Iniziativa anti-superstizione in Nigeria

Leo Igwe, rappresentante in Uganda e in Nigeria dell’IHEU, ha attivato nel distretto di Eket una campagna per combattere gli abusi sui bambini, in questa regione spesso accusati di stregoneria, e per chiarire a grandi e piccoli che chi si proclama profeta o apostolo e dichiara di poter togliere il malocchio o curare dai malefici è solo un imbroglione ed un delinquente, e che la stregoneria infantile non è altro che una superstizione, null’altro che un mito. Questa campagna è stata portata in tutte le LGA (Aree di Governo Locale) mettendo in scena una rappresentazione in due scuole. Sono anche state distribuite a studenti ed insegnanti 130 t-shirt, 1000 adesivi, 500 poster ed 800 calendari.
Il 28 febbraio nella LGA di Oron più di tremila studenti hanno partecipato, ponendo domande e discutendo gli abusi collegati alla stregoneria avvenuti nel loro distretto. Il primo marzo è stata la volta dell’LGA di Okobo, dove oltre alla performance per gli studenti ed una visita al parlamento locale, gli organizzatori hanno anche visitato la centrale di polizia, dov’erano detenuti due bambini “che avevano confessato di essere stregoni”. Le famiglie preferivano saperli in arresto ed al sicuro in cella piuttosto che rischiare che la folla li linciasse. Il 2 marzo l’iniziativa si è spostata nell’LGA di Urrue Offong Oruko, ed il giorno dopo in quella di Udung Uko, dove un membro della comunità, Victor Effiong Dickson, ha raccontato che sua figlia aveva ricevuto il dono della stregoneria da una donna del posto, ed era responsabile della morte delle sue sorelle, quindi era stata ritirata da scuola per paura che finisse assassinata. Molti pensano che i bambini possano essere “infettati di stregoneria” tramite qualche dolciume o cibaria, e numerosi piccoli sono stati torturati per fargli confessare di aver accettato cibo stregato. Il 5 è stato il turno dell’LGA di Oron Nation, dove si riportano più casi di questo tipo, e dove i bambini accusati spesso scompaiono, o vengono gettati nel fiume, uccisi, linciati. Anche se persino gli insegnanti sostengono che i bambini possono in effetti essere stregoni, questa campagna ha incoraggiato gli studenti a mettere in discussione le superstizioni, ed a denunciare i maltrattamenti.

FloraSol Accursio

Archiviato in: Generale, Notizie

59 commenti

Paul Manoni

Lodevole 😉
La superstione va’ combattuta con l’istruzione. Ottimo che la campagna abbia i ragazzi come target e che faccia tappa nelle scuole del paese. 😉

Paul Manoni

Ops…La parola e’ ovviamente SUPERSTIZIONE, e non qull’obrobrio che e’ venuto fuori. Sorry

soave

e obrobbrio andrebbe con due “b” :)))
ma ti perdoniamo perchè scrivi sempre cose intelligenti :)))

Paul Manoni

😆

Sorry di nuovo! Quando scrivo andando di fretta, li catalogo come incidenti di percorso. 😉

nadia

veramente la doppia b sarebbe la prima…obbrobrio, sono d’accordo per il resto

Diocleziano

fiertel91,
né l’uno né l’altra, è l’ortografia… 😉

Davide Corsaro

Secondo me siete tutti affetti da stregoneria 😀

(che se io saprei che nella UAAR le gente sarebbe affetta da stregoneria, vivo glie lo farei mangiare lo Zingarelli! – cfr. Vito Catozzo)

Arnaldo

Ahahaha 😀 Sembra di assistere ad uno scheck comico.
Meglio di Totò e Peppino 🙂

Rideyo

ROTFL
Arnaldo, credo che “scheck” si scriva “sketch”.
Vai con il prossimo!!

