Chiesa, altri imbarazzi e prese di distanza per caso-Ruby

Con la pubblicazione di ulteriori particolari sullo scandalo che ha coinvolto il presidente del Consiglio, emergono altre critiche dal mondo cattolico. Il movimento di riforma Noi siamo Chiesa chiede alla Cei una “radicale presa di distanza dal governo presieduto da Silvio Berlusconi”. “Si stanno diffondendo un enorme disagio e un forte disgusto che vanno ben al di là degli aspetti strettamente giuridici della vicenda”, si legge nel comunicato. Viene chiesto alle gerarchie ecclesiastiche, “da subito, l’atto di coraggio evangelico di interrompere il rapporto di sostanziale alleanza con questo governo”, nella consapevolezza “di aver sempre taciuto di fronte al malgoverno e ad una serie ininterrotta di scandali, paghe del ‘piatto di lenticchie’ offerto loro, in questi anni, dal governo”. Su Radio Vaticana, il professor Antonio Maria Baggio, docente di Filosofia Politica presso l’Istituto Universitario Sophia di Loppiano (FI), auspica come il papa una generazione di politici cattolici coerente coi dettami della Chiesa.
Mons. Gianfranco Girotti, reggente della Penitenzieria vaticana, intervistato dal Secolo XIX afferma che se i fatti imputati fossero veri, “la Chiesa non può che prendere le distanze, sarebbe contro la sua identità fare finta di nulla”. Dello stesso tenore l’arcivescovo di Chieti Bruno Forte: se “i reati fossero stati commessi”, “chi li ha commessi ha una enorme responsabilità morale” e dovrebbe “fare un passo indietro provando profonda vergogna e lasciare campo ad altri perché il paese ha bisogno di persone che non siano assoltamente imputabili di simili misfatti”.
Da segnalare inoltre l’iniziativa di don Aldo Antonelli, parroco della frazione di Antrosano, nel comune di Avezzano (AQ). Il prete aveva deciso di non celebrare la messa per protesta contro lo scandalo che coinvolge Berlusconi. Aveva lanciato un appello ad un’alta sessantina di parroci, ma poi ha deciso di celebrare il rito esprimendo la sua indiganzione con un manifesto di lutto affisso fuori dalla chiesa. Lutto non solo per “un paese umiliato” dai comportamenti del presidente Berlusconi, ma anche per una “chiesa connivente e concubina / muta e imbavagliata / sensale e mercenaria”. In una nota lo stesso don Antonelli parla di “scandalo” che deve “destare il risveglio e riscattare la Chiesa dal suo silenzio ibernale e, a questo punto anche mafioso”.
Intanto alcune delle donne chiamate in causa per le vicende che coinvolgono Berlusconi difendono il presidente del consiglio e ostentano moralità. Ieri sera, durante la trasmissione Kalispera! condotta da Alfonso Signorini, Karima El Mahroug – in arte Ruby – ha ripercorso la sua vita e il difficile rapporto con la famiglia. Non solo ha affermato di aver subito violenza sessuale da due zii paterni all’età di nove anni. Ma ha anche detto di aver lasciato l’islam a 12 anni per convertirsi al cattolicesimo, venendo punita dal padre con una “padella di olio bollente”. Anche l’attrice Sabina Began, intervistata dal SkyTg24, ha dichiarato: “Io credo in Dio e posso giurare su qualsiasi cosa che il presidente non ha mai fatto sesso” con Karima.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Generale, Notizie

51 commenti

andrea pessarelli

oh ma quanto fervore moralista… un po’ tardivo però e a senso unico. per difendersi dallo scandalo della p edof ilia clericale hanno utilizzato per anni le stesse motivazioni che oggi berlusconi usa per sè (il complottismo) e ora si stracciano le vesti sulla pubblica piazza

e-sugar

Per controbilanciare eticamente l'”approccio Berlusconi” e anche certo fervore moralista dovremmo indire una giornata nazionale di sano sesso PARITARIO ispirato all’anticonsumismo creativo!

