Archivi Giornalieri: giovedì, settembre 16, 2010

Il papa sbarca in Inghilterra paragonando l’ateismo al nazismo

Nel suo primo discorso pubblico nel Regno Unito, in occasione della cerimonia di benvenuto al castello di Holyroodhouse, Benedetto XVI ha vantato i meriti storici del cristianesimo, definito “una forza potente per il bene nel vostro regno” (forse in risposta al dibattito dallo stesso titolo andato in onda su Sky), e ha messo ancora una volta in guardia dai pericoli rappresentati dall’ateismo. Prendendo spunto dall’importate contributo dato dall’Inghilterra alla lotta al nazismo, il papa ha accennato ai pastori e ai… Leggi tutto »

Anche in Italia si discute del divieto di indossare il burqa

L’introduzione del divieto di indossare il burqa in pubblico da parte del parlamento francese (cfr. Ultimissima di ieri) è stata  accolta favorevolmente dal centrodestra italiano, da Fini a Carfagna fino alla Lega, che ha presentato un progetto di legge specifico. Diviso il PD: si è dichiarato d’accordo Sergio Chiamparino, sindaco di Torino, mentre il segretario Pier Luigi Bersani ha invece sostenuto che l’argomento non rappresenta una priorità. Delle donne del partito, Vittoria Franco si è detta contraria, Giovanna Melandri preferisce… Leggi tutto »

Sakineh parla alla tv iraniana. Il figlio: “dichiarazioni estorte”

Sakineh Mohammadi Ashtiana è apparsa ancora una volta alla tv iraniana con il volto coperto. In questa occasione ha smentito di avere subito violenze e torture in carcere. Il figlio, coadiuvato dall’avvocato della donna, ha affermato che “l’intervista è stata estorta e serve a preparare l’opinione pubblica iraniana per la sua esecuzione”. L’uomo ha comunque espresso anche soddisfazione per aver potuto constatare che sua madre è ancora viva.

La Rai produce un kolossal sull’11 settembre della sconfitta turca

Si chiamerà September Eleven il nuovo film di Renzo Martinelli, reduce dal flop di Barbarossa. La pellicola tratterà dell’assedio turco a Vienna, nel 1683, e della sconfitta dell’esercito ottomano per mano di un’armata cristiana, la Lega Santa, mobilitata dal frate Marco D’Aviano, l’autentico protagonista del racconto. Il kolossal costerà dodici milioni di euro e sarà co-prodotto da RaiFiction e RaiCinema. I consiglieri d’amministrazione RAI Van Straten e Rizzo Nervo hanno votato contro, sostenendo che il progetto ha finalità marcatamente anti-islamiche.

Il cardinale Bertone va a Porta Pia. L’Uaar: “sì, ma anche a Canossa!”

Niente in contrario che, come annunciato ieri, il Segretario di Stato vaticano cardinal Tarcisio Bertone prenda la parola alle celebrazioni per la breccia di Porta Pia di lunedì prossimo. «Del resto, – nota Raffaele Càrcano, segretario nazionale della Uaar – anche le autorità tedesche presenziano alle commemorazioni per lo sbarco in Normandia. Ci aspettiamo però che, come le autorità tedesche, Bertone ammetta che il Vaticano nel 1870 era dalla parte sbagliata». Quella di lunedì sarà la prima volta di un… Leggi tutto »

Su Radio Città Aperta debutta “Liberi di non credere”

Il 20 settembre, data ovviamente scelta non a caso, comincerà, su Radio Città Aperta, il programma Liberi di non credere. Di lunedì, ogni quindici giorni andrà infatti in onda, alle ore 14.30, uno spazio di mezz’ora gestito dall’UAAR: il primo spazio radiofonico interamente dedicato ai non credenti, con notizie, informazione laica, approfondimenti dal mondo dell’incredulità. Il programma sarà ascoltabile a Roma e nel Lazio sugli 88.9 di Radio Città Aperta oppure online, in streaming. Il 20 settembre ci saranno in… Leggi tutto »

GB: lettera sul Guardian contro la visita di stato di Benedetto XVI

Il Guardian ha pubblicato ieri una lettera di 55 intellettuali laici contrari al carattere di “visita di Stato” attribuito al viaggio di Benedetto XVI nel Regno Unito. I firmatari si sono dichiarati “concordi” nel ritenere che il papa non meritasse tale onore, perché ritengono che, nonostante come cittadino europeo e come leader di una religione sia ovviamente libero di entrare e visitare il paese, in quanto capo di stato e responsabile dell’organizzazione di cui è capo è stato ed è… Leggi tutto »

Ora alternativa, le regioni cominciano ad adeguarsi

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato (cfr. Ultimissima dell’11 maggio), le disposizioni del ministro Gelmini (cfr. Ultimissima del 24 luglio) e il successo dell’iniziativa giuridica UAAR (cfr. Ultimissima del 4 agosto), il diritto all’attivazione di insegnamenti alternativi a quello della religione cattolica è ormai giuridicamente inattaccabile. Gli uffici scolastici regionali stanno cominciando ad adeguarsi: tra i primi a farlo, quelli della Liguria e del Veneto, i cui uffici scolastici hanno emanato specifiche indicazioni operative per la nomina dei docenti…. Leggi tutto »