Camera approva mozione su persecuzione cristiani

Con 504 voti a favore e 9 astensioni, la Camera dei deputati ha approvato una mozione che impegna il governo a ”far valere con ogni forma di legittima pressione diplomatica ed economica il diritto alla libertà religiosa”,”a far valere con ogni forma di legittima pressione diplomatica ed economica il diritto alla libertà religiosa, in particolare dei cristiani e di altre minoranze perseguitate”, e a promuovere in Italia, “nelle scuole e in ogni ambito culturale, la sensibilità alle tematiche della libertà religiosa e della ‘cristianofobia’”. Hanno votato a favore maggioranza e opposizione: i radicali sono stati i soli ad astenersi.

Raffaele Carcano

Archiviato in: Generale, Notizie

69 commenti

POPPER

Approvata la mozione discrminatoria che conferma l’imposizione dei crocifissi appesi alle aule delle scuole statali e altre forme di discriminazione ateofobe contro la cristianofobia.

Oltretutto qualsiasi pressione diplomatica ed economica danneggerebbe i già tanto difficili e precari rapporti con il resto del mondo, vedi l’Iran e l’Egitto, per fare un esempio, infatti scrittori cattolici di svariati saggi sono già stati censurati in Iran.

la mozione difenderebbe solo la libertà religiosa dei cattolici di avere il diritto di essere ancora religione di stato.

robby

POPPER,sembra un paradosso ma l uaar,dovrebbe trasformarsi in una religione,cosi,sopraviverebbe,–se vuoi combattere un religione diceva hubbarb(scientology)ne devi creare un altra,è dalla situazione odierna,sembra che la frase abbia sensologico.se passera questa mozione(o si trasformera in legge),tutte le battaglie del uaar,sarenno quasi impossibili da vincere.

spapicchio

sono abbastanza d’accordo con te robby, se hai tempo vai a vedere cosa scrive Marullo, che risulta collaboratore dell’UAAR, e sta su posizioni decisamente cattoliche 😯

POPPER

cara Robby, perdonami una mia mozione fantascientifica, vorrei vivere nella Federazione Unita dei Pianeti, chiedo asilo politico ai vulcaniani, che ne pensi? Ah Ah AH…

spapicchio

sono riusciti a far passare a livello mediatico, l’idea che un cattolico (romano) sia uguale ad un cristiano (evangelico) 😯

spapicchio

Io tutto sommato non ci trovo nulla da ridere, torna fuori il timore dei romani
cattolici di non essere riconosciuti come cristiani, cosa che e` assolutamente evidente
da quanto raccontate voi, Popper e Stefano Marullo, rimescolando e truccando le carte
della storia per confondere gli ingenui: siete smascherati, se io fossi Popper non ci
riderei troppo sopra, chissa` poi perche` nessun intervento dell’UAAR, che siano gia`
collusi?

Mi tocca registrare la nuova figura dell’ateismo furbetto strumentale cattolico ridanciano, un po` come il carismatismo cattolico furbetto 🙁

moreno03

Ovviamente si preoccuperanno soltanto dei cristiani, e degli altri “chisse ne futte!”.

Ma ora vogliono pure veicolare la leggenda metropolitana della cristianofobia anche nella scuole, quanto si tratta soltanto di sana e salutare cristiano-repulsione?

FSMosconi

Ogni volta che sento la parola “cristianofobia” mi verrebbe da dare al primo che l’ha sputata del parac**o. Ma chi è il decelebrato che ha scritto quella roba, si può sapere!? 👿

Diocleziano

Voglio vedere se, per difendere i cristiani, il governo italiano rinuncia a contratti commerciali con chicchessia…

Era prevedibile che la topaia vaticana cavalcasse l’attuale momento di contrasti religiosi: sicuramente ci sarà uno stringersi intorno alla chiesa anche da parte di chi finora non prendeva una posizione chiara, cioè i tanti ‘cristiani anagrafici’. Ad ogni azione segue una reazione uguale e contraria. E FesterXVI gongola…

Fri

chissa’ se la mozione vale anche sul suolo italiano…
bisogna vedere il testo della mozione ma potrebbe anche essere un boomerang se le minoranze religiose ne rivendicassero l’applicazione anche in italia

stefano LI

non ci resta che lasciare questo paesello bananiero, qui non esiste nessuna speranza di laicità e sarà sempre peggio.

