Archivi Giornalieri: lunedì, marzo 22, 2010

Berlusconi esprime solidarietà al papa

Pur senza far esplicito riferimento allo scandalo pedofilia, il capo del governo italiano Silvio Berlusconi ha espresso solidarietà a Benedetto XVI. E lo ha fatto a nome di tutto il popolo italiano. Ecco il testo integrale del messaggio, così come pubblicato sul sito del governo: Benedetto XVI, non diversamente dai suoi recenti predecessori, è spesso chiamato a confrontarsi con situazioni difficili, che diventano motivo di attacco alla Chiesa e perfino alla sostanza stessa della religione cristiana. Il modo in cui… Leggi tutto »

Palermo, arrestato capomafia, era dirigente cattolico

Giuseppe Liga, 59 anni, è stato arrestato questa mattina dalla polizia di Palermo con l’accusa di associazione mafiosa ed estorsione. Secondo gli inquirenti Liga sarebbe un boss mafioso, il vero erede del padrino Salvatore Lo Piccolo. Definito un architetto “insospettabile”, Liga è dirigente regionale del Movimento Cristiano Lavoratori.

Roma, prete invia email a parrocchiani: “Votate Polverini”

La Chiesa italiana sembra guardare con un certo interesse alle imminenti elezioni regionali, tanto che proprio oggi il presidente della Cei, il cardinale Bagnasco, ha parlato della necessità di non trascurare il voto e di indirizzarlo sulla base dei “valori non negoziabili” (Ultimissima di oggi). Il Lazio sembra essere un terreno particolarmente caldo, vista la presenza del papa e la candidatura della radicale Emma Bonino: in particolare, viene reso noto da Repubblica il caso di don Stefano Tardani, parroco della… Leggi tutto »

Bagnasco sulle regionali: “Votare per valori non negoziabili”

Il presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, aprendo i lavori del Consiglio permamente della Conferenza episcopale italiana, si è espresso sulla situazione politica italiana. A pochi giorni dal voto per le regionali, il prelato ha parlato di “linea ormai consolidata” – quella dei “valori non negoziabili” – per distinguere programmi e candidati, oltre gli “schematismi ideologici e massmediatici”. Questi valori, afferma Bagnasco, sono: “dignità della persona umana”, “indisponibilità della vita, dal concepimento fino alla morte naturale”, “libertà religiosa e… Leggi tutto »

Busi scrive a Simona Ventura: “Non ho offeso il papa, ma sono anticlericale”

A seguito delle sue affermazioni contro l’omofobia, durante l’ultima puntata de L’Isola dei Famosi (Ultimissima del 18 marzo), lo scrittore Aldo Busi è stato escluso da tutti i programmi della Rai. Ieri pomeriggio, durante la trasmissione Quelli che il calcio e… su Rai Due, la conduttrice Simona Ventura ha letto una lettera inviata dallo stesso Busi, in cui espone le sue ragioni. “Mi si attribuiscono offese al Papa, di cui non ho pronunciato il nome come risulta dalla trascrizione del… Leggi tutto »

A proposito della Lettera pastorale di Benedetto XVI

A proposito della Lettera pastorale di Benedetto XVI ai cattolici irlandesi, a me non sembra che, riguardo agli abusi a danno di minori da parte del clero, ci sia un chiaro cambiamento di rotta da parte della Chiesa cattolica. Il documento Crimen sollicitationis, scritto nel 1962 dalla Congregazione della dottrina della fede, stabilisce la distinzione fra peccato e reato affermando che la pedofilia è un peccato gravissimo ma che sia l’abusante che la vittima sono tenuti alla più assoluta segretezza… Leggi tutto »

Usa, riforma sanitaria: no aborto con fondi federali

Verso mezzanotte (ora di Washington) la Camera dei Rappresentanti Usa ha approvato la riforma sanitaria proposta dal presidente Barack Obama, con 219 voti a favore e 212 contro. Nel giro di pochi giorni la riforma deve passare il vaglio del Senato. Il presidente Obama, per ottenere i voti necessari per far passare la riforma del sistema sanitario alla Camera, in special modo quelli degli anti-abortisti, ha emanato un ordine esecutivo che conferma il blocco dei finanziamenti federali per l’interruzione di… Leggi tutto »

Proposta di legge PD contraria a divieti nell’uso del burqa

Quindici deputati del PD e dell’IDV (primo firmatario Salvatore Vassallo) hanno presentato una proposta di legge per modificare l’articolo 5 della legge 22 maggio 1975, n. 152 per consentire l’uso “di indumenti indossati per ragioni di natura religiosa o etnico-culturale”. I quindici, “preso atto che l’uso del burqa costituisce un segnale di possibili violenze private”, ritengono che il divieto (anche se limitato agli edifici pubblici) non sia la modalità più efficace per contrastare il fenomeno. Chiariscono altresì che “qualora il… Leggi tutto »