Archivi Giornalieri: venerdì, luglio 9, 2010

Quella Lega abituata a dividere

Raffaele Carcano* Una decina di giorni fa la Padania ha accusato l’UAAR di essere «nemica» della croce e, così facendo, di minare l’identità europea e un «patrimonio collettivo»: chiedere che nelle aule scolastiche non siano presenti simboli religiosi favorirebbe infatti l’islam, di cui l’Unione sarebbe «una alleata più o meno inconsapevole». Sarebbe agevole rispondere all’organo ufficiale della Lega Nord che l’UAAR si batte per la laicità dello Stato, e che uno stato laico non favorisce alcuna concezione del mondo né… Leggi tutto »

Appello per salvare dalla lapidazione una donna iraniana

Sakineh Mohammadi Ashtiani ha 43 anni e due figli. E’ stata condannata alla pena di morte per lapidazione, secondo quanto prescrive la sharia, dalle autorità della repubblica islamica iraniana perché ritenuta colpevole di adulterio. Per salvarla è stata avviata una vasta mobilitazione internazionale, da Amnesty International a Human Rights Watch; una pagina è stata creata su Facebook; una petizione sta raccogliendo migliaia di sottoscrizioni. Anche Catherine Ashton, responsabile della politica estera dell’Unione Europea, ha chiesto di fermare l’esecuzione. Un ultimo… Leggi tutto »

L’autore cristiano che ispira le gang messicane

John Eldredge è l’autore di numerosi e vendutissimi libri “cristianamente” orientati. Il suo progetto, Ransomed Heart,  indica come obbiettivo quello di “amare Dio e vivere liberi”. I suoi libri sono però stati sovente criticati per l’eccessiva “mascolinità cristiana” che trasudano. Come se non bastasse, più recentemente un suo libro, Wild at Heart, è stato adottato come lettura obbligatoria per i membri della Familla Michoacana, un cartello di gang dedite al narcotraffico e nota per l’ampio uso della decapitazione dei propri… Leggi tutto »

Iraq, decine di pellegrini sciiti uccisi in pochi giorni

Sono stimati in almeno settanta i pellegrini sciiti uccisi negli ultimi giorni in Iraq, soprattutto a causa di due bombe esplose a Baghdad. I feriti sono stimati in circa trecento. Gli attentati sono stati compiuti nonostante il rafforzamento delle misure di sicurezza, deciso in previsione delle decine di migliaia di pellegrini che si sarebbero recati nella capitale per una festività religiosa. La responsabilità delle stragi, pur in assenza di rivendicazioni, è attribuita a gruppi estremisti sunniti.

Cognomi cattolici nella nuova “parentopoli”

Continua l’inchiesta sullo scandalo del G8, e continuano a uscire rivelazioni riguardanti la Protezione Civile. L’organico di quest’ultima è triplicato in tre anni, e a realizzare tale aumento hanno concorso, senza concorso, molti parenti di vip. Numericamente prevalgono i familiari di giudici, ma non mancano una nipote del cardinale Silvestrini, la nipote di Ettore Bernabei (ex presidente RAI e poi fondatore di Luxvide, la casa di produzione di tutte le fiction religiose che si vedono sul piccolo schermo) e la… Leggi tutto »