Anonymous

Cristiani è sinonimo di falsi, bugiardi, vittimisti, ipocriti! Sono loro che si fanno odiare e perseguitare molestando i seguaci di altre religioni per convertirli, con tecniche subdole e fraudolente, vandalizzando e distruggendo i loro luoghi di culto (Sud America, Haiti, Corea), e infiltrando la politica per ottenere sempre più privilegi e diventare maggioranza!

Domenico Faro

Lo chiamerei “imperialismo religioso” che per secoli ha seminato sangue e lacrime.

Tino

Wow un omofobo e misogino pagano come anonymous se la prende con i cristiani dicendo che se i cristiani in Egitto che erano lì prima dell’arrivo dei musulmani si fanno ammazzare è colpa loro e tutti a darli ragione. Mah… l’Italia è anche il risultato di questo tipo di comportamente, se dall’altra parte c’è della gente del genere a difendere la laicità effettivamente non è certo rassicurante.

robby

pero TINO,se bisogna dirla,bisogna dirla tutta,io non ho letto,che nelle rivendicazioni degli attacchi,cerano “ragioni”,che la maggior parte dei media non anno scritto.
che i mussulmani,rimproveravano,che alcuni fedeli cristiani,avevano convertito 2 donne,e le nascondevano, pre esempio fu detto nel attacco della chiesa in irak,dunque,se bisogna fare i seri,perche non raccontare cio,(forse per paura di passare da proseliti,in un paese che per legge religiose e civile è vietato).è noi che ne sappiamo del proselitismo coatto che tra le 2 confessioni,avviene tutti i giorni.noi sappiamo quando ci scappa il morto,è non quando ce un “colpevole”.

Domenico Faro

Matteo 28, 19 « Andate e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro tutto ciò che vi ho comandato »

Questa frase ha trasformato uomini e donne in fanatici, in criminali, in massacratori e in sterminatori di intere popolazioni. Perché non sta ognuno a casa propria?

Anonymous

@Tino: non parlavo dei cristiani d’Egitto e dell’attentato di poche settimane fa.

rolling stone

vero.
Ora pero’ rileggi la frase sostituendo:
“Cristiani è sinonimo …”
con
“Musulmani è sinonimo ..”
ed amplia a piacere i riferimenti geografici.

Xindi

Grandi Radicali come sempre!

L’unico partito VERAMENTE laico!

Tutti dovrebbero ricordarsi di queste cose al momento di votare.
Altroché: io non vado a votare, io non voterò mai i Radicali, io voto PD/PCI/PRC/SEL e bla bla bla…

spapicchio

Perche` non i Radicali? Perche` sono gli unici che distinguono tra cattolici romani e cristiani evangelici? Per paura della persecuzione e della esclusione dal potere romano cattolico?

nicola007

i 500 e passa,hanno subito approvato la mozione.altro tempo perso mentre l’italia va alla rovina proprio per colpa loro e dei gonnelloni.ogni scusa è buona per non dichiarare il fallimento.ma il fallimento è gia pronto sul piatto.e presto sara’ servito.a mio figlio dico sempre:L’IGNORANZA NON PAGA.

Tino

Speri nel fallimento evidentemente come se all’estero non ci fossero problemi.

Markus

Se a difendere il cristianesimo ci pensa l’italia sono spacciati 😆

spapicchio

certo, loro (cattolici) si sono gia` annessi tutta la cristianita`, senza pero` interpellare alcun cristiano, come dicono loro, sentendosene padroni, e lo sai perche`? Per il solo fatto che i cristiani non hanno risposto al papa od a Frattini, proni all’ascolto degli ordini di Roma 😆

Sal

A me sembra che tutto questo casino intorno alla persecuzione dei cristiani sia stato fortemente voluto e provocato dalla stessa gerarchia (i gonelloni) che hanno pagato qualcuno per alzare la canizza in modo che se uscirà la sentenza contro il crocifisso potranno continuare a dire di essere perseguitati anche dall’europa.

