Archivi Giornalieri: mercoledì, dicembre 29, 2010

Vigodarzere (PD), sì a dispersione ceneri

Il comune di Vigodarzere, in provincia di Padova, da ora permetterà di spargere le ceneri dei defunti cremati, senza doverle conservare in urne o al cimitero. Lo rende noto Il Mattino. Con una recente modifica al regolamento di polizia mortuaria, Vigodarzere è uno dei primi comuni veneti che recepisce la legge regionale di quest’anno in materia. Quindi sì alla dispersione sia in aree private, previa autorizzazione dei vicini, che pubbliche, anche se lontani dai parchi per bambini. Permessa anche la… Leggi tutto »

Arborea (OR), giro di prostitute in comunità gestita da prete

I carabinieri, dopo lunghe indagini, hanno scoperto un giro di prostituzione all’interno della Comunità Il Samaritano di Arborea (OR), gestita da don Giovanni Usai e specializzata nel recupero di detenuti. A prostituirsi dentro la struttura erano almeno 5 donne nigeriane, tra i 20 e i 30 anni. Don Usai, che è anche cappellano del carcere di Oristano, è stato messo agli arresti domiciliari, accusato di non aver esercitato il dovuto controllo sui detenuti in affidamento. Non solo il giro di… Leggi tutto »

Inghilterra: primo Natale a maggioranza non religiosa

Quando nel 1985 il National Center for Social Research condusse il primo sondaggio British Social Attitudes (BSA), la percentuale di non religiosi in Inghilterra era solo del 34%, contro un 63% di cristiani e un 3% di appartenenti ad altre religioni. Oggi, appena venticinque anni dopo, il rapporto BSA evidenzia l’avvenuto superamento della popolazione non religiosa (51%) rispetto a quella cristiana (42%). Sebbene altri sondaggi, compreso l’ultimo censimento, abbiano dato risultati diversi a favore della scelta religiosa e pur tenendo… Leggi tutto »

Aquitania: alunni piantano un albero della laicità

Il giovedì precedente il Natale gli alunni di una scuola elementare di Boé, una città nella regione sud-occidentale francese dell’Aquitania, hanno piantato un “albero della laicità”, in presenza dell’amministrazione comunale. Il sindaco Christian Dézalos ha definito la cerimonia “un atto che simboleggia l’attaccamento del nostro comune ai valori della Repubblica”. L’albero è un leccio, scelto, spiega sempre il sindaco, per la sua longevità: rappresenterà la fedeltà della città di Boé ai valori della tolleranza. La notizia è riportata da SudOuest.fr…. Leggi tutto »

Lettera Fli al Corriere, “Siamo laici, non laicisti”: ma non si placano polemiche nel centrodestra

In una lettera inviata al Corriere della Sera e sottoscritta da diversi parlamentari di Futuro e Libertà, si ribadisce che la “vocazione laica, da destra europea di Fli” non può essere “tacciata di laicismo”. Tra i firmatari, i parlamentari Andrea Ronchi, Roberto Menia, Pasquale Viespoli, Antonio Bonfiglio, Daniele Toto, Giuseppe Scalia, Angelo Pollina e Roberto Rosso – questi già autore del manifesto dei “laici credenti” (Ultimissima del 4 dicembre). Fli ha l’ambizione di interpretare nella “modernità i valori cattolici di… Leggi tutto »