Etiopia, islamisti bruciano chiese protestanti

Dal 12 marzo, nella zona di Asendabo in Etiopia, gruppi di estremisti islamici stanno attaccando i cristiani dell’area accusati di aver dissacrato il Corano. Una dozzina di chiese protestanti, riporta AsiaNews, sono state distrutte e le forze dell’ordine non riescono ad arginare i disordini. Un cristiano, fanno sapere gli evangelici, è stato ucciso, molti sono stati feriti e circa 3000 persone sono sfollate a causa delle violenze. Ad organizzare gli attacchi sarebbe stato il movimento islamista Kwarej, che vuole imporre la sharia nel Paese contando anche su forze provenienti da zone limitrofe come la Somalia.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Generale, Notizie