Arnaldo

Ahaha così imparo a fidarmi dei suggerimenti di “googol” 😀

Diocleziano

Paul Manoni, questa ‘ultimissima’ mi ricorda il famoso ‘effetto farfalla’ per cui un battito d’ali potrebbe scatenare un ciclone dall’altra parte del globo. Se va avanti così, di strafalcione in strafalcione, questi post potrebbero causare il crollo della cultura dell’occidente! E tutto questo per colpa TUA!!! 😉

Felix

Sarebbe bello se la campagna di informazione si estendesse anche a tutte le religioni.
Mi piace sognare.

Marjo

Non solo alle religioni ma anche….. quasi, quasi a ……. certi personaggi, che possono apparire convincenti, raccontando balle. Vero????

POPPER

complimenti a Leo Igwe, ma resto allibito da quel che succede ai bambini, è un mondo lontano per noi e le news che ci arrivano raccontano storie incredibili per i nostri standard culturali; sapevo che tempo fa alcune tribù, in un paese africano che ora non ricordo, uccidevano gli albini perchè ritenuti posseduti.

nadia

tempo fa ho firmato una petizione, credo sostenuta da avaaz; c’è stata anche una raccolta fondi per questi bambini “portatori di malocchio”…terribile!

teologo cattolico

alla faccia del desiderato ritorno a forme di neopaganesimo…per fortuna siamo in uno stato con tradizione cristiana.

okkio che fra un migliaio di anni ricorderanno questa iniziativa ora tanto plaudita contro gli stregoni nigeriani come una periodo di intolleranza e oscurantismo, alla pari di quello medievale in cui invece erano cacciate le steghe e di cui viene accusata la Chiesa cattolica..ma sicuramente si riusciranno a trovare dei distinguo…

Kaworu

tra l’altro una volta era la chiesa a bruciare e torturare persone che lei stessa accusava di stregoneria, fomentando la gente contro altri poveracci.

qui si tratta di PROTEGGERE BAMBINI (mi rendo conto che non essendo embrioni ormai siano fuori del campo di interessi dei bigotti) che vengono LINCIATI da ignoranti come quelli che erano sobillati dalla tua amata chiesa e insegnare alla gente che fondamentalmente la stregoneria non esiste.

quindi se non ci vedi nessuna differenza, ti consiglio di fare una visitina da un neurologo.

oppure di lavarti un attimino, credo che la malafede ti sia arrivata oltre le orecchie.

FSMosconi

Ricordiamo poi l’esempio di Giovanna D’Arco:

Cosa? Un’eretica con tutto ‘sto seguito? Ops: colevo dire Santa, mi sono sbagliato…

FSMosconi

per fortuna che siamo in uno stato con tradizione cristiana

Ma con Costituzione Laica. Ergo, caro teologo di ‘sta cippa, prevale la Lex (non il Mos)…

okkio che fra un migliaio di anni ricorderanno questa iniziativa ora tanto plaudita contro gli stregoni nigeriani come una periodo di intolleranza e oscurantismo, alla pari di quello medievale in cui invece erano cacciate le steghe e di cui viene accusata la Chiesa cattolica..

Si appunto guarda che vanno lì con i forconi e le torce a gridare “La tua parola non vale più, accenditi fuoco spegniti tu” capeggiati da un fondamentalista con tanto di croci e canti….

Florasol

@teologo (ma vah) cattolico

te lo dico da neopagana, ma profondamente laicista e desiderosa di una profonda separazione tra religione e stato

hai scritto una cosa di una stupidità terrificante.
Una cosa è quello che fa Igwe (parlare, confrontarsi, educare, istruire) un conto è torturare, uccidere, mettere al rogo etc etc etc cioè quello che facevate voi…

Dalila

Credo che avere la memoria corta sia prerogativa di quei cattolici “in aria di modernità”. Bisogna ricordar loro la storia, ricordar loro che non bisogna mai prendersi i meriti di chi invece hanno combattuto per anni in prima persona (lo spirito laico, ad esempio): questo puo’ andar bene a chi non conosce i fatti, a gente superficiale ma non certo a chi sa quanto si è combattuto per arrivare a delle tappe fondamentali per la libertà individuale.
E la chiesa non ha mai brillato in questo.

