Archivi Giornalieri: domenica, ottobre 24, 2010

Vendola (Sel): “Sono cattolico, dialogo con Chiesa e no a pulsioni anticlericali”

Tra i temi affrontati da Nichi Vendola nel discorso per la chiusura del congresso nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà tenutosi a Firenze, il rapporto coi cattolici e la Chiesa. Vendola ha rivendicato la sua fede cattolica, “una delle tante diversità che vi dovete beccare del vostro portavoce” e che “non intendo nascondere”, perchè “è la mia vita ed è stata la mia culla”. “‘Ero straniero e mi avete accolto’, ‘dare da mangiare agli affamati’, non possiamo mica lasciare tutto… Leggi tutto »

Frattini ateofobo: comunicato stampa UAAR

“Dichiarazioni ateofobe”: l’UAAR chiede le dimissioni del ministro Frattini Il ministro degli esteri Franco Frattini ha scritto l’altro ieri che «l’ateismo, il materialismo e il relativismo» sono «fenomeni perversi», caratterizzati da «fanatismo e intolleranza», che «minacciano la società», e vanno pertanto combattuti con un’alleanza tra cristiani, musulmani ed ebrei. Le pesantissime affermazioni sono contenute in un articolo pubblicato sull’Osservatore Romano. «All’Italia mancava ormai soltanto un ministro ateofobo», commenta Raffaele Carcano, segretario dell’UAAR. L’associazione ha già chiesto un intervento al Presidente… Leggi tutto »

Piemonte, la Regione formerà volontari pro-vita

Passato il rischio che il riconteggio dei voti lo estromettesse dall’incarico, il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ha annunciato un piano per formare “personale qualificato delle associazioni pro-vita che opereranno nelle strutture ospedaliere”. Lo rende noto il quotidiano La Stampa. Cota avrebbe dato la notizia davanti a un pubblico formato da militanti delle associazioni cattoliche antiabortiste. Secondo Mercedes Bresso, ex presidente della Regione, “la presenza delle associazioni anti-abortiste nei consultori rischia di fare terrorismo e spaventare le donne con… Leggi tutto »

Burundi: bimbo albino ucciso e fatto a pezzi

Il corpo smembrato di un bambino albino di nove anni è stato ritrovato nel fiume Malagarazi, al confine tra Burundi e Tanzania. La vittima viveva nel Burundi: sospettata del crimine, scrive la BBC, è una banda proveniente della Tanzania, specializzata nel rapire bambini albini. I loro corpi, infatti, sono ritenuti portatori di poteri magici, e sono pertanto molto richiesti dagli stregoni, che li usano durante riti magici.

Madrid, ieri manifestazione “per uno stato laico, ora”

Un centinaio di associazioni laiche, scrive El Pais, hanno manifestato ieri a Madrid, nei luoghi dove il cardinale Rouco Varela vorrebbe costruire una cittadella monumentale cattolica. “Per uno stato laico, ora” è stato il motto dell’iniziativa, durante la quale è stata anche criticata l’imminente visita del papa: “Benedetto XVi può venire in Spagna quando vuole, ma non a spese pubbliche” (il costo della visita è stimato in circa otto milioni di euro). Alla manifestazione hanno partecipato anche alcune associazioni cattoliche… Leggi tutto »

Sinodo dei vescovi sul Medio Oriente: “teologia non giustifica occupazione Israele”

Il messaggio finale dell’assemblea speciale per il Medio Oriente del sinodo dei vescovi ha rivolto all’Onu e alla comunità internazionale la richiesta di porre fine all’occupazione israeliana dei territori palestinesi, “attraverso l’applicazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”. I vescovi hanno inoltre sostenuto che “non è permesso ricorrere a posizioni teologiche bibliche per farne uno strumento a giustificazione delle ingiustizie”: e poiché il Nuovo testamento ha superato il Primo, “la terra promessa è tutta la terra”, e… Leggi tutto »

Bahrain, avanzata sciita alle elezioni

Il partito di opposizione “Al Wefak – Società nazionale islamica” ha vinto 18 seggi su 40 nel primo turno delle elezioni legislative che si sono svolte ieri nel Bahrein. Il paese è a maggioranza sciita, ma è guidato da una dinastia sunnita. Nei giorni scorsi Human Rights Watch aveva denunciato l’arresto di esponenti dell’opposizione, accusati di terrorismo e di voler rovesciare la casa reale, creando forti tensioni nel paese.