Archivi Giornalieri: venerdì, dicembre 17, 2010

Il papa al parlamento tedesco?

Il prossimo anno, in occasione della sua visita in Germania, Benedetto XVI terrà forse un discorso al parlamento tedesco. Ad invitare il papa, il presidente del parlamento Norbert Lammert (CDU), il quale ha dato notizia dell’accettazione dell’invito da parte del pontefice. Secondo Lammert, dalle direzioni dei partiti sarebbero giunti segnali di approvazione, tuttavia i Verdi fanno eccezione. Volker Beck, responsabile organizzativo del gruppo parlamentare dei Verdi, ha infatti spiegato che il parlamento deve usare prudenza nell’invitare capi di stato, chiedendosi… Leggi tutto »

Vaticano, nuova polemica nei confronti della Cina

La Santa Sede, con un comunicato diffuso oggi, ha deplorato lo svolgimento dell’ottava assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi, svoltasi a Pechino tra il 7 e il 9 dicembre. Il Vaticano ha lamentato che alle assise della cosiddetta “Chiesa patriottica”, non riconosciuta da Roma, siano stati costretti a partecipare forzosamente anche vescovi e fedeli ancora in comunione con il papa. In particolare, è stata nuovamente stigmatizzata la nomina di nuovi vescovi, e che l’assemblea sia stata presieduta da un vescovo ritenuto… Leggi tutto »

Benedetto XVI: “Apprezzamento a governo italiano per difesa crocifisso”

Stamane papa Benedetto XVI ha ricevuto in udienza Francesco Maria Greco, nuovo ambasciatore italiano presso la Santa Sede, per la presentazione delle lettera credenziali. Nel discorso rivolto al diplomatico, Benedetto XVI si è soffermato sui rapporti tra Stato e Chiesa in Italia, fino a toccare il tema della difesa della libertà religiosa. “Non possono essere negate, dimenticate o emarginate” le influenze della Chiesa nella storia e nella cultura del Paese: “l’esperienza di questi 150 anni insegna che quando si è… Leggi tutto »

La Chiesa cattolica stoppa l’alleanza Fini-Casini

La Chiesa italiana continua a diffidare di Gianfranco Fini (che proprio ieri ha inaugurato insieme a mons. Leuzzi il presepe allestito a Montecitorio), e moltiplica pertanto le prese di posizione sul neonato Terzo Polo, a cui ha aderito anche l’UDC di Pier Ferdinando Casini. Il card. Angelo Bagnasco, presidente della CEI, ha commentato il voto di fiducia della Camera definendolo una conferma del “desiderio di governabilità” da parte dei cittadini, espresso in modo “forte e democratico”. Sul quotidiano dei vescovi… Leggi tutto »

La Corte di Strasburgo: l’Irlanda deve cambiare la legge sull’aborto

La Corte la Europea dei Diritti dell’Uomo ha emesso il suo verdetto sul ricorso portato avanti da tre donne irlandesi, che avevano dovuto raggiungere l’Inghilterra per ottenere l’aborto negato loro in Irlanda (cfr. Ultimissima del 9 dicembre 2009 ). Per due delle tre donne il ricorso non è stato accolto, ma nel caso della terza la Corte ha riconosciuto la violazione dell’articolo 8 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, che sancisce il diritto del singolo al rispetto della sua vita… Leggi tutto »

Annunci religiosi vietati sugli autobus di Fort Worth, Texas

A distanza di due settimane dalla polemica scoppiata dopo che la Fort Worth Transportation Authority aveva accettato sui propri autobus gli annunci con il messaggio “Milioni di americani sono buoni senza Dio”, il consiglio di amministrazione dell’azienda ha rivisto la propria politica vietando tutte le inserzioni a carattere religioso a partire dal primo gennaio. La notizia è riportata dal quotidiano on-line Star-Telegram. Gli annunci erano stati commissionati dalla Dallas-Fort Worth Coalition of Reason, i cui membri hanno detto di voler… Leggi tutto »

Studio: la pratica religiosa cambia l’attenzione per i dettagli

Uno studio pubblicato sull’ultimo numero di Cognition (God: Do I Have your Attention?)  realizzato da diversi ricercatori che hanno operato su un campione di cittadini olandesi, italiani e israeliani, sostiene che la pratica religiosa cambia l’attenzione delle persone, orientandola o meno verso i dettagli. L’osservanza della religione, in quanto insieme di regole da rispettare, modificherebbe, si sostiene,  la capacità di reagire agli stimoli visivi. Secondo i ricercatori, religioni come l’ebraismo o confessioni come il cattolicesimo spingerebbero, per questo motivo, a… Leggi tutto »

Prolegomeni alla fondazione di un’etica atea

Stefano Marullo* Talvolta le domande ingenue riescono ad aprire grandi varchi. Le risposte, parimenti, nella misura in cui appaiono ovvie, tradiscono la loro inadeguatezza. Chiediamoci: esiste un’etica atea? E se sì, donde proviene la sua ratio? Fermiamoci, un momento, alla prima domanda. La risposta, prevedibilissima, è che esistono tante morali – non ce ne vorrà Hegel ma useremo indifferentemente i termini etica e morale alla stessa stregua – atee ed agnostiche almeno quanti sono gli atei e gli agnostici. Comunque… Leggi tutto »