Savona: pedofilia e film porno in parrocchia, ma reati in prescrizione

La Procura di Savona sta indagando su casi di pedofilia in alcune parrocchie (si veda ad esempio l’Ultimissima del 29 novembre). Come riporta Il Secolo XIX emergono nuovi particolari, secondo la denuncia di due mamme di bambini che frequentavano un oratorio. Ai bambini sarebbero stati mostrati film porno, nei locali della parrocchia e durante i campi estivi. Il nuovo reato ipotizzato è detenzione di materiale pedopornografico. Si attendono le rogatorie internazionali in Germania per ascoltare altre vittime e trovare riscontri dei versamenti che i preti inquisiti facevano per pagare prestazioni sessuali. Dalla Procura fanno sapere che “i riscontri sono a decine, ma sono tutti episodi prescritti”. “A Savona ci sono intere generazioni di padri e figli vittime di abusi da parte di alcuni preti che raccontano di un passato non perseguibile dalla legge”, commenta un investigatore. La prescrizione porterà ad archiviare la maggior parte delle denunce raccolte, nonostante i riscontri.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Generale, Notizie