Nathan

Sono pronto a scommettere che le testimonianze delle gnocche, pardon, ragazze “invitate” alle cene di Berlusconi, coordinate dall’avvocato di Berlusconi, e trasmesse dalle reti del suddetto Berlusconi, saranno concordi nel dire che si trattava di simposi di alto valore etico, estetico e culturale, tipo quelli platonici, e si finiva la serata con la recita del Santo Rosario, di modo che Fisichella, Sepe, Bertone ciellini e opusdei vari potranno rinnovare appoggio e solidarietà al primo ministro difensore della famiglia e dei valori cristiani e mettere a tacere qei preti contestatori traviati dalla indegna propaganda comunista-laicista e nichilista.

fiertel91

Prendere le distanze dal comportamento del premier sarebbe solo una delle millemila cose da fare perché la Chiesa possa definirsi dignitosa. Non prendiamoci in giro.

Rudy

– Non avrai altro bonifico fino al prossimo party
– Non nominare il Suo nome invano, potresti essere intercettato
– Ricordati di santificare i palinsesti
– Onora il padrino
– Non uccidere prima di aver concordato il compenso con Porta a Porta
– Non commettere bunga-bunga impuri
– Non rubare al di sotto dei 20.000 euro
– Non pronunciare testimonianza contro i tuoi padrini
– Non desiderare la escort d’altri
– Non desiderare la roba d’altri, se tagliata male

Congo

“Se i reati fossero stati commessi”…

Mi scusi monsignore, mi faccia capire… Lei ha proprio la necessità di vedere i filmini porno dei bunga-bunga?

Congo

Scusa, la mia era più una battuta riuscita però un po’ male.
Intendevo che il monsignore sentisse proprio il bisogno di vedere questi filmini porno. Ma ovviamente solo per accertarsi della “Verità”. Che avete capito?….

El Topo

Questa faccenda del bunga bunga sta creando una lacerazione all’interno del cattolicesimo, per quanto riguarda il movimento “noi siamo chiesa” già da tempo sono in contrasto con le gerarchie “contestualizzanti” ma i cattolici di base sono sempre più spiazzati e disillusi riguardo ad una chiesa portarice di valori insindacabili che però diventano sempre più relativi. Questo comporterà sicuramente un’allontanamento dal cattolicesimo di sempre più persone il che mi pare comunque positivo, almeno dal mio punto di vista. Dunque viva il bunga bunga; forse l’unica cosa buona del nano malefico è stato questo suo legarsi a doppio filo con il vaticano, se tutto va bene affonderanno insieme.

Alfonso

questi preti che sputano nel piatto dove mangiano, non hanno nessuna credibilità. Sono lo specchietto per le allodole che il vaticano da sempre porta con sé e che puntualmente tira fuori nei momenti di crisi. questa storia della chiesa di base e chiesa del vertici, poi è davvero un nonsense relativamente alle “sacre scritture”, con particolare riferimento al Vangelo. E’ tutta una colossale presa per i fondelli (leggi c.u.lo)

Sandra

Berlusconi ha studiato anni dai salesiani. Nel 1978 nasce il Sabato, settimanale ciellino fondato da Formigoni, e uno dei finanziatori era Berlusconi: le prime riunioni cielline per il settimanale si tennero nella sua villa di via rovani. Del rapporto con don Verzé poi, sappiamo quanto siano vicini nella sussidiarietà. Il suo amicone Craxi fu quello del concordato e dell’8 per mille.
Insomma Berlusconi è ben introdotto nell’ambiente clericale. Molto bene. Chissà, forse troppo….. che sappia qualcosa di delicato per cui conviene anche alla cei aspettare che qualcun altro lo faccia fuori? Sempre che in italia ci sia qualcuno che berlu NON sia in grado di ricattare… Perché rispetto a tutti i signori di destra sinistra centro cattolici bisogna riconoscere a berlusconi che lui, in fondo, è stato il meno ipocrita, le sue televisioni sono dal debutto un biglietto da visita pubblico e molto esplicito, basta poco a capire. Il vero problema di tutta questa gente è che Berlusconi piace, è capace di raccontare frottole incredibili e incredibilmente bene e far sognare la gente, praticamente ha rubato il posto al papa. Solo che il papa, questo e l’altro, ha consapevolezza “di aver sempre taciuto di fronte al malgoverno e ad una serie ininterrotta di scandali”. Sul “silenzio ibernale e a questo punto anche mafioso”, poi, la chiesa non puo’ dare lezione proprio a nessuno, i mafiosi in confronto sono delle pettegole logorroiche. Nemmeno vedere violentare bambini li ha fatti denunciare. A proposito, sulla stampa italiana silenzio ibernale sulla lettera dell’ambasciatore di wojtyla che raccomandava il silenzio mafioso. Solo sull’huffington i commenti superano il migliaio.