nightshade90

@teologo

indovina di che religione sono nella maggioranza delle regioni della nigeria in cui vi è questa caccia alle bambine streghe? ti dò un indizio: non sono neopagani nè pagani (in nigeria gli animisti sono pochini). e nemmeno mussulmani (in nigeria l’islam è molto presente, ma di solito in altre regioni). indovina che religione resta? l’unica altra religione che in nigeria ha una diffusione che rivaleggia con quella dell’islam (al punto da generare anche vari scontri tra le regioni maggioranza di una e dell’altra)?

non ci sei ancora arrivato? ecco l’ultimo indizio: comincia con cri e finisce con stiana.
e tale persecuzione è anche legittimata dai pastori di tale religione che vivono nella regione (che ne approfittano per fare “esorcismi” su tali bambini accusati di stregoneria facendosi pure pagare profumatamente).
alla faccia delle radici cristiane che ci proteggono. evidentemente il rogo delle streghe ce l’avete nel sangue, visto che siete sempre i primi e gli unici a farlo.

stefano marullo

@ teologo cattolico

Scusa ma Padre Amorth che crede ai poteri funesti di malocchio, amuleti ecc. appartiene alla tua chiesa o lo avete cacciato, se va bene la seconda diccelo subito che la mettiamo su Ultimissime…

scommettitore

Scusa TEOCAT ma visto che ci sono così pochi teologi fra noi per favore trovaceli tu i distinguo. Che differenza c’è tra un esorcismo nigeriano e uno cattolico ?
Che differenza c’e’ fra le pecore del gregge del buon pastore che , assetate di sangue, bruciavano la gente viva in nome dell’ amore e della tolleranza e le pecore di un gregge ,affamato e basta ,che uccidono bambini in nome delle loro paure?
Credi veramente che gli esorcismi fatti da gente come amort liberino la gente dal demonio?
O illuminato studioso di dio dicci la tua opinione sui chiodi che secondo un (poco) abile prestigiatore si materializzerebbero fuori dalla bocca dell’ indemoniato durante un esorcismo, è possibile secondo te?
Ho letto che si terra’ a Roma un corso su “ esorcismo e preghiera di liberazione” , credi che gli organizzatori di questo corso siano dei neopagani ?
Che differenza c’è fra coloro che “studiano“ dio in Europa e coloro che “studiano” i demoni in Nigeria?
Ti ringrazio per il buon’ umore che mi ha pervaso quando ho letto il tuo precedente post.
Se i cattolici si autodefiniscono spesso pecore credo che i loro teologi si possano definire tranquillamente dei polli anzi , ora che ci penso , forse sarebbe meglio dire struzzi (pare che siano dei polli belli grossi e che nascondano la testa nella sabbia).

Florenskij

@Scommettitore. Parecchi anni fa il “Corriere della sera” pubblicò in cronaca la notizia di una serie di fenomeni di “poltergeist”, accaduti in quei giorni a Milano, nello stesso signorile palazzo in cui abitava la figlia di un notissimo presentatore nazional-popolare. Nell’appartamento cosiddetto infestato viveva assieme al nonno un ragazzo in fase adolescenziale, età che, come affermano i cultori della “materia” ( certo non oso dire “scienza” ) sarebbe associato spessissimo al “poltergeist”: fiumi d’acqua che scendevano dai soffitti senza perdite ai piani superiori, quintali di pasta che venivano giù non si sapeva da dove , mobili che ballavano e altri eclatanti fenomeni. Balle o trucchi, lei dirà,. com’è ovvio. Il fatto è che nello stesso palazzo e allo stesso piano abitava una mia collega con il marito, geometra professionista e amministratore di stabili: una persona molto solida, che conoscevo personalmente. In quei giorni egli mi disse che era tutto vero: aveva potuto vedere con i suoi occhi che nell’appartamento succedeva un’ira di Dio.
Ovviamente non ci avrei potuto mettere la mano sul fuoco, ma le fonti mi sembrarono abbastanza autorevoli da non rifiutare in tronco il tutto e da riservarmi il giudizio.
In diversi libri di parapsicologia ( anche qui da prendere con le molle ) si tratta espressamente il fenomeno degli “apporti” e “asporti” di materia e anche di esseri viventi: smaterializzazione, travaso su altro “mezzo” e rimaterializzazione, come l’informazione che passa sul fax. Uno di questi libri “L’altro Regno” a cura di Ugo Dèttore risulta pubblicato nel 1973 da Bompiani, la serissima editrice di Umberto Eco. Anche qui sospendo il giudizio, ma non escludo totalmente, come suggerisce lo spirito critico. O no?

