Archivi Giornalieri: martedì, dicembre 21, 2010

Socci su Libero: “Sì al consumismo natalizio”

In un articolo su Libero di oggi intitolato A Natale è Dio stesso che ci chiede di spendere, Antonio Socci si lamenta delle prediche contro il consumismo natalizio. Si tratta, a detta del giornalista, delle “solite lagnose recriminazioni moralistiche”, un “uggioso refrain in cui sono specializzati molti ecclesiastici, ma anche tanti laici, non credenti” che biasimano “il presunto paganesimo della ‘corsa ai regali’”. D’altronde le spese natalizie possono rilanciare l’economia, specie in un momento di crisi come questo. Ma se… Leggi tutto »

Padova, tre insegnanti contro i canti ‘laici’ in basilica

Prima 240 bambini della scuola elementare Santa Rita nella basilica di Santa Giustina, poi 260 alunni della scuola Manin nella parrocchia della Madonna Pellegrina: contro l’usanza padovana di far cantare ai bambini canti “laici” in luoghi di culto cattolici si sono espresse tre insegnanti dell’VIII Istituto comprensivo. “La nostra Costituzione sancisce l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge”, spiegano al Mattino, “quindi anche i nostri piccoli concittadini che svolgono attività alternative alla religione hanno pieno diritto a partecipare all’Accademia natalizia,… Leggi tutto »

Contraccezione: il Vaticano diffonde una “nota” per chiarire la posizione del papa

Il confuso e sorprendente passaggio dedicato da Benedetto XVI alla prostituzione maschile e alla contraccezione all’interno del libro-intervista Luce del mondo (cfr. Ultimissima del 20 novembre), successivamente definito dal portavoce della Sala Stampa vaticana “non certo una svolta rivoluzionaria” (cfr. Ultimissima del 21 novembre), ma poi informalmente esteso dallo stesso padre Federico Lombardi anche a “uomini, donne e transessuali” (cfr. Ultimissima del 24 novembre), ha provocato le più disparate reazioni, all’interno e all’esterno del mondo cattolico. La Congregazione della Dottrina… Leggi tutto »

Lodi, sacerdote condannato a dieci anni per abusi

Il pm aveva chiesto otto anni, ma il gup di Milano ha deciso che don Domenico Pezzini, sacerdote della diocesi di Lodi, meritava dieci anni di carcere per aver abusato sessualmente, tra il 2006 e il 2009, di un minorenne originario del Bangladesh. Al settantatreenne sacerdote, arrestato sette mesi fa (cfr. Ultimissima del 26 maggio), sono stati negati i domiciliari in una comunità monastica, ed è stato altresì imposto un risarcimento di 50.000 euro. Raffaele Carcano

La beffa dell’8×1000 continua

Marco Accorti* Il 18 novembre scorso il Governo ha trasmesso alla Presidenza del Senato lo “Schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante la ripartizione della quota dell’otto per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale, per l’anno 2010”. La commissione Bilancio del Senato ha dato parere favorevole e quindi merita metterci il naso e rifare due conti alla buona per vedere se è cambiato qualche cosa rispetto a come lo Stato fino ad ora ha distribuito i… Leggi tutto »

L’UAAR al meeting OSCE: pluralismo, relativismo e stato di diritto

Pubblichiamo la traduzione del primo dei due interventi di Vera Pegna al meeting OSCE sulla libertà di religione o credenza svoltosi a Vienna due settimane fa (l’originale in inglese è stato pubblicato sul sito della Federazione umanista europea). La redazione PLURALISMO, RELATIVISMO E STATO DI DIRITTO La Federazione umanista europea difende i principi dell’umanesimo e della laicità che si traducono, sul piano istituzionale, nei principi condivisi della democrazia e dello stato di diritto. Ci opponiamo alla discriminazione dei non credenti… Leggi tutto »

GB, paralizzato protesta: “la legge impedisce a mia moglie di aiutarmi a morire”

In Gran Bretagna è stata istituita una commissione per l’assistenza a morire, i cui costi sono sostenuti da due privati. Ne sono membri fra gli altri l’ex Lord Chancellor (segretario di stato alla giustizia) e l’ex capo della polizia metropolitana. Fra i primi testimoni sono stati convocati i coniugi Nicklinson, un ingegnere civile di 56 anni e un’infermiera di 55, sposi da 26 anni con due figlie. Il marito, seguendo una carriera che lo portava in giro per il mondo… Leggi tutto »

Georgia (USA), suicidio assistito: ricorso di una donna contro la legge

La corea di Huntington è una gravissima malattia degenerativa ereditaria, che porta alla morte entro 15-20 anni dalla comparsa dei primi sintomi, con dolori, difficoltà nel movimento e decadimento intellettivo. AOL news riporta il caso d’una donna, Susan Caldwell, i cui maggiori erano morti della malattia, la quale nel 2008, sei anni dopo che le era stata diagnosticata la malattia, tentò il suicidio per soffocamento con elio, volendo evitare alla famiglia l’aggravio di anni d’assistenza. La tecnica di suicidio che… Leggi tutto »