Archivi Giornalieri: venerdì, dicembre 24, 2010

Ospedale in Arizona perde lo status di ‘cattolico’

L’Associated Press dà notizia che la diocesi di Phoenix (Arizona) ha revocato al St. Joseph’s Hospital and Medical Center lo status di “cattolico” in quanto lo staff chirurgico, nel 2009, ha praticato un aborto terapeutico su una paziente in pericolo di vita. Il provvedimento della diocesi segue quello che ha degradato e spostato ad altro incarico suor Margaret McBride, a capo del comitato etico dell’ospedale (Ultimissima del 17 maggio 2010). Mons. Thomas Olmsted ha dichiarato che l’ospedale ha violato le… Leggi tutto »

Germania, l’uscita dalla Chiesa può costare cara

Chi abbandona la Chiesa in Germania dovrebbe conservare per sempre il “certificato di abbandono”. Altrimenti c’è il rischio di trovarsi una richiesta di rimborso della “tassa per la Chiesa”. In Germania, infatti, solo chi si dichiara appartenente ad una Chiesa è tenuto a versare la Kirchensteuer (che ammonta a circa l’8-9 % del reddito), anche a chi ha sempre pagato puntualmente le imposte. Soprattutto a Berlino e nel Brandeburgo questo problema si ripete frequentemente, come conferma al Frankfurter Allgemeine Zeitung… Leggi tutto »

Germania, coordinamento laico denuncia: “ancora troppi soldi pubblici alle chiese”

In un suo contributo apparso sul sito del Frankfurter Rundschau, Carsten Frerk, co-presidente dell’associazione KORSO (consiglio di coordinamento delle organizzazioni secolari), ha dichiarato che diversamente da quanto comunemente si crede le chiese tedesche si fanno carico solo per un terzo delle proprie prestazioni. Da un punto di vista puramente formale nel campo sanitario e socio-assistenziale le Chiese tedesche e le relative associazioni di solidarietà sembrerebbero essere i maggiori gestori non statali. In realtà, volendo fare un esempio, Frerk ricorda che… Leggi tutto »