Nathan

Le iniziative contro gli stregoni le faceva l’inquisitore autore del Malleus maleficarum, nel 1400, come oggi le autorità e il popolino ignorante in Nigeria, ed altri peasi africani.
la “tanto plaudita iniziativa” qui riportata è CONTRO la credenza nella stregoneria, IN DIFESA delle persone ingiustamente accusate di questo “reato”. proprio come facevano gli illuministi , tanto deprecati da Ratzinga, nel 1700. Uno di loro scrisse la frase che risolve la questione: LE STREGHE SMETTONO DI ESISTERE QUANDO SI SMETTE DI BRUCIARLE.

Paganini

Da loro è superstizione da noi è tradizione.

Un minuto di silenzio per teologo cattolico

Ma in nigeria agli stregoni gli danno fuoco come faceva la chiesa?

Caccia alle streghe = lotta alla superstizione?

GIOACOLP

Egregio teologo cattolico, Ipazia non le dice niente? Cirillo neppure? Ho appena letto la vaera storia di Ipazia di Silvia Ronchey. Lo legga.
Ipazia, distinta signora che in un epoca di bigotteria professava la filosofia neoplatonica e applicava i suoi talenti alla matematica.
Ebbe il torto di opporsi alle balle di Cirillo. Quello stesso che la Chiesa, santificò per i meriti del martirio inflittole.
“Lassu sulla navata, i brandelli freschi della sua veste cospargevano il pavimento….proprio sotto il gran Cristo immobile: e la i segugi infernali ristettero…Si liberò dei suoi tormentatori e voltasi indietro si levò per un momento in tutta la sua altezza, nuda biamca come la neve contro la bruna e fosca massa che la circondava. Vergogna e indignazione splendevano nei grandi occhi chiari, ma non una sola traccia di paura…
La pura che mi fanno i suoi pensieri

Kaworu

sarcasmo o serietà?

(rispetto per i bambini vittime delle superstizioni ovviamente zero, per questo non ti preoccupare a rispondere)

Kaworu

(massima per te: “i bambini morti e quelli mai nati vengono universalmente amati e compianti. solo la sofferenza dei bambini vivi è di continuo, stranamente, minimizzata”)

il parroco di Funo

(ripeto: se non sai capire se una frase è seria o meno, cura te stessa!)

Kaworu

(non scherzo mai quando si tratta di bambini, ma probabilmente non tutti seguono questa politica)

scommettitore

Beh a te non lo daranno mai di certo e di sicuro nemmeno al tuo papa.
A proposito come mai nessun papa ha mai vinto il nobel per la pace?

il parroco di Funo

chi tiene il coltello per il manico lo usa.
magari per dare, come di recente, dei Nobel per la pace “di incoraggiamento”

GIOACOLP

Egregio parroco, mi auguro che i suoi parrocchiani, trovino in lei la luce che si aspettano, ma se tanto mi da tanto temo che le tenebre li terranno per altri secoli all’oscuro dei misfatti di santa madre chiesa.

il parroco di Funo

presumo che né io né loro, vivremo “per altri secoli” …

andrea pessarelli

il nobel purtroppo è un riconoscimento ampiamente screditato per il fatto di essere stato assegnato a criminali contro l’umanità come menachim begin e teresa di calcutta

Federico Tonizzo

OTTIMO! Finalmente un GOVERNO che ISTRUISCE contro le SUPERSTIZIONI!!! 😀

Tutto il mondo dovrebbe rendersi conto che SUPERSTIZIONE = RELIGIONE, e quindi diffondere al massimo la CULTURA per SRADICARLE TUTTE una buona volta!!! 😀

POLITICI ITALIANI, AVETE SENTITO? DOVE SIETE? A OMAGGIARE IL VATICANO, EH? 👿

GIOACOLP

Se il conferimento del nobel la tranquillizza, facciamo il sacrificio di accettarlo. Lei di contro faccia un …..”esame di coscienza” se mai sa di averla.

