Archivi Giornalieri: sabato, novembre 28, 2009

Crocifisso, Grecia: ministro si impegna a rispettare la sentenza della Corte di Strasburgo

Il ministro della giustizia greco Charis Kastanidis, intervenendo lunedì in parlamento, si è formalmente impegnato a rispettare la sentenza della Corte di Strasburgo contraria alla presenza dei crocifissi nelle aule scolastiche, se questa sarà confermata dalla Grande Camera. Lo rende noto Greek Helsinki Monitor. Il ministro avrebbe affermato che, “se la sentenza diventerà definitiva, tutti gli stati membri dovranno conformarsi a essa. Nessuno, nel nostro paese come in altri paesi, può proporre di seguire il sentiero dell’umiliazione provocata da continue… Leggi tutto »

Crocifisso: eurodeputati si mobilitano per difendere la libertà di coscienza

“La presenza obbligatoria di simboli religiosi nelle scuole pubbliche è contraria alla libertà di religione e di pensiero. Le istituzioni pubbliche dovrebbero rispettare e rappresentare tutti i cittadini, in modo neutrale rispetto alla loro religione o convinzione, affiliazione politica o altro. Le istituzioni pubbliche come i tribunali, le scuole pubbliche, gli ospedali pubblici e cosi via, dovrebbero essere neutrali”. Lo afferma l’eurodeputata olandese Sophie In’t Veld, del gruppo liberaldemocratico. In’t Veld sta mobilitando gli eurodeputati in difesa della natura laica… Leggi tutto »

Caso Englaro: archiviate accuse di omicidio

La Procura della Repubblica di Udine ha chiesto l’archiviazione dell’accusa di omicidio volontario per Beppino Englaro e di quella di concorso in omicidio volontario aggravato per altre 13 persone, dopo il decesso della figlia Eluana. Beppino Englaro ha commentato: “Lo davo per scontato, per come ho agito, cioè alla luce del sole e nella legalità, non poteva che essere così. Ho agito sempre nella massima trasparenza. Sin dal primo momento, cioè dall’incidente, in questa storia non ci sono mai state… Leggi tutto »

Si diffonde la poligamia in Italia

Un articolo di Maurizio Crosetti pubblicato ieri da Repubblica ha portato alla luce la crescente diffusione della poligamia in Italia. Almeno 15.000 sarebbero i casi esistenti, secondo stime. L’aggiramento dalla legge italiana, a detta di Crosetti, può avvenire in almeno tre modi diversi.

Argentina, giudice ammette matrimonio gay, la Chiesa: “E’ illegale”

Il 13 novembre scorso il giudice argentino Gabriela Seijas ha ingiunto all’ufficio di stato civile di registrare la prenotazione di matrimonio chiesta da una coppia omosessuale, dopo che l’ufficio si era rifiutato e la coppia aveva fatto ricorso in tribunale. Il giudice ha sentenziato infatti che gli articoli del Codice Civile che vietano il matrimonio tra omosessuali sono anti-costituzionali e il matrimonio tra i due uomini – José Maria Di Bello e Alex Freyre – è stato quindi fissato per… Leggi tutto »

Rapporto 2009 sulla laicità: Italia più secolarizzata

Sono anticipati dall’ultimo numero della rivista Left-Avvenimenti i risultati del Rapporto 2009 dell’Osservatorio sulla laicità, stilato dalla Fondazione Critica Liberale e dal settore Nuovi Diritti della Cgil, che analizza alcuni parametri indicativi della secolarizzazione in Italia. Emerge dal rapporto che da un lato gli italiani sono sempre più autonomi rispetto alle direttive della Chiesa, mentre dall’altro il nostro paese diventa sempre più multiculturale e multireligioso, anche per l’afflusso consistente di immigrati. Un dato importante è quello dei matrimoni civili, che… Leggi tutto »

Irlanda, rapporto Ryan: “Vaticano ostacolò lavori della commissione”

Il rapporto della commissione d’inchiesta sui numerosi casi di pedofilia da parte di sacerdoti in Irlanda critica anche l’atteggiamento del Vaticano, che avrebbe ignorato le richieste della stessa commissione. La commissione nel 2006 chiese infatti al Vaticano dettagli dei rapporti inviati dall’arcidiocesi di Dublino a Roma, che però non rispose argomentando che la richiesta non era andata attraverso gli “appropriati canali diplomatici”, nonostante la suddetta commissione avesse ribadito di essere indipendente rispetto al governo e quindi non ritenesse di dover… Leggi tutto »