Archivi Giornalieri: mercoledì, marzo 10, 2010

Terroristi islamici volevano uccidere il disegnatore Lars Vilks

Non c’è pace per gli autori di caricature di Maometto: e non soltanto di quelle pubblicate sul quotidiano danese Jylland Posten nel settembre 2005. Sette terroristi islamici, quattro uomini e tre donne, sono stati arrestati ieri in Irlanda con l’accusa di voler assassinare l’artista svedese Lars Vilks, autore nel 2007 di una serie di disegni raffiguranti un cane con la testa del profeta. Da allora Vilks viveva sotto protezione: aveva già ricevuto diverse minacce di morte, e una frangia di… Leggi tutto »

Roma, il vicariato contro i condom a scuola

Da venerdì prossimo gli studenti del liceo scientifico Keplero di Roma troveranno nei bagni dell’istituto sei distributori di preservativi, venduti a prezzo politico. L’iniziativa, intrapresa nell’ambito di un progetto sostenuto dalla Provincia, ha ricevuto le immediate critiche del vicario di Roma, il cardinale Agostino Vallini, che ha espreso “viva preoccupazione per le banalizzazioni della sessualità”. Ha inoltre invitato gli ammnistratori pubblici “a evitare scorciatoie nell’educazione dei giovani”. Soddisfazione è stata invece espressa dai rappresentanti degli studenti: dalla dirigenza del liceo… Leggi tutto »

Bagnasco: “la libertà non è un valore assoluto”

Intervenendo ieri alla presentazione di un libro, il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della CEI, ha identificato i tre fattori che, a suo dire, “rendono più difficoltoso il compito educativo” nella società contemporanea: come riporta l’agenzia SIR, essi sarebbero il consumismo, l’assolutizzazione della libertà individuale (che, se “diventa il dio dominante, un Moloch, tutto, anche la vita, può essere bruciato in suo nome”) e la sfiducia nella ragione, che troverebbe conferma nella convinzione “che non esiste una… Leggi tutto »

Lombardore (TO), condannato parroco per molestie

Tre anni e undici mesi: è la sentenza che è stata inflitta a Don Pierpaolo Mologni, ex parroco di Lombardore (TO). Il sacerdote è stato ritenuto colpevole di violenza sessuale nei confronti di un ragazzo e di detenzione di materiale pedopornografico (migliaio di fotografie sono state trovate nella sua residenza qualche settimana fa). Il prete aveva ricevuto altre tre denunce, cadute però in prescrizione.