Archivi Giornalieri: venerdì, gennaio 14, 2011

Il papa riceve e critica gli amministratori del Lazio

Come già accaduto due anni fa (cfr. Ultimissima del 10 gennaio 2008) Benedetto XVI ha colto l’occasione dell’udienza riservata agli amministratori di Roma e del Lazio (il sindaco Gianni Alemanno, i presidenti della Provincia Nicola Zingaretti e della Regione Renata Polverini) per criticare la situazione sociale locale. Durante il suo discorso, il papa ha evidenziato che la Chiesa “desidera continuare ad offrire il proprio contributo per la promozione del bene comune e di un progresso autenticamente umano”. Ha tuttavia chiesto… Leggi tutto »

Arezzo: prete anti-rom evoca la soluzione finale

Dopo aver subito tre furti, di cui riteneva siano stati responsabili alcuni rom, il parroco di Rigutino, frazione di Arezzo, ha inserito nell’ultimo numero del bollettino Vita parrocchiale un pesante riferimento ai campi di concentramento. Ha scritto don Virgilio Annetti: “Senza tanti pietismi torna in mente quell’uomo che tentò invano, a suo tempo, una vera pulizia etnica. Si chiamava Himmler. Dette questo ordine: “Aggiungere ad ogni convoglio un vagone di rom”. Sappiamo bene dove il convoglio era diretto. Verrebbe da… Leggi tutto »

Corte di Strasburgo: equiparare aborto a olocausto è diffamatorio

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha confermato la sentenza della Corte Costituzionale tedesca che aveva condannato due attivisti antiabortisti. Collene Hoffer e Klaus Annen, nel 1997, avevano diffuso fuori da una clinica di Norimberga un opuscolo propagandistico in cui un ginecologo veniva definito “uno specialista in omicidi”, seguito dalla frase “Allora: olocausto. Oggi: bambinocausto”. La città di Norimberga aveva presentato ricorso contro i due attivisti, che si erano appellati alla libertà di espressione. Sia la Corte tedesca che quella… Leggi tutto »

Incarico OSCE per Massimo Introvigne

Massimo Introvigne, fondatore del CESNUR ed esponente del movimento tradizionalista Alleanza Cattolica, è stato nominato rappresentante OSCE per la lotta contro il razzismo, la xenofobia e la discriminazione. Lo annuncia il sito cattolico Zenit, precisando che Introvigne presterà “particolare attenzione alla discriminazione contro i cristiani e i membri delle altre religioni”. Raffaele Carcano

Pitti Uomo, esposto della municipale di Firenze per vilipendio alla religione

La polizia municipale di Firenze ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per un paio di manifesti della fiera di moda Pitti Immagine Uomo, in corso proprio nella città presso la Fortezza da Basso (Ultimissima di ieri). In uno si vede Cristo vestito con gli abiti della casa di moda Cantarelli, con la scritta Devoti allo stile. Nell’altro viene ritratto lo stilista Carlo Chionna in croce, con la scritta Perdona loro perché non sanno quello che indossano e la… Leggi tutto »

“Non c’è più religione”, in edicola

Su quattro autorevoli settimanali italiani, il Venerdì di Repubblica, L’Espresso, Internazionale e Left, arriva oggi in edicola una intera pagina pubblicitaria con la quale la UAAR prende la parola per promuovere e difendere l’ora alternativa. Su Left compare anche un articolo scritto dal segretario UAAR, Raffaele Carcano: dela campagna si parlerà inoltre su Radioleft, in onda domattina sulle frequenze di Radio Radicale. Dopo l’impegno economico della nostra associazione, la campagna potrà proseguire con il sostegno di tutti coloro che hanno… Leggi tutto »

Roma, il Vaticano sfratta i contadini

Come denuncia la Federazione dei Verdi, ripresa da carmine Saviano sul sito di Repubblica, il Vaticano sta per sfrattare una decina di famiglie di contadini che vivono e lavorano nel Parco Tenuta di Acquafredda, a Roma, sede di coltivazioni biologiche, ed uno dei veri polmoni verdi della capitale. In questo modo essi perderanno casa e coltivazioni, cioè la loro fonte di sostentamento. Le famiglie interessate da questo provvedimento hanno organizzato in mattinata una manifestazione a Roma, in via della Conciliazione,… Leggi tutto »

“Lo sperma dei Gentili produce una discendenza barbarica”

Secondo quanto riporta ynet news, il rabbino Dov Lior sostiene che la legge giudaica vieta alle coppie sterili di concepire mediante lo sperma di donatore non ebreo, perché il frutto porterebbe caratteristiche negative. Circa le madri nubili sentenzia “Il figlio non può essere del tutto normale”. La posizione nettamente conservatrice del rabbi Lior, considerato un’autorità sulla legge giudaica nel movimento sionista religioso, contrasta con l’opinione largamente condivisa da altri rabbini, che stabilisce che lo sperma di un donatore non ebreo… Leggi tutto »