I nuovi peccati: ultimi aggiornamenti

La Penitenzeria Apostolica, il dicastero vaticano che si occupa dei problemi
di coscienza, da oggi in plenum con i suoi 750 sacerdoti che ne fanno parte,
affronta il tema dei ‘nuovi peccati’ che si aggiungono ai tradizionali vizi capitali. E’ quanto riportato da La Stampa.
Tra le nuove forme di peccato – secondo il vescovo reggente della Penitenzeria Apostolica, Gianfranco Girotti – la fecondazione assistita, che comporta tra l’altro il congelamento degli embrioni, che per la Chiesa Cattolica sono “persone”, la ricerca sulle cellule staminali e gli studi sul DNA, l’abuso di droghe, inquinare l’ambiente, l’eccessiva ricchezza, la frode fiscale.
Le nuove linee guida puntano all’aggiornamento dei sacerdoti alle prese con i nuovi peccati sociali, ma sono indirizzate anche ai fedeli per poterli mettere nella condizione di prendere coscienza delle violazioni della bioetica da parte della scienza e di rivalutare il sacramento della confessione, che non gode più di molta popolarità; secondo una ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il 60% dei credenti non si confessa più.

Stefano Marullo

Archiviato in: Generale, Notizie