Non si capisce come fanno a fare santo uno che si è portato l’amica di università in vaticano fino alla morte (dopo è stata cacciata) e che dopo morto fa il miracolo a una suora. Deve essere uno che non ama gli uomini. E lo fanno santo. Ma poi che fa li fulmina tutti i miscredenti ?

Che si deve fare per campare……

Sandra

Ah ah ah un parlamento di buffoni mancati, voglio proprio vederli a ”far valere con ogni forma di legittima pressione diplomatica ed economica” con i cinesi, soprattutto economica… fra un po’ si compreranno anche il nostro debito, e intanto questi pagliacci deliberano sulla pressione economica per la libertà religiosa, che per far funzionare l’economia non sanno da dove cominciare.

Tino

Sandra mi sembri veramente populista con questi discorsi, innanzittuto gli economisti stranieri dell’Italia in generale ne parlano bene rispetto ad altri paesi, se poi ce ne sono che stanno a gufare e tu ascolti quelli beh fai pure. La crisi l’ha sicuramente gestita meglio rispetto alla Spagna. Fregatevene un po’ della mozione non è il caso di dimostrare il peggio di se mandando macumbe agli italiani sperando che l’economia crolli e che l’Italia fallisca, calmatevi un po’ ogni tanto.

Sandra

Se il discorso è populista, devi anche essere capace di argomentare i motivi che ti portano a dichiararlo. Altrimenti il tuo discorso non vale molto.

Si possono ascoltare tutti, chi gufa e chi no, ma è importante cercare le fonti. Allora forse tu saprai che in novembre i ministri europei hanno introdotto un emendamento sul meccanismo di stabilità dell’euro, e dal 2013 l’eventuale insolvenza di uno stato ricadrà non piu’ sull’europa (che piu’ o meno sta per germania) ma sugli investitori: il che porterà a rinegoziare il debito, ma a condizioni di mercato. Almeno io lo interpreto cosi’:

“3. The Member States whose currency is the euro may establish a stability mechanism to be activated if indispensable to safeguard the stability of the euro area as a whole. The granting of any required financial assistance under the mechanism will be made subject to strict conditionality.”

In piu’ saprai che la cina, che non ha certo problemi di riserve monetarie!!, ha già iniziato a comprare il debito di Grecia, Spagna e Portogallo.
Saprai che in Italia il debito pubblico è del 118% del pil, e che la crescita è bassa: se non produci ricchezza ridistribuire risorse non basta.
Quindi come conclusione penso che la Cina interverrà anche da noi.
Percio’ non mi sembra che l’Italia sia in condizione di esercitare pressioni economiche su nessuno, meno che mai sulla Cina (dove i cristiani sono perseguitati secondo il papa).

firestarter

scusa Tino, ma che vuol dire “gli economisti stranieri dell’Italia in generale ne parlano bene rispetto ad altri paesi”?

Ciccio

che alcuni paesi europei siano messi peggio è cosa nota, ma non mi sembra che da noi la situazione si molto rosea, come debito pubblico, ripresa, occupazione ecc ecc.

C’è (quasi) sempre qualcuno messo peggio di noi, ma non è che guardando questi dovremmo consolarci e dire “ma sì, c’è chi sta peggio, di cosa vi lamentate?”, dovremmo guardare ad esempi virtuosi e cercare di imitarli, anche perché, a parer mio, il potenziale per una riprenderci ce l’abbiamo, ma non c’è la volontà politica, per incapacità, connivenze, ecc, di farlo: pensate alla corruzione dilagante, pensate ai circa 300 miliardi di euro di imposte evase in Italia, bè non pensi che quei soldi facciano comodo e che si possa fare “qualcosina”, anche con solo un decimo di essi? però se a chi ci governa conviene, per proprio tornaconto, mantenere questa situazione, non si va da nessuna parte.
Per questo, secondo me, Sandra si sbaglia: non sono dei buffoni mancati, lo sono veramente!!

stefano marullo

immagino che della minoranza sahrawi (musulmana sunnita) sterminata dall’esercito marocchino non iimporti nulla a nessuno

Emiliano

“…in particolare dei cristiani e di altre minoranze perseguitate”. Per lo meno ammettono che i cristiani sono una minoranza!

