Archivi Giornalieri: sabato, dicembre 11, 2010

Otto per mille, 60 milioni dello stato andranno a Chiesa

Secondo quanto scrive Franco Bechis su Libero, Palazzo Chigi userà, “con una generosità che non ha grandi precedenti”, larga parte dell’otto per mille assegnato allo Stato a favore della Chiesa cattolica. Con un decreto firmato dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi (non ancora pubblicato sul sito del governo), più di 60 sui 144 milioni di euro disponibili saranno impiegati per “lavori di abbellimento e restauro di chiese, conventi, sedi arcivescovili, monasteri, confraternite, basiliche della Conferenza episcopale italiana”. Su 262 interventi… Leggi tutto »

Transparency International: “gli italiani ritengono che gli enti religiosi siano sensibili alla corruzione”

Il nuovo rapporto annuale sulla corruzione redatto da Transparency International conferma come l’Italia sia uno dei paesi europei più colpiti da questo fenomeno, il peggiore dopo la Gecia e la Romania. La maggioranza dei nostri connazionali pensa che la corruzione sia addirittura aumentata, negli ultimi tre anni. A livello mondiale, le categorie ritenute molto più corrotte rispetto a tre anni fa sono state ritenute i partiti politici e le comunità religiose: il 53% del campione mondiale è di questa opinione,… Leggi tutto »

Processo Parmalat, condannati Tanzi e Sciumè

Il tribunale di Parma ha emesso l’altro ieri la sentenza per il crack del gruppo Parmalat. La sentenza di primo grado ha condannato l’imprenditore Callisto Tanzi, noto finanziatore del mondo cattolico, a diciotto anni di carcere. Tra gli altri tredici dirigenti condannati anche Paolo Sciumè, a cui sono stati inflitti 5 anni e 4 mesi e l’interdizione ai pubblici uffici. Sciumè, esponente di Comunione e Liberazione, in passato ha fatto parte del consiglio di amministrazione dell’Osservatore Romano e di Avvenire…. Leggi tutto »

“Famiglia Cristiana”: “Fiducia, peggio di Tangentopoli”

Il settimanale cattolico Famiglia Cristiana ha pubblicato un editoriale di Giorgio Vecchiato dal titolo Fiducia: peggio di Tangentopoli. Il giornalista sostiene che “la compravendita dei parlamentari fa mettere le mani nei capelli”, anche perché le notizie sono accompagnate da un “tariffario, rispetto al quale le mazzette di Tangentopoli sono acqua fresca”. Vecchiato lamenta che non esista più alcun vincolo rispetto agli elettori: “è invece ferreo rispetto ai capibranco, specie i berlusconiani che hanno più soldi da spendere e più prebende… Leggi tutto »

Cala la fiducia nella Chiesa

Un’inchiesta realizzata da Demos & PI sulla fiducia nelle istituzioni e pubblicata ieri sul Venerdì di Repubblica mostra come la fiducia nei confronti della Chiesa cattolica sia ancora in calo, scendendo dal 58,7% del 2006 e dal 52,7% del 2009 al 47,0% del 2010. Per la prima volta la Chiesa è stata superata dalla magistratura e dall’Unione Europea. Il dato è ancora più evidente tra i giovani con meno di 24 anni: hanno fiducia nella Chiesa soltanto il 38,3% di… Leggi tutto »

Indagine OCSE conferma l’inefficienza educativa delle scuole private italiane

L’ultima indagine OCSE-PISA, condotta in 65 paesi di tutto il mondo, ha evidenziato un miglioramento nelle performance degli studenti italiani. Ha anche confermato il divario esistente tra la buona qualità delle scuole statali e il basso livello di quelle private, divario che si è ulteriormente amplificato negli ultimi anni, nonostante l’incremento dei contributi governativi a favore di queste ultime. Salvo Intravaia ha evidenziato questo aspetto in un articolo pubblicato su Repubblica: per esempio, gli studenti privati italiani hanno conseguito “403… Leggi tutto »

Europa, i cattolici lamentano discriminazioni nei loro confronti

L’Osservatorio sull’intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa, la cui costituzione è stata annunciata due mesi fa dal cardinale ungherese Péter Erdő e che è presieduto dalla teologa austriaca Gudrun Kugler, ha presentato a Vienna, nel corso del meeting OSCE, un rapporto di quaranta pagine con cui ha voluto denunciare “fatti” avvenuti negli ultimi cinque anni. Tra le discriminazioni denunciate, una delle più gravi è ritenuta la mancata nomina di Rocco Buttiglione a commissario UE. Il rapporto evidenzia… Leggi tutto »

Londra, conferenza su apostasia, sharia e diritti umani

L’IHEU, l’organizzazione internazionale che unisce associazioni umaniste, atee e laiciste di tutto il mondo, tra cui l’UAAR, in occasione della giornata internazionale dei diritti umani co-organizza oggi a Londra una conferenza su apostasia, sharia e diritti umani. Al centro dell’attenzione anche i recenti casi della pakistana Asia Bibi, del blogger palestinese Waleed Al-Husseini e dei cittadini iraniani denunciati per “ostilità verso Dio”. Raffaele Carcano