SilviaBO

Una curiosità antropologico-storica: durante la caccia alle streghe nostrana, venivano accusati di stregoneria i bambini? Mi pare una cosa strana, di solito i bambini sono associati con sentimenti positivi, come mai in Nigeria li si ritiene così pericolosi? O forse sono perseguitati anche e in maggior misura gli adulti, ma questa campagna informativa si prefigge di educare e tutelare in particolare i bambini?

hexengut

nel ‘500 e nel ‘600, all’acme della persecuzione antistregonica (che checché ne dicano i trolls non è un fenomeno medievale), sono testimoniati episodi di accuse e condanne per stregoneria nei confronti di bambine e adolescenti, spesso denunciate da padri e fratelli, e domanda spesso presente negli interrogatori sotto tortura alle presunte streghe è quella riguardante il loro supposto tentativo di traviare figli e bambini. Quando psicosi, follia e delazioni vengono alimentate non si salva nessuno, tantomeno gli innocenti. E invano si levavano le pochissime voci deprecanti l’orrida follia collettiva, quale quella del gesuita Friedrich von Spee nella sua Cautio Criminalis

Florenskij

@ hexengut. Volevo chiederle, come esperto dell’argomento, se a quanto le risulta esistevano persone, donne e uomini, che credevano realmente ai propri poteri magico-stregoneschi e li utilizzavano con pretesa di efficacia ( il tutto come continuazione delle ritualità pagane che oggi vengono fatte rientrare nei fenomeni folklorici ). Ho letto Michelet e Ginzburg parecchi anni fa e mi sembra di ricordare che propendessero per la risposta affermativa, almeno in casi limitati.

nightshade90

@florenskij
certo che c’erano. erano convinte di poter compiere prodigi, tramite il proprio spirito-guida e delle paroline rituali, come trasformare cibi derivati dai cereali in carne animale di un essere mitologico metaumano e liquidi alcolici ricavati dalla fermentazione delle infruttiscenze delle vitacee in una soluzione emoglobinica con pari DNA dello stesso essere.

inoltre credevano di poter influire sugli eventi della natura e sugli eventi della vita tramite rituali più semplici, caratterizzati solo dall’invocazione dello spirito-guida tramite antiche parole rituali. credevano anche che tale potere crescesse al crescere del numero di invocatori partecipanti al rito e al crescere del livello gerarchico di chi lo compie.

spesso, tra questi stregoni, nascevano leggende su persone con poteri magici talmente potenti da compiere magie anche dopo morti, vendo così eletti al livello di spiriti-guida minori.

incredibilmente, tali persone facenti parte di questa setta esoterica ci sono ancora oggi, continuando i loro rituali con la stessa imperterrita convinzione nei propri poteri, anche se ora preferiscono limitare le loro invocazioni ad eventi di cui non siano in grado neanche loro a risalire alle effettive cause, se oltrenaturali o no, o al loro effettivo avverarsi. tali persone agiscono addirittuara alla luce del sole, e hanno al loro attivo anche un incredibile controllo dell’ambiente politico non solo italiano, ma anche in molti stati del mondo, a volte neanche occulto, ottenuto grazie ad un complesso sistema di infiltrazioni, favoreggiamenti, voltafaccia, trame politiche e numerose volte anche tramite la corruzzione, riuscendo anche a drenare mootissime quantità di soldi dalle casse del nostro stato in modo più o meno legale. addirittura dominano un paese intero tramite una dittatura assolutistica con potere e vita, ed elezione oligarchica del nuovo dittatore operata solo dai massimi esponenti di tale setta, a cui il popolo non può partecipare neanche in modo indiretto.