Congo

“Il meno ipocrita”?

Non fa altro che raccontare balle a destra e a manca!
Fa la comunione!!!!!
Bacia la manina santa del papa!
Dice di essere un benefattore per il caso Ruby. E potrei andare avanti così a lungo.
Se non è ipocrita lui, allora chi lo è?

Io poi mi sono proprio stufato di difese alla “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, perché c’è “peccato” e “peccato”.
Per esempio, Marrazzo ha sbagliato e mi ha molto deluso, però, intanto si è dimesso quasi immediatamente, non ha mai accusato la magistratura di niente e quello che ha fatto era nettamente inferiore (moralmente e legalmente) rispetto a quanto fatto da Berlusconi.

Sandra

Guarda che non sto difendendo berlusconi, ma onestamente c’è qualcuno che credeva di avere a che fare con una “brava persona”? Per me è il meno ipocrita, è orribile, corrotto, mettici tutti gli aggettivi che vuoi e te li sottoscrivo, ma quello che è lo si capisce subito! Ma te lo ricordi quando diede del kapo’ al tedesco? E’ troppo pieno di sè per essere ipocrita, lui non vuole fingere, ha bisogno di piacere per quello che è! Berlusconi ha vinto perché è corrotto e potente, l’ha mai nascosto?, e agli italiani piace cosi’. La Chiesa piace perché è corrotta e potente. Perché ha qualcosa da offrire, le briciole della corruzione che cadono dal tavolo e nutrono i cagnolini, i cagnolini pigri italiani che non hanno niente da guadagnare dall’onestà. Fino a che ci sarà da spartire, almeno.

Chi è ipocrita? Ma tutti gli altri!! Il papa che si fa baciare la manina, per cominciare, valori cristiani del menga. Tutti quelli che sono stati in coalizione con lui. Tutti quelli che quando c’era da votare non capivano che era importante essere in aula (ricordi d’alema? e a saintmoritz proprio quest’anno col franco al massimo storico sull’euro, boh strano). E’ entrato in politica perché ne aveva bisogno personalmente, ed è sempre stato evidente, a tutti. Berlusconi è l’effetto, ma è la cultura politica italiana che gli ha permesso di essere il primo ministro. Si sono fatti corrompere dai suoi soldi e adesso fanno le verginelle, come quella della canzone di carlo martello.

Sugli italiani, sarei proprio curiosa di sapere quanti tra gli italiani che non lo hanno mai votato hanno per esempio evitato di sintonizzarsi sui suoi canali tv o di acquistare prodotti suoi. Perché si sapeva benissimo chi è Berlusconi, come si è sempre saputo che cosa è la Chiesa.

Ernesto

Molti, forse la maggioranza degli italiani, non sanno chi è il nano perché si “informano” solo attraverso i suoi mezzi di comunicazione. Personalmente, ritengo che sia l’essere umano più ipocrita che esista, con una compulsione a mentire letteralmente patologica. E’ un soci0patico vero e proprio.

Laverdure

Per dirla in breve:
Il berlusconismo potra essere superato solo quando la controparte (e allo stato attuale
delle cose e’ gia’ difficile definire che cosa sia la controparte)sara capace di offrire
qualcosa di meglio.
In altre parole:campa cavallo….

Laverdure

@Sandra

Il tuo paragone e’ valido,pero faccio notare una cosa:anche se piu’ lentamente e timidamente di molti altri paesi,parecchi italiani la Chiesa la stanno mollando !

Congo

@Sandra,
mi è chiaro che non stai difendendo Berlusconi, d’altro canto non si può dire che non sia un ipocrita, o che sia meno ipocrita di altri.

Ora, non è che se una persona dice sistematicamente menzogne alla fine smette di essere un ipocrita solo perché tutti iniziano a capire che dice sempre bugie.