Tino

La gente si lamenta perché i cristiani adesso promuovono il termine cristianofobia. Ma chi ha propagandato tutti questi anni il termine islamofobia? Molte persone avvertivano sulle conseguenze drammatiche dell’utilizzo ossessivo di questo termine da parte della sinistra filoislamica. Adesso ci lamentiamo perché i cristiani si comportano nella stessa maniera. Serva di lezione per il futuro.

Paul Manoni

In seno a questa libertà religiosa, come la mettiamo con le dichiarazioni di sedicenti politici quali La Russa (“Possono morire”) o Frattini (“Santa alleanza dei monoteismi CONTRO l’Ateismo, minaccia della società”)????

Gradient

Bèh, io spero che con il termine “libertà religiosa” sia inteso anche il diritto di NON CREDERE oppure il diritto di credere a elefanti volanti rosa… (anche se la speranza è minima)

Paul Manoni

Ovvio, e quindi la prossima volta che la faranno fuori dal vaso, si potrà denunciarli con piu’ forza??

Eretteo

Non è un mistero che proprio in Cina, Paese ufficialmente ateo, la persecuzione verso i Cristiani sia diffusa in modo capilllare e subdolo!

robby

è invece chi te lo dice che sono le stesse comunita cristiane,che eleggono i propi vescovi,che vengono limitati,dal vaticano,nella loro liberta religiosa,ma sai..in italia il papa a sempre ragione,pure se magari moltissimi cinesi vetero cristiani,non accettano,che un capo di un stato straniero,decida chi li deve instruire.,nelle funzioni reliogiose.—prima di parlare informati.

Busta

i programmi ministeriali fanno già pena così come sono, ci mancava pure l’ora di “quanto son brutti ‘sti mangiapreti” :'(

Alberto De Donatis

In effetti è davvero una persecuzione orribile.
Ore scolastiche pubbliche che parlano del mio dio, elementi pubblici decorati col mio dio, esenzioni dalle tasse per le attività e i fabbricati del mio dio, un’imposta truffaldina che mi regala valanghe di soldi ogni anno…se fossi cristiano, mi sentirei tremendamente perseguitato.

MicheleB.

Penso che tutti habbiano intuito come la suddetta mozione apra la strada a radicalizzazioni interne come l’ufficializzazione dell’obbligo di esporre il crocifisso, il ripeistino dell’ora di religione obbligatoria e la revisione della 194. Si tratta di un precedente normativo importante.
Che fra l’altro non ha nessun senso logico sul piano del diritto internazionale, perchè l’Italia sarebbe già impegnata (formalmente) ha tutelare i diritti delle minoranze perseguitate; il fatto che non poi lo faccia è mera prassi partitocratica eclericofascista.

peppe

Cioè questi signori promuovono azioni contro quella stessa religione (islam) che discrimina le minoranze cristiane all’estero, e con la quale però (sempre l’islam) pretendono di allearsi in nome del monoteismo per schiacciare gli atei e i laici in genere… Sono da ricovero.

E poi noto che sulla cristianofobia (laddove i cristiani hanno le mani sporche di sangue tanto quanto gli islamici odierni) tutti d’accordo, sull’omofobia invece (laddove gli omosessuali chiedono solo di essere rispettati, e non vilipesi, uccisi e discriminati) sempre una valanga di distinguo invocando le radici cristiane, i valori e altre scempiaggini… e chiaramente su questo tutti daccordo, cristiani e musulmani… che se in Iran i gay l’impiccano il parlamento italiano se ne frega di convocare una seduta e pianificare pressioni diplomatiche ed economiche.

I monoteismi sono un cancro: non si sorprendano questi signori se l’intolleranza religiosa, di quando in quando, torna indietro come un boomerang.

Belial

Non ho capito, hanno fatto una legge contro le persecuzioni che i cristiani subiscono all’estero?

