Archivi Giornalieri: mercoledì, giugno 2, 2010

Crocifisso, Grande Chambre: ammesse le “terze parti” cristiane

Il sito cattolico Zenit – il mondo visto da Roma annuncia con soddisfazione i risultati della “alleanza tra cattolici e ortodossi” sul tema del crocifisso. Il ricorso presentato dal governo italiano alla Grande Chambre contro la sentenza con cui la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha detto ‘no’ alla presenza dei crocifissi nelle aule scolastiche, in seguito a una azione legale promossa da una socia UAAR, è ora sostenuto come “terze parti” da altri dieci paesi: Armenia, Bulgaria, Cipro, Grecia,… Leggi tutto »

25 ottobre 2010: terza giornata nazionale dello sbattezzo

Dopo il successo delle edizioni 2008 e 2009, a cui hanno complessivamente aderito quasi duemila cittadini, l’UAAR ha deciso di organizzare per il 25 ottobre 2010 la terza giornata nazionale dello sbattezzo. ‘Sbattezzo’ significa cancellazione degli effetti civili del battesimo, ossia l’elementare diritto, sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e riconosciuto da un provvedimento del Garante per la privacy, di poter abbandonare una confessione religiosa: nel caso specifico, di non essere più considerati dallo Stato come “sudditi” della Chiesa,… Leggi tutto »

Dibattito sul crocifisso a “La vita in diretta”

Sul canale Uaarit di YouTube è ora disponibile il video integrale (pt. 1, pt. 2, pt. 3, pt. 4, pt. 5) del dibattito sul crocifisso andato ieri in onda su RaiUno durante la trasmissione La vita in diretta. In studio erano presenti Adele Orioli, responsabile delle iniziative giuridiche UAAR, don Bruno Fasani, Massimo Teodori e Francesco Agnoli, mentre in collegamento esterno vi erano inoltre il giudice Luigi Tosti e Andrea Olivero.

Il dibattito sulla Sindone a Bari

Il circolo UAAR di Bari ha pubblicato online il video integrale del dibattito sulla Sindone organizzato presso l’Università di Bari dal Centro di studi normanno-svevi dell’ateneo in collaborazione con il circolo stesso il 18 maggio scorso. All’evento sono intervenuti i professori Franco Cardini, Vittorio Pesce Delfino e Raffaele Licinio.