Archivi Mensili: aprile 2010

La laicità, una priorità per il PD?

Il segretario PD Pierluigi Bersani ha presentato tre giorni fa il suo Progetto Italia 2011. IL PD ha deciso di individuare dieci parole chiave, ma è partito con cinque soltanto: “università e ricerca, riforme istituzionali, giustizia, lavoro e green economy”. Repubblica ha sensibilizzato i navigatori del suo sito a formulare nuove proposte, e ha lanciato ora un sondaggio con trenta parole, tra cui i lettori possono sceglierne dieci. Tra le parole proposte, anche “laicità”, “unioni civili”, “testamento biologico”.

Belgio, Camera dice ‘no’ a velo integrale

La Camera belga ha votato ieri, all’unanimità, un progetto di legge che vieta di indossare pubblicamente burqa o niqab. Il provvedimento non fa in realtà esplicita menzione dei veli integrali islamici, ma estende il divieto a tutti coloro che, in uno spazio pubblico, indossano copricapi che li rendono non identificabili: unica eccezione ammessa, l’uso di maschere durante il periodo di carnevale. Il testo passa ora all’esame del Senato.

Napolitano al papa: “affettuosa vicinanza del popolo italiano”

Nel saluto portato prima del concerto che ha offerto al papa nell’Aula Paolo VI del Vaticano, in occasione del quinto anniversario del pontificato di Benedetto XVI, il presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano ha espresso l’auspicio che Joseph Ratzinger possa “ben cogliere la intensa, affettuosa vicinanza nostra e del popolo italiano”. Il concerto, rende noto il sito del Quirinale, è stato definito da Napolitano “un’offerta di serenità nei tempi non facili, e spesso aspri, che tutti viviamo”. Benedetto XVI ha… Leggi tutto »

Belgio, pedofilia: il primate cattolico accusato di insabbiamento

Mons. André Leonard, da tre mesi primate della Chiesa belga, dopo aver paragonato l’omosessualità all’anoressia (cfr. Ultimissima del 24 gennaio) è ora coinvolto in qualcosa di più pesante di una gaffe. Joel Devillet, che sostiene di essere stato abusato dal suo parroco, ha accusato Leonard, allora vescovo di Mons, di aver insabbiato il caso, lasciando il parroco al suo posto per altri cinque anni. Il portavoce di mons Leonard, scrive LaLibre, ha chiesto che la giustizia faccia il suo corso.

Roma, “non porti il velo”: egiziano violenta la moglie e rapisce il figlio

Una giovane romana di 29 anni, sposata con un egiziano, rifiutava di portare il velo e di adeguarsi alle tradizioni del marito. Questi l’ha quindi picchiata, violentata e le ha sottratto il figlio di tre anni durante un viaggio dai nonni in Egitto. Il marito voleva infatti crescere il figlio nel suo paese di origine e avrebbe inoltre lanciato questa minaccia alla moglie: “Te lo riporto morto, piuttosto che farlo ritornare da te”. La vicenda si è trascinata per quasi… Leggi tutto »

Crocifisso: i coniugi di Abano citano in giudizio il sindaco di Cittadella

I soci UAAR di Abano Terme (PD) che hanno portato avanti l’iniziativa giuridica contro la presenza dei crocifissi nelle aule scolastiche, sfociata poi nella sentenza di novembre della Corte Europea dei diritti dell’uomo, hanno citato in giudizio il sindaco di Cittadella (PD) nonché parlamentare della Lega Nord, Massimo Bitonci. Bitonci, quando uscì la sentenza, suggerì al sindaco di Abano “di revocare la residenza alla famiglia italo-finlandese che ha inferto una tale ferita alla civiltà cattolica”, aggiungendo che “se questi signori… Leggi tutto »

Obiezione di coscienza per farmacisti, proposta di legge dal Pdl

La senatrice del Pdl Ada Spadoni Urbani ha presentato un disegno di legge che permetterebbe l’obiezione di coscienza dei farmacisti per la vendita di farmaci “rientranti nella contraccezione di emergenza”. Secondo la senatrice, i farmacisti “non possono essere costretti ad agire contro scienza e coscienza, quali semplici esecutori di scelte altrui” e quindi la norma da lei proposta sarebbe in linea con quanto già disposto dalla legge sull’interruzione di gravidanza e da quella del 2004 sulla procreazione assistita. Secondo Spadoni… Leggi tutto »

Radio vaticana: elettrosmog oltre i limiti, possibili risarcimenti

La seconda corte d’appello di Roma ha sentenziato lo scorso ottobre sull’inquinamento elettromagnetico prodotto dalle antenne di Radio Vaticana in alcune zone a nord di Roma. I giudici scrivono nelle motivazioni, recentemente depositate, che “sono stati superati i limiti di esposizione e i valori di attenzione previsti da tutte le leggi speciali in materia”, ma è sopravvenuta la prescrizione nei confronti del cardinale Roberto Tucci (ex presidente del comitato di gestione di Radio Vaticana) e il non luogo a procedere… Leggi tutto »