Archivi Mensili: Dicembre 2010

Germania, coordinamento laico denuncia: “ancora troppi soldi pubblici alle chiese”

In un suo contributo apparso sul sito del Frankfurter Rundschau, Carsten Frerk, co-presidente dell’associazione KORSO (consiglio di coordinamento delle organizzazioni secolari), ha dichiarato che diversamente da quanto comunemente si crede le chiese tedesche si fanno carico solo per un terzo delle proprie prestazioni. Da un punto di vista puramente formale nel campo sanitario e socio-assistenziale le Chiese tedesche e le relative associazioni di solidarietà sembrerebbero essere i maggiori gestori non statali. In realtà, volendo fare un esempio, Frerk ricorda che… Leggi tutto »

L’arcivescovo di Trento: “gay si diventa”

Il quotidiano L’Adige ha pubblicato il resoconto di un incontro avvenuto a Taio (Val di Non) tra i giovani valligiani e l’arcivescovo di Trento Luigi Bressan. Il prelato ha risposto alle domande (preparate in anticipo) rivoltegli dai ragazzi in tema di affettività e sessualità. Vale la pena di riportare integralmente alcune risposte. Convivenza: «È un ideale proposto dalla società occidentale, ma se guardiamo alla Cina, all’India e ai Paesi musulmani non troviamo modelli di questo tipo. Dobbiamo riflettere a riguardo:… Leggi tutto »

Veneto, la Regione taglia i fondi alle scuole paritarie

Da un lato regala la Bibbia a tutti gli studenti delle scuole primarie (cfr. Ultimissima di ieri): dall’altro, taglia invece i fondi alle scuole cattoliche. Il Corriere del Veneto dà notizia che la giunta regionale guidata da Luca Zaia ha dimezzato (da 9,5 a 5 milioni di euro) gli aiuti alle scuole paritarie. Azzerati anche i buoni scuola e le borse di studio. Critici i vescovi: le nostre scuole “rischiano di chiudere tutte”: il vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti,… Leggi tutto »

In onda il marketing del miracolo

Ieri a Pomeriggio Cinque, la popolare trasmissione dell’ammiraglia delle reti Mediaset, condotta da Barbara d’Urso, ancora una volta in primo piano tre testimonianze di guarigioni ritenute miracolose e preannunciate dalla conduttrice all’inizio del programma come “autentiche”. Prima una coppia di coniugi pavesi con due bambine al seguito, una delle quali, secondo quanto dichiarato dalla mamma, a seguito di una grave caduta durante la quale ha sbattuto violentemente la testa, ricoverata in ospedale per il grave trauma, è stata guarita grazie… Leggi tutto »

I “miracoli” della scienza secondo Kaku

Il prof. Michio Kaku, fisico teorico al College di New York, non ha dubbi: la scienza può realizzare, negli anni a venire, sogni ritenuti impossibili. In un’intervista riportata da La Stampa di ieri, il fisico americano di origine giapponese, si dice certo che siamo sulla buona strada per realizzare il teletrasporto, sparendo e apparendo da un posto ad un altro. Esperimenti in tal senso, ricorda Kaku, sono in corso all’Università di Vienna, con sngole particelle di fotoni teletrasportate. Altre meraviglie… Leggi tutto »

Nuovo sondaggio sul sito UAAR

Un nuovo sondaggio è iniziato oggi sulla home page del sito UAAR. La domanda è la seguente: “Quale, tra i nomi proposti, meriterebbe secondo te un premio quale ‘politico più clericale del 2010’?” Dieci le opzioni tra cui scegliere la risposta preferita: – Silvio Berlusconi – Franco Frattini – Luca Zaia – Roberto Cota – Pier Ferdinando Casini – Gianfranco Fini – Francesco Rutelli – Matteo Renzi – Giorgio Napolitano – Nicola Vendola Si è nel frattempo concluso il precedente… Leggi tutto »

La sharia verrà rafforzata se il Sudan del sud attuerà la secessione

Come riportato da BBC on-line, nel Sudan del sud il prossimo mese si svolgerà un referendum che deciderà sulla secessione dal nord. Il presidente Omar al-Bashir ha annunciato che se il paese si dividerà il nord cambierà la costituzione e rafforzerà le proprie leggi islamiche: verrà adottato l’islam come unica religione, la sharia sarà la fonte principale per la costituzione e l’arabo la lingua ufficiale. Le dichiarazioni del presidente hanno creato un certo allarme tra le diverse migliaia di sudanesi… Leggi tutto »

Casi di abusi sessuali in Belgio: cardinale chiede perdono a nome della Chiesa

Gottfried Danneels, ex primate del Belgio, ha espresso la “vergogna ed il dolore della Chiesa” per le sofferenze inflitte alle vittime di abusi sessuali da parte dei preti, e la sua personale “ammirazione” per il coraggio dimostrato dalle vittime che hanno esposto denuncia. “La chiesa ha pensato troppo a se stessa ed ai suoi preti e non alle vittime” ha affermato l’alto prelato, secondo quanto riporta il quotidiano Le Soir. L’ex presidente della conferenza episcopale belga ha poi affermato che… Leggi tutto »