Sappiamo come vanno le cose in politica, dove tutti portano l’acqua al proprio mulino, ma anche qui ogni politico, in cuor suo, ha i suoi limiti, più o meno larghi, dettati dalla propria etica personale, oppure da calcoli di partito. Ma Berlusconi, semplicemente, non ha limiti. Il suo obiettivo è rimanere nel gradino più alto della scala gerarchica per avere il massimo del controllo.

Come definire un individuo che giura più volte sulla testa dei suoi figli e dei suoi nipoti?

Sandra

Per me è il meno ipocrita. Tutta questa storia alla fine cos’è? Cos’ha fatto di cosi’ grave? Per me una sola cosa ha rilevanza penale, cioè la telefonata in questura, ma sappiamo benissimo che nelle questure, e in particolare milanesi!!, sono successe cose ben peggiori, e pressioni che hanno portato alla morte di innocenti. Per quanto riguarda il sesso, non ha fatto niente di criminale, tutt’al piu’ è squallido e di cattivo gusto, ma questo di capisce dal tipo di televisione che fa da anni. E tutto questo dispiegamento di risorse per determinare che si è di fronte a un uomo dall’ego e dalla libido fuori controllo, francamente mi dà fastidio, ma non perché mi piaccia Berlusconi, ma perché è spropositato: e per le stragi di stato, per i crimini di mafia, per la gente pestata a morte in carcere, niente, mai un’intercettazioncina, perché noi cittadini abbiamo diritto a sapere quasi quanto ce l’ha lungo berlusconi, che sinceramente mi fa anche schifo, e non sappiamo niente niente di quello che conta?
Percio’ dico e ripeto che lui è il meno ipocrita, è un bugiardo compulsivo, ma i peggiori sono gli altri. Il controllo l’ha preso perché gli altri si sono fatti pagare, erano liberi di rifiutare, e anzi, ti dico che forse l’hanno anche usato, in un momento di transizione, gli hanno offerto immunità dai suoi processi, e quando hanno capito che li avrebbe potuti ricattare hanno cercato di farlo fuori, e ci stanno riprovando, ma sicuramente non nel nostro interesse. Noi siamo le vittime del loro gioco, ma quello che ha giocato piu’ trasparente e pulito è berlusconi: si sa esattamente perché e in che modo e con che obiettivo si è messo in politica, non si sa niente di tutti gli altri. L’unico alleato sicuro di berlusconi è il suo denaro.

Ernesto

Forse non sai che il nano è indagato anche per strage, a Firenze…

Sandra

Vedrai, non cambierà niente, l’italia era quello che è prima e lo resterà dopo berlusconi, è l’italia che lo ha prodotto non il contrario.

Busta

“piatto di lenticchie”?!?
“PIATTO DI LENTICCHIE”????????

“Container di caviale” avrebbe reso meglio l’idea.

Alfonso

@BUSTA
INFATTI, 9 MILIARDI DI EURO ALL’ANNO E’ CIò CHE CI COSTA LA CHIESA SPA E QUESTI LI CHIAMANO “PIATTO DI LENTICCHIE” (RIPETO, DOVE ANCH’ESI MANGIANO)ANCHE QUESTO LA DICE LUNGA SU QUESTA SEDICENTE “CHIESA DI BASE”.

FSMosconi

Non so voi, ma leggo una “leggera” ipocrisia nelle parole di questi prelati: accorgersene prima no? 😐

POPPER

OT. da Repubblica.
Cassazione: matrimoni lunghi non annullabili – No alla convalida decisioni della Sacra Rota

lo cito soltanto ma va da se che determina un precedente storico, almeno per come la vedo io.

I giudici italiani non possono accettare le sentenze del tribunale ecclesiale se la convivenza tra i coniugi si sia protratta per molto tempo. Accolto il ricorso di una moglie: “Non valgono riserve mentali, o vizi del consenso sull’altare”

dedalus

Vabbè, ma tre Ruby e la chiesa e qualche puzzolente pretazzo abruzzese è diecimila volte meglio Ruby! A me non frega nulla del fatto che il nano se la faccia con un po’ signorine, ovvio che non può violare la legge con minorenni. Ma dal punto di visto “etico” non me ne frega nulla.

