Archivi Giornalieri: giovedì, settembre 30, 2010

Germania: secondo sondaggio, islamici sono “un peso”

Un recente sondaggio condotto dall’Allensbach Institute for the Financial Times Deutschland rileva le opinioni correnti dei tedeschi nei confronti degli islamici, circa 4 milioni in Germania. Il dibattito è stato infatti ravvivato dalle dichiarazioni e dal libro dell’ex consigliere della Banca Centrale Tedesca Thilo Sarrazin (Ultimissima del 4 settembre), il quale ha dichiarato ad esempio che il paese è reso “più stupido” dagli immigrati di origine islamica, che sono in media più poveri e meno istruiti. Secondo il sondaggio, circa… Leggi tutto »

Arezzo, mozione contro protocollo d’intesa per assunzione religiosi nelle Asl

Un protocollo d’intesa tra Regione Toscana e Conferenza episcopale della stessa regione obbliga le Aziende Sanitarie ad assumere personale nominato dai vescovi, per dare conforto spirituale ai malati. Nonostante i tagli alla sanità, viene garantita l’assunzione a ruolo – come per gli infermieri professionali – al personale indicato dall’ordinario diocesano per fornire assistenza religiosa e le Asl sono tenute a fornire mezzi, locali e finanziamenti per permetterne l’attività. Una mozione per chiedere la revisione dell’intesa è stata presentata al consiglio… Leggi tutto »

Padre Pio diceva: “bandito Giuliano non è morto, ucciso un sosia”

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Mezzogiorno, padre Pio era a conoscenza di particolari inediti riguardo il bandito Salvatore Giuliano, esecutore della strage di Portella della Ginestra nel 1947. Il religioso sosteneva ad esempio che il cui corpo crivellato dalle pallottole ritrovato tra 4 e 5 luglio 1950 non era di Giuliano, ma di un sosia ucciso al suo posto per permettergli di espatriare in America sotto copertura. Secondo un testimone, lo scrittore Giovanni Siena, padre Pio quando incontrava dei… Leggi tutto »

Olanda, Wilders appoggerà governo ma vuole divieto per burqa

Il Partito della Libertà (Pvv) di Geert Wilders darà il suo appoggio esterno al governo di Mark Rutte formato da liberal-conservatori (Vvd) e cristiano-democratici (Cda). In cambio, la formazione della destra anti-islamica ha ottenuto il sostegno per far passare una legge che vieti di indossare il burqa e che limiti il velo per alcune categorie di impiegati pubblici, oltre ad un contenimento dell’immigrazione (meno 50% di immigrati da paesi non occidentali e meno 25% di richiedenti asilo).