Archivi Giornalieri: mercoledì, gennaio 20, 2010

Il ministro Gelmini continua a sabotare l’ora alternativa

La battaglia del ministro Gelmini contro l’ora alternativa all’insegnamento della religione cattolica non si ferma ai tagli del personale. Secondo quanto denunciato oggi dalla FLC-CGIL, il modello consegnato ai genitori degli alunni della scuola dell’infanzia e del primo ciclo non avvalentisi dell’IRC contiene soltanto due possibilità: “attività individuali o di gruppo con assistenza di personale docente” oppure “non frequenza della scuola”. Manca, rispetto alla circolare emanata dallo stesso ministero, una terza possibilità, le “attività didattiche e formative”.

Nigeria, centinaia di morti negli scontri religiosi

Sono stimate trale duecento e le cinquecento le vittime degli scontri religiosi divampati a Jos, nella Nigeria centrale, zona di confine tra il nord musulmano e il sud cristiano. Il motivo scatenante sarebbe stata la decisione di costruire una moschea in un quartiere cristiano. Le autorità hanno proclamato il coprifuoco: soltanto poche ore fa, riporta la BBC, l’esercito ha ripreso il controllo della città. Nuovi scontri sembrano però essere nel frattempo scoppiati nella vicina città di Pankshin.

Austria, calo-record dei fedeli cattolici

Lo scorso anno 53.200 austriaci hanno formalizzato la propria fuoriuscita dalla Chiesa cattolica: il numero degli abbandoni è dunque aumentato, in un solo anno, del 31%. Lo rende noto l’agenzia Deutsche Press, rilevando come il numero dei fedeli cattolici sia calato dall’89% del 1961 al 66% attuale. Tra le possibili cause: le posizioni troppo rigide del Vaticano su aborto, omosessaulità e celibato dei preti; la nomina del vescovo ultraconservatore Gerhard Wagner, poi ritirata dopo le polemiche suscitate; la crisi economica… Leggi tutto »

Francia: matrimoni in calo, crescono i Pacs

L’INSEE, l’equivalente francese dell’ISTAT, ha diffuso le statistiche demografiche relative al 2009. Di particolare rilevanza l’ulteriore calo nel numero dei matrimoni: sono stati 256.000, -3,5% sul 2008, -12,8% rispetto al 1999. Aumentano per contro i Pacs: ne sono stati sottoscritti 175.000, +20% rispetto al 2008: dal rapporto di circa 2 Pacs ogni 4 matrimoni nel 2008 si è dunque passati, in un solo anno, a un rapporto di 2 Pacs ogni 3 matrimoni. L’istituzione dei Pacs ha quindi prodotto un… Leggi tutto »