Kaworu

16 se l’altra persona ha “potere” sull’adolescente.

direi che un presidente del consiglio ce l’ha, tu che dici?

sauro

Era 16 fino al 2006 poi una legge del governo di b. l’ha portata a 18.
Non mi ricordo che giornale aveva intitolato:”berlusconi incastrato dalla prestigiacomo” 🙂

Odino

Richieste che rimarranno senza risposta.
Alla CEI non conviene inimicarsi Berlusconi, per due motivi:
1) Dalla destra p.u.t.t.a.n.i.e.r.a e fascistoide si ottiene molto di più che dalla sinistra.
2) Remenber Boffo? Nessuno alla CEI & Company ha le spalle così larghe da essere immune ai lacchè del nano.

Diego

prima le ragazzine dicono una cosa e poi un altra: è altamente probabile un bonifico tra una volta e l’altra!

Sbronzo di Riace

Ruby racconta anche di essere stata fidanzata per breve tempo con Domenico Rizza: “L’8 gennaio del 2010 abbiamo fatto l’amore per la prima volta. Io ero vergine. Dopo qualche giorno mi ha lasciata. Un mese dopo la rottura ho scoperto di essere incinta. Pensai di tenere il bambino ma poi mi convinsi che non era il caso. Abortii. A febbraio a casa del premier? Sì, ero incinta”.

questa racconta palle a destra e a manca non si saprà mai quando dice la verità o mente come Misseri

Paul Manoni

In linea di massima infatti non dovrebbe fregare e non frega un granchè a nessuno di cio’ che combina il nano sotto le coperte.
Il problemino etico, sorge nel momento in cui da un Presidente del Cosniglio, ci si aspetta un minimo di esempio.

Come possono sbandierare i valori della famiglia, se quello divorzia, si separa si riaccompagna parla di nuove fidanzate e nel frattempo organizza festini con tanto di travestimenti da infermierine eccitanti e pali per lap-dance???

Come puo’ per esempio la Gelmini, ciarlare di modelli educativi, scuola con la missione di educare ed altre fuffate di questo genere, se poi e’ il capo del suo stesso partito, nonche’ premier italiano a fornire un modello pessimo per i giovincelli e soprattutto per le signorinelle???…Perche’ volente o nolente, il messaggio che “basta darla un po’ via, per diventare ricchi anche senza fare una bega nella vita” ti assicuro che passa. I casting per far parte del prossimo “GF” superano di gran lunga, quelle per un qualsivoglia concorso pubblico infatti. Chissà perche’!!

Ora al di là di tutto questo. Non vanno sottovalutate nemmeno un altro paio di cosine:

1- Il PDL e’ pieno stragonfio di gente di CL, Compagni delle Opere, Opus Dei e quant’altro. Il fatto che tutta questa gente difenda a spada tratta il nano indifendibile, la dice lunga non solo su tutto il sistema del principale partito politico italiano votato dalla maggioranza degli italiani, ma la dice lunga anche sul tipo di personaggi che appartengono, militano e si schierano in tutte queste “carine” associazioni filo cattocristiane.

2- A livello politico internazionale, l’Italia ci fa’ una figura indicibile e non commentabile. Domandiamoci come farà il nostro “export” ad essere ancora appetibile da parte di capitali esteri, visto come vengono gestite le cose nel nostro paese. La Germania ha un export che tira tutta l’Europa, perche’ ritenuto paese serio ed affidabile. L’Italia, per cio’ che concerne le esportazioni fa’ pena da ben prima che cominciasse la crisi economica, e si capisce bene il motivo.

Cio’ che gli italiani dovrebbero cominciare a chiedersi, al di là di Ruby e del bunga-bunga e’ semplice. Se davverio i reati sui quali viene indagato il nostro Presidente del Consiglio, sono solo fuffa e montatura complottista, da parte della magistratura comunista, e tutto e’ spiegabile e risolvibile, PERCHE’ IL NANO NON VA’ DAI MAGISTRATI DI MILANO A FORNIRE LE DOVUTE SPIEGAZIONI, ANZICHE’ PARLARE CON VIDEOMESSAGGI E TELEFONATE NELLE TRASMISSIONI???

