Amore interreligioso: due giovani uccisi in India

Lei, Reena, aveva quindici anni ed era di religione induista; lui, Shah Mohammad, ne aveva diciassette ed era musulmano. Abitavano a Samain, nel nord dell’India, ed avevano cominciato una relazione: avevano anche tentato di fuggire, ma erano stati ripresi alla stazione ferroviaria. Sono stati torturati (al giovane è stato cavato un occhio), uccisi, e i loro corpi esposti nel cortile della scuola dove studiavano. Secondo il Times of India, il consiglio del villaggio avrebbe chiesto alla famiglia del giovane di lasciare il paese.

Archiviato in: Generale, Notizie