Belgio, ex vescovo pedofilo lascia il Paese

Mons. Roger Vangheluwe, ex vescovo di Bruges dimessosi dopo aver confessato di aver abusato sessualmente del nipote quando questi era minorenne, ha lasciato il Belgio. La disposizione è arrivata direttamente dalla Congregazione vaticana per la dottrina della fede, come reso noto dalla Nunziatura, per “iniziare un periodo di cura spirituale e psicologica”. Per Vangheluwe si attendeva il processo per violenze, ma quando si è scoperto che ormai i reati erano prescritti (Ultimissima del 7 aprile), ciò ha suscitato l’indignazione popolare. Il religioso aveva quindi chiesto asilo all’ambasciata della Santa Sede a Bruxelles, che ha disposto l’espatrio.

Valentino Salvatore

Archiviato in: Generale, Notizie