Archivi Giornalieri: martedì, gennaio 25, 2011

RU486, diffusione ancora ostacolata

La Nordic Pharma, la società che distribuisce la pillola abortiva RU486 in Italia, ha reso noto che nei primi nove mesi di diffusione del farmaco sono state ordinate solo 4.317 confezioni. Enormi le differenze tra regione e regione, tali da far supporre, anche in questo caso, l’esistenza di ostacoli all’uso e di una sorta di “turismo dell’interruzione di gravidanza”. La regione nettamente prima quanto a vendite è il Piemonte, con 1.203 confezioni, seguita da Toscana (563), Lombardia (523) e Liguria… Leggi tutto »

L’istruzione morale in Austria

Il servizio stampa degli umanisti di lingua tedesca Humanistischer Pressedienst dà notizia della controversa introduzione nelle scuole dell’Austria di corsi obbligatori di morale. I non credenti si oppongono a questo tentativo di tutele religiosa e di abrogazione del loro diritto fondamentale di libertà dalla religione. Il consiglio centrale dei non credenti austriaci ha affrontato la questione mettendo in evidenza l’importanza che ha la questione per i circa due milioni di cittadini che non appartengono ad alcuna religione. Infatti l’istruzione morale… Leggi tutto »

Bambine “devadasi” destinate alla prostituzione

Devadasi è un termine hindu che significa servo di dio. Molte bambine che vivono nelle regioni più povere dell’India, soprattutto negli stati di Karnataka e Andhra Pradesh, sono destinate dai loro genitori, con il benestare dei religiosi locali, a diventare “devadasi”, consacrate alla dea Vellamma. Raggiunta l’età della pubertà vengono vendute, diventando così un’importante fonte di reddito per la famiglia. Secondo una tradizione secolare le devadasi in origine erano addestrate alla preghiera, alla danza e alla musica; potevano benedire e… Leggi tutto »

Seymour Hersh: “Generali Usa nuovi crociati, anche di Opus Dei e cavalieri di Malta”

Il noto reporter Seymour Hersh, durante un discorso presso la sede distaccata di Doha della Georgetown University, ha accusato i generali Usa impegnati nella lotta contro il terrorismo di essere i “nuovi crociati”. Anticipando i contenuti del suo nuovo libro, secondo quanto riportato da Foreign Policy, ha detto che le alte gerarchie del Joint Special Operations Command (il comando supremo delle forze speciali Usa) sarebbero ormai egemonizzate da numerosi membri dell’Ordine dei Cavalieri di Malta e dell’Opus Dei. “Ritengono che… Leggi tutto »