimoni (267mila unioni nel 2008). Oggi i Pacs riguardano soprattutto eterosessuali: nel 2008 hanno rappresentato il 94% dei patti complessivamenti stipulati. Anche la destra ha cambiato idea su… Leggi tutto »