Archivi Giornalieri: venerdì, luglio 2, 2010

Pedofilia: continua il periodo nero della Chiesa cattolica

L’attenzione dei mezzi di informazione sugli abusi sessuali commessi da religiosi cattolici non accenna a diminuire, anche perché molti casi cominciano ad andare a giudizio. Repubblica dà notizia della condanna a quasi venti anni comminata all’ex sacerdote australiano John Sidney Denham, ritenuto colpevole di aver “sadicamente” abusato di almeno 25 ragazzi tra il 1968 e il 1986. Sul Fatto Quotidiano, Vania Lucia Gaito ha pubblicato un articolo sul seminario diocesano di Brescia, dove tutti e tre gli ultimi vicerettori hanno… Leggi tutto »

Genocidio ruandese: arrestato pastore pentecostale

Il pastore pentecostale Jean-Bosco Uwinkindi è stato arrestato in Uganda con l’accusa di aver contribuito a orchestrare il genocidio dei tutsi. Uwinkindi era uno degli undici più importanti indagati ancora in libertà: su di lui pendeva una taglia di ben cinque milioni di dollari. Come ricorda l’AFP, molti vescovi e sacerdoti di diverse confessioni cristiane si sono macchiati di crimini durante il genocidio.

Il politico cattolico nei guai con i trans

Pier Paolo Zaccai, consigliere provinciale PDL a Roma, è assurto agli onori della cronaca per aver partecipato a un festino a base di coca insieme ad alcuni trans: il party è terminato poi in un improvvisato e allucinato comizio dal balcone. Nonostante abbia affermato di star solo “indagando” sul mondo dei trans, Zaccai è stato sospeso dal PDL, partito in cui è confluito in quanto ex di AN, e prima ancora del MSI. Il consigliere è ricoverato in ospedale, e… Leggi tutto »

Il Sudafrica ‘invaso’ dai preservativi brasiliani

Il Brasile organizzerà i prossimi campionati del mondo di calcio, il Brasile è il favorito dei campionati attualmente in corso in Sudafrica; il Brasile ha anche deciso di far circolare, a partire da oggi, nelle città dove si svolgono le partite dei mondiali, un pullman che distribuirà gratis trentamila profilattici. La decisione del governo brasiliano fa parte di un programma anti-Aids che è già stato premiato dall’Unesco e riconosciuto come modello dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

Tagli alla scuola, ma non agli insegnanti di religione

Salvo Intravaia, in un articolo pubblicato da Repubblica, ha rilevato come in un anno gli insegnanti di ruolo sono calati del 4%, il personale di segreteria, i bidelli e i tecnici di laboratorio del 6%. In compenso aumentano gli insegnanti di religione cattolica, scelti dale diocesi ma pagati dallo Stato, che hanno raggiunto le 26.326 unità. I dati sono di fonte ministeriale, contenuti nel dossier La scuola statale: sintesi dei dati. Anno scolastico 2009/2010.