Archivi Giornalieri: martedì, marzo 8, 2011

La prima volta del papa (in tv)

Il prossimo 22 aprile, ricorrenza del Venerdì Santo per i cristiani, durante la trasmissione di informazione religiosa “A sua immagine”, in onda su RaiUno, Benedetto XVI dal Vaticano, risponderà ai telespettatori su Gesù di Nazareth, al quale il pontefice ha già dedicato un primo volume mentre il secondo è di imminente uscita. L’appuntamento è per le 14,10, ora in cui tradizionalmente si fa risalire la morte di Gesù. L’evento sarà registrato e anche le domande scelte saranno solamente tre tra… Leggi tutto »

Berlusconi e la scuola: “voglio aiutare le famiglie cattoliche”

Intervenendo telefonicamente a un convegno PDL, scrive l’AGI, il primo ministro Silvio Berlusconi ha precisato il suo pensiero in materia di scuole private, dopo che le sue parole al congresso dei Cristiano-Riformisti avevano suscitato numerose polemiche (cfr. Ultimissima del 26 febbraio). Il premier ha sostenuto di non aver mai attaccato la scuola pubblica”, ma di aver “semplicemente detto, parlando dei cattolici, che bisogna aiutare quelle famiglie cattoliche che si trovano ad avere un insegnante che cerca di inculcare nei loro… Leggi tutto »

Argentina, espulso il prete che difese il matrimonio gay

Il tribunale ecclesiastico di Còrdoba ha vietato a Josè Nicolàs Alessio, che aveva difeso il diritto delle coppie gay a sposarsi (cfr. Ultimissima del 5 agosto 2010), di praticare il sacerdozio e gli ha ordinato di lasciare la casa parrocchiale. Il sacerdote, nota la Nacion, afferma di non avere alcuna intenzione di impugnare il provvedimento, sostenendo che “la gerarchia della Chiesa si crede così padrona della verità tanto da poter dogmatizzare perfino sul piano civile, materia che esce dalla sfera… Leggi tutto »

Soldatessa musulmana denuncia stupro e violazione della libertà religiosa

Una giovane volontaria delle forze armate, figlia di extracomunitari e di religione musulmana, ha denunciato di aver subito uno stupro da parte di tre superiori. L’informazione, diffusa da Grnet.it, sostiene inoltre che “la giovane caporale ha denunciato di essere stata oltraggiata nel suo sentimento religioso venendo appositamente “comandata” a partecipare alle funzioni religiose cattoliche, per esempio, in qualità di corista delle cerimonie natalizie”. Luciano Vanciu

Studio: “gli immigrati di seconda generazione sono più laici e tolleranti”

Uno studio realizzato dai sociologi Marzio Barbagli e Camille Schmoll, cha sarà presto pubblicato per Il Mulino e che è stato presentato in anteprima da Repubblica, sostiene che la seconda generazione di immigrati ha atteggiamenti “più laici e tolleranti” della prima. Aumenterebbe in particolare la lontananza dalla religione: sia le preghiere quotidiane, sia la partecipazione al culto diminuirebbero, come mostrano i grafici a corredo. Una ricerca USA presentata per confronto mostra inoltre come i più pronti a secolarizzarsi sarebbero buddhisti… Leggi tutto »