Diocleziano

Di questo passo, il governo italiano proibirà di fumare nei cinema di Rawalpindi… 😉

Ratio

La cosa piu’ scandalosa, a mio parere, è il cinismo del Vaticancro che ha subito approfittato di un assassinio di cristiani Copti e non cattolici per il proprio tornaconto politico.
Ancora una volta l’infamia di questi turpi individui eccelle.

paolo

Sono parzialmente d’accordo con la mozione, ma avrei gradito un riferimento anche ai non credenti, che sono perseguitati ancora di più dei cristiani. Magari se fossi stato in parlamento mi sarei astenuto come i radicali.
Mi dispiace che così tanti forumisti giustifichino le persecuzioni contro i cristiani col pretesto che nel passato loro hanno perseguitato gli altri, non mi sembra una linea argomentativa accettabile.

Fri

Scusate un po’, ma lo avete letto il testo della mozione (il link lo ha fornito diorama poco sopra)?

Le premesse sono, ovviamente, di parte, con tutti i riferimenti del caso alle persecuzioni dei cristiani nel mondo, ecc, ecc. Tuttavia la seconda parte non mi sembra poi cosi’ male. Tutto sommato non vedo perche’ non possa essere richiesta l’applicazione di questa cosa anche in Italia (per quello che puo’ valere dal punto di vista legale una mozione!).

In essa si dice: “la libertà di religione, fatti salvi i riti contrari al buon costume, è da intendersi anche come libertà di qualsivoglia pratica religiosa, ovvero libertà dell’esercizio del culto, qualsiasi culto, in pubblico o in privato, cioè di svolgere e di prendere parte a preghiere e riti religiosi;” e non solo! Si specifica anche “ancora la Carta costituzionale garantisce anche la libertà di non professare alcuna fede, di non essere oggetto di propaganda religiosa e di non essere obbligato a partecipare a pratiche di culto e di poter modificare la propria appartenenza a una determinata confessione religiosa;” Quindi anche gli atei/agnostici sono compresi.

In piu’ l’impegno del governo, cosi’ come riportato nella mozione, non e’ legato alla religione professata (si dice esplicitamente), ne’ alla locazione geografica (a mettere in atto ogni utile iniziativa diplomatica al fine di contrastare con efficacia i soprusi perpetrati, in ogni angolo del mondo, a danno di uomini e donne di ogni razza o etnia, a causa della professione del loro credo religioso;).

Forse sono un ingenua io, ma mi sa che quei 504 a favore questa mozione non l’hanno neppure letta prima di votarla!

paolo

Ho letto ora il testo integrale.
Mi sembra giustificata la menzione esplicita dei cristiani se è vero il dato che sono il 75% dei morti per persecuzioni religiose nel mondo.
Io invece vedo un altro difetto nella mozione: se è vero che sono menzionati i diritti dei non credenti qui in Italia, però non si parla di azioni a loro favore a livello internazionale, si parla solo di azioni a tutela delle minoranze religiose.

sauro

I cristiani si sentono perseguitati……beh,non deludiamoli….:)

Massimiliano Ortolani

“….promuovere in Italia, “nelle scuole e in ogni ambito culturale, la sensibilità alle tematiche della libertà religiosa e della ‘cristianofobia’”.

Ecco la tromba della carica contro le lecite rivendicazioni laiche sulla separazione tra affari religiosi e pubbliche istituzioni.
La questione del “pericolo islamico” è solo fumo negli occhi: dove esiste una borghesia monopolistica islamica nell’UE in grado di poter conquistare il potere politico?

La mozione della Camera marcia in parallelo con un’altra iniziativa dei berluscones: l’OSCE ha nominato Massimo Introvigne «rappresentante Osce per la lotta contro il razzismo, la xenofobia e la discriminazione, con un’attenzione particolare alla discriminazione contro i cristiani e i membri di altre religioni».
Introvigne, fondatore del Cesnur e dirigente di Alleanza Cattolica, gruppo gemellato con i catto-fascisti brasiliani di Famiglia, Tradizione, Proprietà, difensore di Scientology nei procedimenti penali contro quest’ultima, amico del settarismo creazionista. Membro della berlusconiana fondazione Nova Res Publica, e amicissimo del Circolo Lepanto (ritrovo di piduisti) e del suo direttore, l’esimio Roberto De Mattei..si proprio lui, il vicepresidente del CNR che vuole dare dignità scientifica al creazionismo…

Ovviamente la stampa del sultano di Arcore esulta:
“Il sociologo che difende i cristiani”

(url: http://www.ilgiornale.it/interni/il_sociologo_che_difende_cristiani/08-01-2011/articolo-id=498167-page=0-comments=1)

E’ in questo quadro cha va letta la questione.

