Archivi Giornalieri: domenica, gennaio 9, 2011

Gianna Nannini, polemiche sulla gravidanza: “Per mia figlia ‘battesimo rock’, non religioso”

La cantante rock Gianna Nannini ha dato alla luce il 26 novembre scorso una bambina grazie alla fecondazione assistita, all’età di 54 anni. Intervistata da Tv Sorrisi e Canzoni, spiega che sua figlia Penelope avrà “un battesimo rock”. “Vorrei che avvenisse all’apertura del tour, a Milano il 29 aprile”, ma chiarisce che “non sarà un battesimo religioso, avrà tempo lei poi di scegliere se e come battezzarsi”. La Nannini è stata anche oggetto di critiche da quelli che definisce “benpensanti”,… Leggi tutto »

Duecento parlamentari a San Pietro

Il “cappellano di Montecitorio”, mons. Lorenzo Leizzi, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai parlamentari italiani, chiedendo la loro partecipazione all’Angelus odierno per testimoniare l’attenzione per la libertà religiosa e per pregare insieme al papa per i cristiani in Medio Oriente. Circa duecento tra deputati e senatori hanno risposto positivamente, e sono stati personalmente accompagnati in piazza San Pietro dallo stesso Leizzi. La delegazione era bipartisan, e comprendeva esponenti sia della maggioranza, sia dell’opposizione (UDC e PD). Presenti anche… Leggi tutto »

Benedetto XVI: “Battezzare ed educare cristianamente i figli”

Durante l’omelia della messa nella Cappella Sistina per battezzare 21 neonati, figli di dipendenti vaticani, Benedetto XVI ha parlato oggi del valore del battesimo e dell’educazione cristiana. Ricordando il battesimo di Gesù da parte di Giovanni Battista, ha chiarito che “esso non aveva valore sacramentale” come “il rito che celebriamo oggi”, perché è con la “morte e resurrezione che Gesù istituisce i sacramenti e fa nascere la Chiesa”. Col rito battesimale, i “bambini ottengono in dono un sigillo spirituale indelebile”,… Leggi tutto »

USA, strage al comizio, deputata pro-choice in fin di vita

A Tucson, in Arizona, un giovane ha sparato tra la folla durante un comizio della deputata Gabrielle Giffords, uccidendo cinque partecipanti, tra cui un giudice federale presente all’evento. La stessa parlamentare, colpita alla testa, è stata ricoverata in fin di vita all’ospedale ed è stata operata alla testa. Giffords, 40 anni, di religione ebraica, è nota per le sue posizioni pro-choice, e ha sostenuto l’incremento dei fonti della ricerca sulla cellule staminali embrionali: per questo motivo era finita nell’elenco degli… Leggi tutto »

Somalia, niente strette di mano fra uomini e donne

In un distretto somalo sotto il suo controllo il gruppo islamista Al-Shabab ha introdotto restrizioni sociali senza precedenti. Ora nella città di Jowhar uomini e donne non potranno più stringersi la mano, né potranno camminare o parlarsi in pubblico se non legati da vincolo di parentela. L’amministrazione Al-Shabab, si legge sul sito della BBC, ha fatto sapere che la violazione delle nuove leggi sarà punita secondo la sharia, cioè probabilmente con la fustigazione pubblica, ha dichiarato il portavoce della BBC… Leggi tutto »

Azerbaijan, polemiche sul divieto di velo in vigore nelle scuole

Si discute in Azerbaijan sul divieto informale di indossare l’hijab, il velo islamico, in vigore nelle scuole, riporta Eurasianet.org. Dallo scorso dicembre vi sono state diverse proteste e manifestazioni sull’argomento. La costituzione azera tutela la libertà religiosa, e nessuna legge vieta o prescrive un vestiario specifico: il divieto ha origine nell’obbligo per gli studenti delle scuole pubbliche di indossare un’uniforme. Non si estende alle insegnanti, né agli studenti universitari. Il ministro dell’istruzione Misir Mardanov è contrario a concessioni. “Siamo tutti… Leggi tutto »

YWCA cancella il riferimento al cristianesimo dal suo storico nome

La Young Women’s Christian Association, associazione caritatevole inglese finanziata principalmente da sostenitori cristiani, ha sostituito dopo 156 anni la sua storica denominazione con Platform 51, perché “non è più sinonimo di chi siamo”. La notizia è reperibile su Capital Bay. La decisione di eliminare la menzione del cristianesimo dal nome ha attirato le critiche di vari gruppi religiosi e sembra abbia aperto una frattura tra la YWCA rinominata in Inghilterra e nel Galles e le altre consociate. Funzionari presso la… Leggi tutto »