Archivi Giornalieri: domenica, dicembre 20, 2009

Finanziare l’UAAR

L’UAAR ricorda a tutti i suoi soci e simpatizzanti che è possibile finanziare le attività dell’associazione versandole erogazioni liberali. I versamenti effettuati entro il 31 dicembre potranno essere inseriti già nella prossima dichiarazione dei redditi in modo da usufruire delle agevolazioni fiscali.

Natale a Camerino (MC): l’UAAR fa saltare la messa, a scuola arriva l’arcivescovo

La diffida inviata dall’UAAR al dirigente scolastico dell’Itcg “Antinori” di Camerino ha portato all’annullamento della tradizionale messa natalizia, la cui celebrazione era prevista in cattedrale a cura dell’arcivescovo, mons. Francesco Giovanni Brugnaro. Il dirigente, ha scritto ieri il Messaggero, all’inizio ha pensato a uno scherzo, ma dopo aver chiesto un parere agli uffici scolastici regionali e persino alla Procura della Repubblica, ha dovuto ‘ricredersi’ e annullare il rito. A quel punto ha deciso di comunicare a tutti gli studenti la… Leggi tutto »

L’incontro del giovedì sulle azioni civiche

L’incontro UAAR di giovedì 17 dicembre è ora visionabile sulla pagina del sito dedicata agli Incontri del giovedì. Si ricorda che l’incontro era con Alessandro Capriccioli (responsabile di Soccorso Civile dell’associazione Luca Coscioni, curatore del blog Metilparaben) sul tema Azioni civiche per la libertà di scelta. Gli incontri del giovedì riprenderanno il 14 gennaio, come sempre alle ore 18 in via Ostiense 89 a Roma: sarà presente Francesco D’Alpa (saggista- autore di Vite senz’anima – e componente della redazione de… Leggi tutto »

Natale a Gerusalemme: israeliani sfilano in nome dei “valori ebraici”

“Il popolo di Israele deve conservare i valori della Torah e dell’identità ebraica”. Sono le parole con cui un gruppo di ebrei, la “lobby per i valori ebraici”, ha lanciato, nei giorni scorsi, una campagna contro la presenza per le strade di Gerusalemme degli “stupidi” simboli cristiani – tra i quali è stato inserito anche l’albero di Natale. Supportata dai rabbini, la lobby, ricorda il quotidiano Haaretz, ha anche invitato a boicottare hotel e ristoranti ritenuti non ortodossi. I cristiani,… Leggi tutto »

Natale a Galatina (LE): la dirigente scolastica scrive ai genitori per unirsi “alla voce degli Angeli”

Anna Antonica, dirigente scolastica del I circolo didattico statale (scuola elementare e materna) di Galatina, in provincia di Lecce, ha distribuito alle famiglie di tutti gli alunni una circolare di auguri di buone feste natalizie in cui ha manifestato la volontà di unirsi “alla voce degli Angeli per cantare unanimi l’immensa gioia del Signore Gesù che viene a salvarci”. Il documento è stato pubblicato sul blog Paniscus. AGGIORNAMENTO DEL 22 DICEMBRE. Una testimonianza da Galatina da parte di Giacomo Grippa… Leggi tutto »

La Sindone in cartoon

Mystery after Mystery è un cartoon. I ventisei episodi della serie saranno trasmessi ogni domenica alle 12 su Raiuno, a partore dal 24 gennaio: da aprile andranno invece in onda tutti i giorni su Raitre, nella fascia pomeridiana destinata ai ragazzi. Il costo complessivo dell’operazione è di 800.000 euro. Il tema di Mystery after Mystery è la Sindone di Torino: il cartoon è stato realizzato da Enanimation e da Nova-T, la società di produzioni televisive dei frati cappuccini; i testi… Leggi tutto »

Cresce la demonizzazione di internet

L’informazione, in Italia, non vive certo uno dei suoi momenti migliori. Il nostro paese è al 49esimo posto nella classica mondiale della libertà di stampa redatta da Reporters Sans Frontières: siamo dietro Slovacchia, Argentina e Hong Kong e precediamo di poco la Romania e la parte settentrionale di Cipro, quella turca. Fare in modo che ‘certe’ notizie escano dall’anonimato è sempre più difficile, e sarebbe addirittura impossibile senza internet. E’ forse per questo motivo che cresce la demonizzazione della rete…. Leggi tutto »

Annullata cerimonia natalizia per alunni, polemica a Cagliari

A Cagliari, presso la sede dell’associazione Itzokor nel quartiere Castello, era stata recentemente organizzata una cerimonia natalizia, alla quale avrebbero dovuto partecipare gli alunni di due scuole elementari. Secondo “L’Unione Sarda” che segnala il fatto, due classi avrebbero deciso di non recarsi all’appuntamento “perché tra gli alunni ci sono alcuni bambini musulmani”, facendo desistere anche le altre insegnanti dal portare le proprie classi. La decisione è stata presa di comune accordo con gli organizzatori dell’evento in quanto, come dichiara una… Leggi tutto »