Per cio’ che concerne la CCAR, come e’ gia’ stato detto poco sopra, e’ tardi per stracciarsi le vesti e condannare Berlusconi per il suo comportamento. Terribilmente tardi. Ne ha combinate di cotte e di crude negli utlimi 3 anni, come negli utlimi 15. Oltretutto, una Chiesa abituata a discutere, ingerire e ciarlare di qualsivoglia cosa succede nel nostro paese, che in questi casi sta zitta e contestualizza, e’ doppiamente colpevole.
CONCORDO CON don Aldo Antonelli. “Un silenzio della Chiesa che a questo punto e’ anche MAFIOSO!”

….AMEN SANTITA’!! 👿

Painkiller

EHm stai facendo molta confusione fra export ed investimento di capitali esteri in Italia.
Ora perdonami se te le meno ma io mi ci guadagno il pane con l’export. L’Italian Style và forte, fortissimo… infatti se non siamo ridotti come Grecia è grazie al fatto che esportiamo la maggior parte della nostra produzione, visto che il mercato interno è nullo.
Di mestiere faccio lo spedizioniere quindi vedo cosa passa, quanto passa e dove và.
Nel 2010 malgrado la crisi mandavamo via come minimo 4\5 camion export solo per la Turchia. Le uniche linee veramente calate sono Serbia, Croazia, Bosnia & CO.
Questo limitandoci all’extra cee.
Visto che le dirigo entrambe posso dirti che la nostra sede francese ha fatturato 1\3 (UN TERZO) della sede italiana.

Sul fatto che invece gli stranieri NON vogliano investire per aprire impianti produttivi qui è vero, ma non è solo colpa del nano malefico.
L’Italia è l’unico paese dove i fannulloni vengono premiati e difesi dal sindacato, mentre i dipendenti produttivi se la prendono in quel posto.

Ne potrei raccontare veramente delle belle.

Paul Manoni

Mi fido di te e di cio’ che mi dici. 😉
Resta il fatto che un minimo di imbarazzo, per chi deve promuovere il nostro paese all’estero resta.

bradipo

“la Chiesa non può che prendere le distanze, sarebbe contro la sua identità fare finta di nulla”.

ma sta veramente parlando della CCAR o della chiesa dei suoi sogni?

Laverdure

Pensierino “controcorrente ” (ma in fondo non di tanto) :qualcuno ha per caso,come me,
l’impressione che lo zelo dimostrato dagli eroi della magistratura nello sferzare gli “atti impuri”
commessi dal cavaliere nazionale con minorenni al limite ormai della loro “eta dell’innocenza legale”,(mentre l’innocenza reale l’avevano sepolta da un bel pezzo!),questo zelo che sfida ogni attacco,dicevo,non sia esattamente lo stesso mostrato nell’affrontare i casi di pedofilia ecclesiastica?
Casi di pedofilia che riguardavano spesso bambini al di sotto della puberta ?
Come pure il generoso sostegno che talune forze politiche offrono ai suddetti magistrati,non vi sembra sia stato,come dire,un po’assente nel secondo caso ?E anche lo sdegno morale ostentato?
Qualcuno ha ,in caso affermativo,qualche spiegazione da offrire ?

Kaworu

nel caso di minori tutto parte automaticamente anche senza denuncia dei genitori e collaborazione?

è una domanda estemporanea ma comunque legata a quel che tu scrivi, visto che non lo so

Sandra

Spiegazione? I poteri forti stringono alleanze a seconda della convenienza. Adesso la chiesa fa il tifo per la magistratura, in paziente silenzio. Se ce la fanno a far cadere berlu, i cattofascisti sono a posto, hanno piazzato i loro uomini dappertutto. Contavano forse su una ribellione degli italiani, ci hanno già provato con lo scandalo escort, ma adesso con la minorenne ci speravano proprio…. e invece niente, gli italiani sono vaccinati allo schifo, del resto ai preti è stato condonato ben di peggio, e quindi che ringrazino le radici omertose cattoliche. Chi di chiacchiericcio ferisce di chiacchericcio perisce!

Cesare b

@Sandra. In altre parole meglio Berlusconi che un cattolico vero: contenta tu … Io invece sarei felice quando l’ elettorato si trovasse a scegliere tra Roberto Formigoni e Rosy Bindi: quot capita, tot sententiae.
Saluti.
P. S. Naturalmente voterei per la Bindi.

