Chierico musulmano condannato per stupro di due giovani

Stoke-on-Trent, Gran Bretagna. Mohammed Hanif Khan, 42 anni, chierico musulmano, è stato condannato a 16 anni di carcere per stupro e attività sessuale con un bambino dalla giuria del tribunale di Nottingham.

La notizia è riportata da BBC News. La violenza è stata consumata nella moschea della città, dove i ragazzi venivano avvicinati dopo la preghiera della sera; in un caso il chierico ha abusato di un giovane ospitato a casa sua. I giovani sono stati isolati e insultati dalla comunità islamica in cui vivono e uno di loro ha manifestato propositi suicidi.

Tempo fa Khan è stato costretto a rassegnare le dimissioni dall’incarico di ministro islamico nella prigione di Dovegate per molestie sessuali nei confronti di tre membri femminili del personale.

Daniele Stafanini

Archiviato in: Senza categoria

15 commenti

Kaworu

io diffiderei a priori di gente che è ritenuta in qualche modo “migliore” moralmente solo in virtù del mestiere (chierico di questa o quella religione) che fa.

Francesco

Certamente si deve diffidare di una persona che dice di avere una vocazione o di essere chiamato da dio perche’ o e pazzo o mente per altri fini.

Kaworu

sai il problema è che a questi figuri viene d’ufficio data un’autorità morale superiore a quella degli altri “comuni mortali”.

il che va da sé, è ridicolo.

oltre che regolarmente smentito dai fatti (sempre che ovviamente si vogliano aprire gli occhi)

Cesare b

Che cosa cavolo vuol dire l’ espressione “chierico musulmano”?

Kaworu

uff ‘sta inutile pignoleria.

membro del clero, sacerdote, imam… insomma tutta quella fuffa lì.

tonii

mah, no, non credo sia “inutile pignoleria”.
Non proiettiamo su altre religioni quello che è tipico della CCAR. Il fatto che rifiutiamo il loro “messaggio religioso” non ci esime dall’analizzare le cose con precisione. Va, oltretutto, sempre a vantaggio della conoscenza e della possibilità di difenderci da essi.

Ora, visto che l’islam rifiuta il concetto di clero, e che chierico significa “membro del clero” direi che qualcosa zoppica nell’articolo. Escludiamo che sia un quadi o un muftì, che prevedono uno stato islamico e una nomina da parte del potere per la gestione del diritto, rimane la possiblità che sia un ulama – interprete esperto in scritture, o un imam – esperto in liturgia di gradimento comunitario. A occhio il pedofilo era una di queste due figure.

Kaworu

si può parlare di “religiosi” in generale (quindi non “laici”) e si taglia la testa al toro penso

Barbara

Ma va, lascia pure chierico, non sono forse i preti interpreti esperti in scritture o in liturgia di gradimento comunitario? Quante sottigliezze inutili.

Marcus Prometheus

La cosa interessante e che aggiunge un livello di pericolosita’ ai crimini di questa gente in posizione di autorita’ pastorale e’ che i suoi fedeli non se la sono presa con l’imam violentatore, ma con chi ha subito la violenza e lo ha denunciato.
Succedeva anche fra i preti, Ma negli ultimi tempi il vento e’ cambiato presso la base cristiana, e finalmente se la rifanno col criminale responsabile delle violenze e non con le vittime che creano scandalo denunciando.

Paul Manoni

Sarà pur cambiato il vento ma mica di tanto sai…E’ vero che ora se la prendono con il criminale, ma continuano a non prendersela con chi quel criminale, magari lo ha nascosto, trasferito o ha ingorato le segnalazioni che venivano fatte dalle stesse vittime.

Comunque si, e’ abbastanza spregevole che dopo essere stati violentati da un imam, si deve pure essere perseguitati dalla propria comunità religiosa di appartenenza.
C’e’ evidentemente qualcosa che non funziona nelle loro teste…Non trovo altra spiegazione.

Kaworu

mah insomma, qui non mi pare che sia così tanto cambiato il vento. forse nei paesi più evoluti si.

nightshade90

ricordo un’inchiesta delle iene dell’anno scorso in cui è stato smascherato il prete pedofilo (o meglio: che palpava tutte purchè fossero femmine) in cui però la gente non se l’è affatto presa con il colpevole ma con le iene, anche in modo violento.

dici che è cambiato qualcosa da allora? ne dubito. di sicuro nei paesini non è cambiato neiente, a giudicare da quella di settimana scorsa sui salesiani…

giuseppe

Kaworu risponde:

domenica 27 marzo 2011 alle 21:17

uff ’sta inutile pignoleria.

membro del clero, sacerdote, imam… insomma tutta quella fuffa lì.

Rispondi

Come se fossero i soli pedofili al mondo….Prima o poi qualcuno uscirà una bella lista di laicisti e allora rideremo a crepapelle.

Commenti chiusi.