Corte Suprema USA: la causa contro il Vaticano vada avanti

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso di non fermare l’azione legale intentata contro il Vaticano per avere trasferito più volte da una città a un’altra un prete ripetutamente accusato di abusi sessuali. L’alta corte ha rifiutato oggi un appello presentato dalla Santa Sede, con il quale si negava la giurisdizione USA su un altro stato estero: secondo i giudici, il Vaticano potrebbe essere considerato civilmente responsabile delle azioni dei preti pedofili, in quanto suoi “dipendenti”.

Archiviato in: Generale, Notizie