Archivi Giornalieri: venerdì, novembre 13, 2009

Ulteriori aggiornamenti sulla questione-crocifisso

Non accennano a placarsi le intimidazioni nei confronti di chi ha promosso l’iniziativa legale che ha portato la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo a dire ‘no’ ai crocifissi nelle aule scolastiche. Su Facebook è infatti comparso un nuovo gruppo dal nome che è tutto un programma: Il CROCEFISSO, Massimo Albertin e signora, levatevi dalle palle. Per un gruppo che compare, un altro che misteriosamente trasmuta: il gruppo La pizza margherita in aula è un simbolo della nostra tradizione è improvvisamente… Leggi tutto »

Ateobus di tutto il mondo uniti

Il blog Friendly Atheist ha pubblicato un post che raccoglie tutte le pubblicità atee pubblicate su autobus e cartelloni pubblicitari nel corso del 2009. Immagini da tutto il mondo, per una campagna che ha avuto un’importanza epocale nella pur lunga storia dell’ateismo.

Aeroporto di Bangkok: le statue portasfortuna spostate al check-in

All’aeroporto di Bangkok, riporta la BBC, sei statue alte sei metri e raffiguranti demoni sono state spostate dalla zona degli uffici a quella del check-in. La ‘promozione’, in realtà, sarebbe il frutto dell’opinione che se ne sono fatti i dipendenti: le statue porterebbero sfortuna. Non è detto che lo spostamento interrompa la malasorte: di questo parere sono alcuni astrologi buddhisti, secondo i quali i demoni, simboli dell’ira, potrebbero provocare ancora maggiore sfortuna. Era meglio, dicono, voltarli verso una differente direzione.

‘2012’ non piace ai cattolici

E’ da oggi nelle sale 2012, il nuovo film del filone catastrofista diretto dal regista Roland Emmerich. Il film parla della fine del mondo: tante, dunque,la scene di distruzione descritte con abbondanza di effetti speciali, e tra queste il crollo della basilica di San Pietro. Negli USA il presidente della Catholic League, Bill Donohue, ha contestato al regista proprio questa scena: Emmerich, sostiene, avrebbe distrutto il Vaticano ma non La Mecca – per paura dei musulmani che, a differenza dei… Leggi tutto »

Un appello per Taslima Nasreen

Taslima Nasreen è una scrittrice femminista e atea originaria del Bangladesh, dove gli integralisti islamici la vogliono morta. Ma anche in India, doveva aveva trovato rifugio, non può vivere a causa delle minacce ricevute e dell’ostracismo del governo. Il sito di MicroMega ha pubblicato un appello a Sonia Gandhi affinché Nasreen possa tornare a vivere in pace in India: invitiamo tutti a sottoscriverlo.

Dopo la sentenza sui crocifissi in classe, minacce e intimidazioni in tutta Italia

Gli atei italiani denunciano numerosi episodi persecutori e intimidatori giunti al loro indirizzo dopo la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sull’illegittimità del crocifisso in classe. Tre croci, accompagnate dalla scritta «Cristo», sono state dipinte sulla recinzione della casa della famiglia promotrice dell’azione legale. L’Uaar ha ricevuto messaggi minatori e insulti via mail. Il gruppo Facebook Se stacchi il crocifisso ti stacco le mani ha raggiunto i quindicimila adepti. Crocifissi sono stati appesi sulla porta della sede Uaar di… Leggi tutto »

Genova, lunedì la presentazione della seconda Sindone

Lunedì 16 novembre, alle ore 18, presso la Sala del Minor Consiglio di Palazo Ducale a Genova, l’UAAR organizzerà una conferenza del prof. Luigi Garlaschelli. Nel corso dell’evento sarà presentata la cosiddetta seconda Sindone, realizzata con metodi disponibili nel 1300 dando un risultato simile al telo conservato a Torino. Presentata in un’anteprima riservata ai congressisti del CICAP ad Abano Terme, è questa la prima volta in assoluto che la seconda Sindone viene liberamente mostrata al pubblico. Domenica scorsa il quotidiano… Leggi tutto »

Crocifisso e intimidazioni, intervento radicali

Dopo l’aggressione subita stamani alla sede del Partito Radicale dove sono stati appesi tre crocefissi, siamo venuti a conoscenza di minacce nei confronti del cittadino che ha fatto ricorso alla Corte di Strasburgo. Minacce che, occorre dirlo, potrebbero essere anche il frutto della campagna ad personam che il sindaco di Cittadella, l’Onorevole leghista Bitonci, ha lanciato con manifesti ‘Wanted’ raffiguranti le facce della famiglia che ha fatto il ricorso e i suoi ripetuti appelli al Sindaco di Abano affinché revochi… Leggi tutto »