Il card. Caffarra: “l’educazione statale è dittatura”

Intervenendo ieri a un convegno sull’educazione in svolgimento a Imola, l’arcivescovo di Bologna, card. Carlo Caffarra, ha dichiarato che lo Stato “non ha, non deve e non può aver un compito di responsabilità educativa: sarebbe la dittatura”. Per contro, riporta l’Agenzia SIR, “impedire alla Chiesa di educare è impedire alla Chiesa di esistere”. Lo Stato, secondo lil porporato, “ha solo un ruolo sussidiario: favorire l’esercizio della libertà educativa dei genitori, e la libera proposta educativa”. Caffarra ha aggiunto che occorre “vigilare che non entri nei luoghi dell’educazione la falsa visione della persona umana che confonde libertà e spontaneità” e che “non sia distrutto il principio di autorità, senza il quale ogni opera educativa è destinata al fallimento”.
AGGIORNAMENTO: Il comunicato stampa della Rete Laica di Bologna, di cui fa parte anche il circolo UAAR.

Archiviato in: Generale