Archivi Giornalieri: sabato, aprile 23, 2011

Il Texas indice il weekend di preghiera per la pioggia

Il Texas è attualmente colpito da una pesante siccità, che sta provocando numerosi incendi nel paese. Per farvi fronte, scrive il Texas Tribune, il governatore Rick Perry, di confessione metodista, ha proclamato il weekend pasquale “giornate ufficiali di preghiera per la pioggia”. “”Esorto i texani di tutte le fedi e tutte le tradizioni a offrire preghiere per la guarigione della nostra terra, la ricostruzione delle nostre comunità e del nostro modo normale e vigoroso di vivere”, recita il documento. Luciano… Leggi tutto »

Il papa alla Via crucis mette in guardia dal “sipario sull’anima”

Secodno quanto riporta l’Agenzia SIR, papa Benedetto XVI, nella preghiera iniziale durante la Via Crucis di ieri sera, ha sostenuto che, “quando le varie maschere della menzogna deridono la verità e le lusinghe del successo soffocano l’intimo richiamo dell’onestà”, e “quando il vuoto di senso e di valori annulla l’opera educativa e il disordine del cuore sfregia l’ingenuità dei piccoli e dei deboli”, allora “s’insinua la tentazione della fuga, il sentimento dello sgomento e dell’angoscia, mentre il tarlo del dubbio… Leggi tutto »

Tempio conteso, scontri con morti tra Thailandia e Cambogia

La contesa tra Thailandia e Cambogia intorno al tempio khmer di Preah Vihear, patrimonio dell’umanità secondo l’Unesco, si trascina ormai da anni (cfr. Ultimissima del 16 ottobre 2008), ed è da tempo sfociata anche in scontri armati. Ieri, scrive la Reuters, ha avuto luogo uno scontro nella giungla intorno ai templi di Ta Moan e Ta Krabei, circa 150 chilometri a sudovest di quello di Preah Vihear. Il combattimento con granate e pistole ha provocato la morte di tre soldati… Leggi tutto »

Kygyzstan, parlamentari sacrificano arieti per scacciare “spiriti maligni” dal parlamento

La situazione politica in Kyrgyzstan è critica, caratterizzata com’è da un fragile governo di coalizione e da scontri violenti, che lo scorso giugno sono costati circa 400 morti. Alcuni parlamentari hanno dunque deciso, allo scopo di evitare che l’assemblea possa vedere “ulteriori spargimenti di sangue”, di sacrificare sette montoni, nel tentativo di combattere gli “spiriti maligni”, scrive la Reuters. “Siamo ricorsi a una tradizione popolare: ci siamo comportati come quelli che accendono candele o disinfettano le loro case”, ha detto… Leggi tutto »