Sandra

Puoi votare per chi vuoi, tanto Formigoni vince lo stesso con le firme false! Lo sai o no che non poteva nemmeno candidarsi per la regione? La bindi non ha alcuna possibilità di farcela, non ha il pelo sullo stomaco del ciellino. Sarebbe un’elezione per finta, la Bindi verrebbe semplicemente usata per dare una patina di legalità a quel farabutto. Formigoni è il piu’ pericoloso e buio futuro che abbiamo di fronte, e non lo senti mai quel subdolo viscido essere, non sai la paura che mi fa quest’uomo, un inquisitore. Se mai dovesse vincere, rimpiangeremo berlusconi.

Alessandra

Hai ragione su Formigoni Sandra, mette i brividi.
Poi mi fa venire in mente un ritratto che Luigi Meneghello in Libera nos a Malo fa di un cattolico “di città” (“nei cui occhi brillava una singolare assenza di carità”).
Inquietante come tutti quelli che pretendono di non avere debolezze, al suo confronto è perfino allegra l’immagine di un Berlusconi che corre dietro alle sue ragazzotte, felice come un porcello scappato dal recinto.

sauro

Per perseguire un reato bisogna sapere che è stato commesso e scoprire il colpevole:nel momento che b telefona in questura per fare pressioni affinchè venga rilasciata la ragazza,commette un reato e la telefonata stessa (tutte le telefonate fatte alle forze dell’ordine vengono registrate)ne è la prova.
Per i casi di pedofilia,se non vengono colti in flagranza,servono le denunce delle vittime e poi bisogna raccogliere le prove,quindi ci vuole molto tempo.

Cesare b

@Kaworu, che domanda “nel caso di minori tutto parte automaticamente anche senza denuncia dei genitori e collaborazione?”.
Certamente: l’azione penale e’ obbligatoria.
Tuttavia l’ “eta’ minore”, in questa materia, varia secondo i casi.
In caso di rapporto consenziente e non mercanario tra persone una delle quali non rivesta un ruolo d’autorita’ sul minore, basta che quest’ ultimo abbia compiuto i 14 anni.
L’ “età del consenso” sale a 16 anni se uno dei due partner ha qualche forma di autorita’ o convivenza sul/la partner più giovane, ad esempio nel caso di insegnanti, catechisti, educatori, fratelli e/o sorelle maggiori, assistenti sociali, medici curanti e pubblici ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni. Sale a 18 in caso di “prestazioni” ottenute “in cambio di denaro o altra utilita’”
A mio parere, sono eta’, le prime due, decisamente troppo basse, … Ma io sono un bacchettone …
Saluti.

Kaworu

beh è una domanda legittima se non lo so 😉

l’età del consenso la conosco alla perfezione avendola ripetuta alla nausea durante il tirocinio 😉

sull’età troppo bassa, altrove mi ero espressa anche io con perplessità, dato che anche per me è troppo bassa (una delle più basse d’europa se non ricordo male). ma è un discorso ampio e non è il luogo

Cinzia

“Non solo ha affermato di aver subito violenza sessuale da due zii paterni all’età di nove anni. Ma ha anche detto di aver lasciato l’islam a 12 anni per convertirsi al cattolicesimo, venendo punita dal padre con una “padella di olio bollente”. ”

dall’islam è passata al cattolicesimo, sarebbe proprio il caso di dire dalla padella alla brace.

gli zii muulmani l’hanno violentata a 9 anni. è un’usanza anche dei cattolici, se son preti si usa ancora di più.

Markus

MA IO SONO PROPRIO CONTENTO

“RICONOSCERAI L’ALBERO DAI SUOI FRUTTI”

Chi lo ha detto ? Era Joshua di Betlemme ? Cari preterasti, godetevi il frutto del vostro insegnamento e della vostra cultura repressiva….

Facile ora tirarsene fuori, ma fino al 1984 il cattolicesimo era religione di stato… quella è la generazione che avete tirato su voi…

Alterego

Saga dell’ipocrisia…………la sua apoteosi
Siamo in piena ipocritocrazia…….che tristezza!!

Commenti chiusi.