Ciccio

sono preoccupato: apparentemente, a parte le premesse iniziali, sembra quasi un buon testo, ma temo sia solo un modo per cercare di negare maggiormente ad altri dei diritti, per esempio strillando alla cristianofobia quando la sentenza contro i crocifissi sarà definitiva, facendo assurdi paragoni con l’attentato ai copti e cose di questo genere…

Paolo P.

Bravi ai radicali, ma io avrei votato contro invece di astenermi, ma tant’è!
Sono d’ accordo con Popper.
Trasformare l’ ateismo in una sorta di religione è una cazzata!
Si darebbe ragione a quei mentecatti che pensano proprio questo anche per il laicismo.
Gli -ismi sono spesso delle ideologie paragonabili alle religioni, ma allora l’ Illuminismo? E altre attività anche sportive come ciclismo e alpinismo?

Markus

Pure l’islamico che vuole uccidere la propria figlia perchè porta i pantaloni ed esce con un occidentale si sente perseguitato ingiustamente…

Anche i rapinatori di banche si sentono perseguitati dalla polizia.

Essere perseguitati è uno stile di vita, certi politici ne hanno fatto un doppio lavoro…

Markus

Per la cronaca, ho letto il testo e lo trovo semplicemente fuori luogo per non dire delirante.

Questi al posto di leggere i bilanci dello stato, controllare le spese pubbliche (la funzione per cui nascono i parlamenti oltre a rappresentare la popolazione) e vincere mafia ed evasione fiscale si perdono a fare filosofia per fatti che non li riguardano come la libertà religiosa in Egitto professata tra egiziani o tra cinesi.

Direi che farebbero meglio a togliersi il cappello da napoleone e farsi i conti in tasca. Le amministrazioni pubbliche ed i tribunali sono alla frutta e pensano a farei ponti tra i deserti.

Io dividerei un giorno di stipendio di 500 parlamentari e lo devolverei all’erario. Se vogliono fare bravate, almeno a spese loro.

POPPER

Papa Ratzinger: “Il purgatorio è uno spazio interiore o fisico?

Francamente la domanda mi lascia perplesso, ora non sto qui ad annoiarvi sul fatto che io non creda a ste scemenze, ma il papa sta cambiando strategia, fa le domande e desidererebbe tastare il terreno del proprio recinto per vedere come le sue pecore la pensano (se pensano).

Nell’udienza del mercoledì parla di purificazione ma tira in ballo come sempre i mistici, che la chiesa cattolica non trattava bene allora, anzi erano a rischio di essere bruciati sul rogo o torturati per far uscire da loro il diavolo, quindi, oggi ne parla come se fossero una testimonianza inconfutabile sia per i credenti che per i teologi, quindi, può darsi davvero che l’educazione sessuale metta in pericolo queste libertà religiose, cioè, il credere all’inferno, al purgatorio e al paradiso.

Se qualcuno ha dimestichezza con il martirologio cristiano, ci sono leggende di martiri che persino cantavano sulla croce il nome di dio, o resistevano alle ustioni ed erano calmi mentre venivano torturati, o ancora in modo assurdo nel colosseo mentre venivano sbranati dai leoni cantavano la loro offerta a gesù lasciandosi mangiare a maggior gloria di dio.

Insomma..voglio dire che quei martiri, semmai fossero davvero esistiti e ne dubito, oggi non ci sono più, oggi hanno manie di persecuzione, fanno mozioni in parlamento, incitano alla guerra santa, sbritano in tv come La Russa e come Frattini sull’Osservatore Romano e sul sito del ministero degli esteri, discriminano tra credenti e non credenti, sono affiliati alla mafia, sono gentil uomini del papa, sono i banditi della banda che ha rapito Emanuela Orlandi, ecc…ecc… sono i leghisti che vogliono una sola identità religiosa come religione di stato, ecc…ecc….

