Archivi Giornalieri: giovedì, ottobre 7, 2010

L’ateismo metodologico di Giorello alla prova di “Avvenire”

La proposta di “ateismo metodologico” di Giulio Giorello, avanzata nel suo ultimo libro Senza Dio, non è particolarmente piaciuta ad Avvenire. Il te9ologo Vittorio Possenti ha infatti lamentato l’altro ieri il fatto che Giorello “non si attarda a mostrare che Dio non è”, preferendo privilegiare un’etica che non ha bisogno né di dogmi, né di un Dio-padrone, e che in quanto tale può dunque essere fatta propria anche dai credenti. Possenti ha domandato a Giorello “dove e come l’individualista libertario… Leggi tutto »

Il papa alla stampa cattolica: “vivere come se Dio esistesse”

Rivolgendosi ai partecipanti al congresso sulla stampa cattolica, Benedetto XVI ha espresso la preoccupazione che le nuove tecnologie “rendano interscambiabili il vero e il falso”, in una società in cui è sopraggiunta “la crisi di fede” e in cui i cristiani non possono “confidare che il patrimonio di valori trasmesso lungo i secoli passati possa continuare ad ispirare e plasmare il futuro della famiglia umana”. L’idea di vivere “come se Dio non esistesse” “si è dimostrata deleteria”, ha sostenuto il… Leggi tutto »

Burqa, governo orientato al divieto

Il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, ha espresso ieri davanti alla commissione Affari costituzionali della Camera il parere del governo sul velo integrale. L’esecutivo sarebbe orientato a introdurre il divieto di indossarlo in pubblico, ma il testo del dispositivo non farà alcun riferimento alla religione islamica: secondo Mantovano, l’uso del niqab e del burqa non troverebbe infatti sostegno nella tradizione coranica. La proposta di legge farà quindi leva sull’esigenza che le forze dell’ordine possano identificare e riconoscere le persone direttamente.

Israele: il governo chiede che si giuri “per uno stato ebraico”

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu ha annunciato la presentazione di un progetto di legge che imponga ai candidati alla cittadinanza di giurare “per lo stato di Israele, ebraico e democratico”. Soddisfazione è stata espressa dal ministro degli esteri, Avigdor Lieberman, leader del partito nazionalista Yisrael Beytenu.

Corte d’assise di Monza: “un progetto di jihad non è reato”

Progettavano attentati, ma non li hanno realizzati, né sono state trovate prove di un loro legame con altri gruppi jihadisti e con Al Qaeda: con queste motivazioni la Corte d’assise di Monza ha assolto Abdelkader Ghafir e Rahid Ilham, di nazionalità marocchina, dall’accusa di terrorismo internazionale. Secondo i giudici il fermarsi al semplice progetto, anche quando “abbia carattere di pericolosità”, non costituisce reato. I due uomini, che volevano colpire un supermercato, un parcheggio pubblico, l’ufficio immigrazione della questura, due caserme… Leggi tutto »

Emilio Rosini (1922-2010)

Tre giorni fa è morto Emilio Rosini, presidente onorario UAAR. La notizia è stata data dalla famiglia ieri. Nato a Falconara Marittima (Ancona) nel 1922 ma veneziano di adozione, è stato a lungo insegnante di Diritto (Scienza delle Finanze e Diritto finanziario) presso l’Università di Urbino, avvocato per trent’anni, consigliere di Stato e presidente del TAR del Veneto. Venne collocato a riposo nel 1992 col titolo di presidente onorario del Consiglio di Stato. È stato, inoltre, deputato al Parlamento dal… Leggi tutto »