Archivi Giornalieri: mercoledì, ottobre 13, 2010

In arrivo a Milano Harun Yahya

Finora si era spinto soltanto fino a Lugano (cfr. Ultimissima del 19 gennaio), ma il prossimo 21 ottobre l’antievoluzionista Harun yahya terrà per la prima volta  una conferenza anche in Italia. L’appuntamento è a Milano, al palazzo delle Stelline: ne danno notizia diversi manifesti affissi in città.

L’Università Cattolica di Lovanio discute il cambiamento del nome

Mark Waer, rettore dell’Università Cattolica di Lovanio, in Belgio, ha affermato che le autorità dell’ateneo stanno prendendo in considerazione l’opportunità di cambiare nome. Waer, scrive Flanders Today, ha spiegato che la decisione di discutere l’argomento non è legata né allo scandalo-pedofilia che ha colpito la Chiesa belga, né all’accoglienza che hanno avuto in Belgio le reazioni vaticane alla notizia dell’assegnazione del Premio Nobel per la medicina a Robert Edwards. Waer ha precisato che, benché il consiglio d’amministrazione dell’università sia presieduto… Leggi tutto »

Indagine Ue su esenzioni fiscali della Chiesa in Italia, reazioni da Avvenire e governo

Arrivano le prime prese di posizione degli ambienti della Cei e del governo dopo l’avvio ufficiale dell’inchiesta da parte della Commissione Europea contro l’Italia per le agevolazioni fiscali a favore della Chiesa cattolica (Ultimissima del 12 ottobre). La Farnesina con una nota fa sapere che “il governo italiano è convinto di poter dimostrare in maniera chiara e definitiva alla commissione le buone e fondate ragioni che giustificano la disciplina contestata, la quale non determina una violazione a favore delle proprietà… Leggi tutto »

Caso Wilders, chiesto proscioglimento ma arriva nuova denuncia

La procura olandese ha chiesto il proscioglimento per il parlamentare Geert Wilders, recentemente in tribunale con l’accusa di aver diffamato l’islam (Ultimissima del 5 ottobre). Il procuratore Paul Velleman scrive infatti che “paragonare il Corano e l’islam al Mein Kampf, al nazionalismo socialista, al fascismo e al comunismo può senza dubbio essere offensivo, ma non è un oltraggio punibile” sulla base del codice penale. Durante l’udienza il procuratore Birgit van Roessel ha aggiunto però che “rimangono ancora in piedi invece… Leggi tutto »