Archivi Giornalieri: giovedì, gennaio 28, 2010

Crocifisso: San Marino segue l’Italia

Il ricorso del governo italiano contro la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, emanata in seguito a un ricorso promosso dall’UAAR e contraria alla presenza dei crocifissi nelle aule scolastiche, ha trovato sostegno nell’esecutivo di un altro paese europeo, la Repubblica di San Marino. Sul sito della Radio Televisione sanmarinese è stato pubblicato un servizio contenente due interviste, una al vescovo Luigi Negri, l’altra al socio UAAR Andrea Mina.

GB: proposta di censire l’heavy metal come credo religioso

Nel Regno Unito i censimenti registrano anche l’appartenenza religiosa. Molti cittadini non credenti non prendono sul serio la domanda, tanto che, all’ultima tornata, alcune centinaia di migliaia di britannici dichiararono di seguire la “forza” della religione Jedi. In vista del prossimo censimento, previsto per il 2011, la rivista Metal Hammer ha proposto ai suoi lettori di dichiarare di credere nell’heavy metal. La proposta sta raccogliendo decine di migliaia di adesioni su Facebook.

UAAR su “The American”

Una lunga intervista di Marc Alan Di Martino è stata pubblicata ieri su The American. Nel pezzo, intitolato The atheist chronicles, ci si sofferma sulla situazione della laicità in Italia e sulle discriminazioni che colpiscono i non credenti.

Consiglio d’Europa, il Vaticano “raccomanda”

La deputata socialista Lydie Err, lussemburghese, intervenendo ieri all’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, ha pubblicamente denunciato le pressioni ‘segrete’ operate dal Vaticano sui parlamentari. Durante il suo discorso Err ha reso nota una lettera riservata del nunzio apostolico in Francia, mons. Luigi Ventura, inviata agli aderenti al PPE: la missiva chiedeva loro un forte impegno contro una risoluzione che stigmatizza le discriminazioni sessuali nei confronti di gay e lesbiche e contro un’altra in materia di aborto (cfr. Ultimissima del 18… Leggi tutto »

“Scienza e Vita” propone che Carlo Casini sia nominato senatore a vita

Domenico Delle Foglie, portavoce dell’associazione cattolica Scienza & Vita, ha proposto dal sito di piùvoce.net che Carlo Casini, leader storico del Movimento per la Vita italiano, sia nominato senatore a vita. La “pazza idea” sarebbe scaturita dalla constatazione che “nessuno più di lui, in Italia, ha rappresentato senza se e senza ma, in tutte le stagioni, anche quelle più tormentate, il ‘popolo della vita’”. Delle Foglie ritiene che Carlo Casini “rappresenti, anche per tanti giovani, la via della ragione per… Leggi tutto »