Archivi Mensili: agosto 2010

USA, stop and go alla ricerca sulle cellule staminali embrionali

Il National Institute of Health USA, scrive ScienceInsider, ha ordinato l’immediata cessazione di tutti gli esperimenti intramoenia sulle cellule staminali embrionali, in risposta a un’ingiunzione da parte del giudice distrettuale Royce Lambert, che la settimana scorsa che ha ritenuti illegittimi i finanziamenti decisi da Barack Obama (cfr. Ultimissima del 24 agosto 2010). Thomas B. Okarma, presidente della Geron Corp., intervistato dal Washington Post, ha tuttavia dichiarato che stanno ormai per cominciare i primi test sull’essere umano che permetteranno di valutare… Leggi tutto »

Milano, la zona pedonale frena l’afflusso di fedeli, parroco chiede deroghe

Nonostante rivendichi la presenza delle spoglie dei tre re magi, la basilica di sant’Eustorgio, a Milano, è sempre meno frequentata: colpa, sostiene il parroco Pier Giorgio Perini, della zona pedonale antistante la chiesa. I fedeli, ha dichiarato a Repubblica, “continuano a essere multati”, e la basilica si sta pian piano trasformando “in un freddo e morto museo”. Il sacerdote non si dà tuttavia per vinto: ha chiesto alla giunta comunale di “rendere possibile a chi partecipa alla messa di parcheggiare… Leggi tutto »

Francia, nuove aperture di fast food halal

Il Nouvel Obs dà notizia che la catena francese di restauration rapide Quick aprirà quattordici nuovi punti vendita che serviranno esclusivamente cibo halal. Gli esercizi che osserveranno la legge islamica diverranno dunque ventidue: la decisione solleverà probabilmente nuove polemiche e nuove accuse di comportamento discriminatorio e filo-comunitarista, come quelle già scagliate a suo tempo dal sindaco di Roubaix, il socialista Renè Vandierendonck.

In libreria: “I segreti del Vaticano”, di Corrado Augias

La casa editrice Mondadori annuncia la pubblicazione del nuovo libro di Corrado Augias, intitolato I segreti del Vaticano. Storie luoghi, personaggi di un potere millenario (304 pagine, 19 euro). Secondo il lancio editoriale, il Vaticano, “Stato di diritto tra i più piccoli al mondo, minuscola città dentro la vasta città di Roma, di cui ha condiviso le vicissitudini e di cui costituisce “l’altra faccia”, ha una lunghissima storia, ricca di chiaroscuri e di personaggi più o meno limpidi”; il tratto… Leggi tutto »

Caso Gheddafi, la UE: “siamo uno spazio fondato sui valori, non sulla religione”

La Commissione Europea ha replicato alle dichiarazioni rilasciate dal leader libico Muammar Gheddafi che, in visita a Roma, ha chiesto che l’islam diventi la religione di tutta l’Europa. Una portavoce della Commissione, la romena Angela Filote, ha dichiarato che l’Unione Europea “non è uno spazio fondato sulla religione ma sui valori”: la Commissione, ha continuato Filote, veglia affinché “la libertà religiosa sia garantita nell’Unione, in quanto fa parte dei diritti dell’uomo”. Ieri La Padania, organo di informazione della Lega Nord,… Leggi tutto »

Israele: il rabbino leader di Shas vuole la morte di tutti i palestinesi

Il rabbino Ovadia Yosef, leader del partito ultraortodosso Shas, facente parte del governo di coalizione israeliano, ha dichiarato che i palestinesi e il presidente dell’Autorità Nazionale, Abu Mazen, dovrebbero “sparire dalla faccia della terra”. Secondo il governo israeliano le parole di Yosef sono state “espresse a titolo personale”.

USA, imponente manifestazione dell’ultradestra cristiana

Diverse decine di migliaia di americani vicini al movimento detto “del Tea Party” (destra cristiana ultraconservatrice) si sono riuniti lo scorso weekend a Washington per assistere al meeting Restoring Honor, indetto dalla star televisiva di Fox News Glenn Beck. Beck ha esplicitamente invocato Dio, sostenendo che l’America sta tornando a seguire l’Onnipotente. Presente alla manifestazione anche Sarah Palin. L’evento si è svolto nello stesso luogo e nella stessa data della grande marcia organizzata da Marthin Luther King nel 1963: anche… Leggi tutto »

Iraq, rapito e ucciso fedele siro-cattolico

L’agenzia di stampa cattolica Asianews ha reso noto ieri che il fedele siro-cattolico Louyaé Behnam, 35 anni, originario di Mosul ma trasferitosi a Karakosh, è stato rapito il 25 agosto e poi ucciso da un gruppo di uomini armati. I sequestratori avevano chiesto 15.000 dollari di riscatto, ma nonostante l’avvenuto pagamento della somma hanno deciso di uccidere comunque l’uomo. Secondo fonti riportate dall’agenzia, “per gli estremisti islamici, uccidere un cristiano nel periodo di Ramadan è una azione meritevole presso Dio”.