Come cambiano le mentalità, anche nella chiesa i martiri sono di nuovo girati e rigirati sulla graticola della lingua del mefistofelico Benny 16, lui si che quando parla sembra lanciare strali e moniti a tutto il mondo.

Come voi sapete meglio di me, i novissimi (inferno, purgatorio e paradiso) non sono neppure biblici ma estrapolati dalla divina commedia di Dante Alighieri, che adesso anche al papa sorga una domanda su cosa siano un po’ mi fa anche morir dal ridere, ovviamente lui fa la domanda ma ha già la risposta pronta immagino, un po’ come sul set delle Sale del Regno (TDGeova) quando scelgono le coppie da mandare in giro a consegnare gli opuscoli della Torre di Guardia, io ho assistito ad una specie di teatrino una volta, in cui si preparavano ad affrontare il pubblico e avevano già le domande e le risposte pronte, più o meno in forma di citazioni bibliche ed estratti dalla loro rivista; ecco il papa vuole fare così, vuole inculcare le domande che i suoi credenti si devono porre e suggerire (la sua opinione è dogma di fede, non dimenticatelo) la risposta, eh si perchè non si può leggere il suo libro senza consultare P. Lombardi che te lo traduca, o chi per lui che ha seguito un corso di ermetismo ratzingeriano.

Massimo

Mi dispiace molto, ma, anche in questo caso, impediscono agli “uomini e alle donne di buona volontà” di solidarizzare come sarebbe giusto.
A parte lo stile di per sé peloso ed insinuante – del resto, sono stati i crisitiani a inventare un “Editto di Tolleranza” (per sé) che coincidesse con un effettivo “Editto d’Intolleranza” (per tutti gli altri) -, è già scritto cosa stiano dicendo… “a suocera perché nuova intenda”.
In altre parole – come tutti abbiamo capito senza troppo sforzo – al fine di promuovere in Italia, “nelle scuole e in ogni ambito culturale, la sensibilità alle tematiche della libertà religiosa e della ‘CRISTIANOFOBIA’”, sapranno bene accomunare gli infedeli islamici e gli “infidi laicisti”.
È un film già visto – di cui questa è una puntata tanto più triste quanto più è imbarazzante (anche per loro, spero) intingere il pane nel sangue delle povere vittime per riscuotere un piccolo vantaggio di politica interna. Sarò prevenuto, ma la puzza è molto forte:
non si smentiscono mai, queste iene.

spapicchio

Era solo per non farsi ammazzare dai romani cattolici assassini (Lega Cattolica, Lega Santa, Santa Alleanza, eccetera) non so se ti è mai stato fatto notare da qualche insegnante di storia.

Come riporto al cattolicissimo collaboratore uaar Marullo, dalla nota di testibus_plenis:

“Ci tengo ad evidenziare che in Europa il primo fautore per importanza (sopravvissuto) della laicità dello Stato è stato Martin Luther, il quale ha dovuto e voluto promuovere quest’impostazione civile dello stato per tutelare se stesso e tutti i cittadini dell’impero dalla dittatura delle coscienze (attuata dallo Stato Vaticano).

Infatti, nella sua attività riformatrice ha perorato la causa di tutti gli individui desiderosi di scegliere come e cosa credere, ed in particolare rivendicò il diritto/dovere per ognuno di andare alle fonti della verità.

La libertà di coscienza dà fastidio ai tanti che vorrebbero dominare e porsi come autoreferenza nella società, ma è il fermento principe della crescita dei popoli.

Senza di essa (libertà di coscienza) saremmo ancora al baronato ed al latifondo… ed infatti l’Italia ancora oggi non ha superato bene il trauma di tale devastante novità”. (testibus_plenis)

http://www.ilcristiano.it/

spapicchio

…e non è neppure vero che fosse stato “di intolleranza”, questa non l’ho mai sentita proprio; i paesi protestanti sono da sempre esempio di tolleranza e di accoglienza per i profughi ed i perseguitati religiosi e politici. La storia rimane quella che è, non si può strumentalizzare per giustificare una o l’altra posizione ideologica od ideale personale in modo partigiano.

Commenti chiusi.