i membri di tale setta convinti di possedere tali poteri magici sono facilmente riconoscibili anche in pubblico, poichè vestono con misteriosi abiti intarsiati, a volte anche d’oro, simili a lunghe gonne, nonostante tali persone siano tutte di genere maschile, e il loro grado nella setta è deducibile dallo sfarzo dei loro abiti, il più potente in assoluto veste come il mago otelma, ma con vesti commissionate a prada o versace fatte su misura.

forse ne avete sentito parlere: si chiamano PRETI.

nightshade90

@florenskij
in modo più serio:
certo che alcuni erano convinti di avere poteri. ma NESSUNO lanciava maledizioni alle mucche per farle nascere con due teste o ai bambini per farli cadere nel fiume. quelli convinti di avere poteri magici erano come i neopagani di oggi, o nel caso più estremo persone che si cospargevano il copro con un all’ucinogeno e si convincevano così di volare.

prendersela con loro è come prendersela con la zingara per aver modificato il destino di un bimbo per farlo morire: anche ammesso che una zingara sia convinta di prevedere il futuro, questo non centra nulla con la supposta capacità di alerarlo, a cui non crede neanche lei……

hexengut

Florenskij. la risposta è affermativa anche se, su questo tema , sarebbe opportuno fare molti e dettagliati distinguo: c’è, ed è purtroppo quella della stragrande maggioranza dei casi, la stregoneria indotta dagli interrogatori mediante l’uso di riferimenti topici, spesso incomprensibili all’inquisito ma da questi confessati sia per effetto della tortura sia per non comprensione delle domande; c’è la stregoneria “colta”, quella della domina ludi dei processi milanesi editi dal Verga e della Strix di Gian Francesco Pico che lasciano presumere, a livello di giochi di corte o di società, la persistenza di echi di rituali pagani, di cui s’è però persa l’effettiva valenza (come tentò invece di sostenere la Murray nei suoi discutibilissimi lavori); c’è la stregoneria folklorica, in cui l’antico significato dei riti precristiani si è completamente diluito in forme di semplice superstizione o in manifestazioni di tipo carnascialesco (non a caso, ad esempio, il demone Halequin non è un’eredità pagana ma un’invenzione teatrale); c’è la stregoneria dovuta a stati di alterazione mentale originati sia dalla promiscuità endogamica delle piccole comunità sia dal consumo di segale cornuta o di amanita muscaria; e c’è una stregoneria reale, praticata con la coscienza di operare in modo particolare e diverso; anche senza condividere appieno le pur affascinanti pagine del Michelet, ci sono state sicuramente streghe convinte di essere tali, di saper guarire, evocare pioggia e grandine e talvolta operatrici di fatture e incantamenti; si tratta, con ogni probabilità, di reminiscenze di antichi rituali di cui s’è perso l’effettivo significato (come appare già testimoniato nelle Summae confessorum); si tratta, precipuamente, di superstizioni; e di convicimenti orgogliosamente affermati e non sempre estorti solo con la tortura. Ma il discorso è molto più ampio e richiederebbe ben più che questo spazio

ANCI LIBERA

grandi – ormai siamo dietro anche alla Nigeria (ho vissuto per qualche tempo in nNigeria) a quando una simile iniziativa simile nel paese che ha visto nascere galileo galilei ????

ANCIA LIBERA

grandi !!!! – ormai siamo dietro anche alla Nigeria ( dove ho vissuto per qualche tempo) a quando una simile iniziativa anche nel paese che ha visto nascere il padre della scienza Galileo Galilei ????

Painkiller

Ehm Ancia sai qui da noi nessuno và negli asili co machete a fare a pezzi i bambini accusandoli di stregoneria. Eviterei paragoni inutili e spregiative delle decine di morti in Nigeria.

Commenti chiusi.