Archivi Giornalieri: giovedì, maggio 19, 2011

Diritti GLBT: Italia dietro Bosnia e Kosovo

In occasione della giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, ILGA-Europe ha diffuso il suo nuovo rapporto concernente il modo con cui i paesi europei rispettano le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender. Al primo posto dell’indice compilato per l’occasione si è classificato il Regno Unito, seguito da Spagna e Svezia. Molto male l’Italia, che si classifica soltanto al trentaquattresimo posto, alla pari con Lettonia e Malta, subito dietro Bosnia, Kosovo, Lituania, Polonia e Slovacchia. Quartultimo il Vaticano, che riesce… Leggi tutto »

Bossi contro Pisapia

Il leader della Lega Nord Umberto Bossi, ministro delle Riforme per il federalismo, ha detto oggi la sua sulla campagna elettorale in corso a Milano. Bossi ha detto che i milanesi non lasceranno vincere il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia, definito “un matto che vuole trasformare la città in una zingaropoli, riempirla di clandestini e di moschee”. Luciano Vanciu

Australia, il governo Gillard dice no alla sharia

L’Australian Federation of Islamic Councils (AFIC), massimo organo delle organizzazioni musulmane australiane, ha presentato, riporta news.com.au, un’interrogazione parlamentare per l’introduzione della sharia in Australia in nome del pluralismo giuridico, già esemplificato dalla certificazione halal e dal regolamento in materia di finanza islamica. Intervistato dall’Australian l’autore della proposta, il presidente dell’AFIC Ikebal Adam Patel, ha affermato che, contrariamente a quanto ritengono alcuni musulmani, la sharia non è immutabile e può essere adattata alla cultura locale e ai mutamenti sociali. In particolare,… Leggi tutto »

Stephen Hawking: “Paradiso è per chi ha paura del buio”

Intervistato dal Guardian, il noto scienziato inglese Stephen Hawking parla della sua vita e del suo ultimo libro, The Grand Design, in cui prospetta la nascita dell’universo senza l’intervento di un creatore. Affetto da una malattia degerativa che lo ha privato delle capacità motorie dall’età di 21 anni e ormai quasi settantenne, ha “vissuto con la prospettiva di una prossima morte per 49 anni”, ma sostiene: “non ho paura di morire, ma non ho neanche fretta di farlo”. Non si… Leggi tutto »

Roma, statua di Wojtyla inaugurata alla Stazione Termini

E’ stata inaugurata ieri una statua dedicata a Giovanni Paolo II, presso la Stazione Termini di Roma, che già el 2006 fu dedicata tra le polemiche al pontefice polacco (Ultimissima del 12 aprile). L’opera è in bronzo e cava, alta circa quattro metri e raffigurante in maniera stilizzata il papa nell’atto di abbracciare un bambino. Scolpita dall’artista Oliviero Rainaldi è stata donata alla città dalla fondazione Silvana Paolini Angelucci. E’ stata posizionata in Piazza dei Cinquecento davanti alla Stazione ed… Leggi tutto »

Usa, studio commissionato da Chiesa: “Pedofilia clericale colpa della rivoluzione sessuale”

Secondo uno studio dei ricercatori del John Jay College of Criminal Justice di New York, la pedofilia diffusa nel clero negli Usa non sarebbe causata dal celibato o dall’omosessualità dei sacerdoti, ma dal clima culturale libertario degli anni Sessanta e Settanta. A sostenerlo, una ricerca intitolata The Causes and Context of Sexual Abuse of Minors by Catholic Priests in the United States, 1950-2010, che segue uno studio su natura e portata della questione, uscito nel 2004. La ricerca è stata… Leggi tutto »

Crolla il numero dei matrimoni

L’Istat ha diffuso ieri un documento, Il matrimonio in Italia, da cui emerge come il numero delle nozze sia in ulteriore e forte calo: “in soli due anni si registrano quasi 30 mila matrimoni in meno: nel 2008 erano stati 246.613, nel 2010 poco più di 217 mila nel 2010 (dati provvisori)”. La tendenza alla riduzione delle nozze, scrive l’istituto, è in atto dal 1972, ma nel biennio 2009-2010 il calo è stato particolarmente accentuato, e ha interessato tutte le… Leggi tutto »

Francia: una proposta di legge per la fornitura di contraccettivi gratuiti alle minorenni

Una deputata dell’UMP, Bérengère Poletti, ha affermato che “l’accesso anonimo e gratuito alla contraccezione per tutte le minorenni, consentirebbe di ridurne il tasso elevato di aborti” secondo quanto riporta Libération, che indica in ben 14.500 gli interventi IGV subiti dalle minorenni francesi, per il solo 2007, in aumento sugli anni precedenti. In concreto, la deputata vorrebbe garantire alle giovani donne una visita medica presso un ginecologo, un medico di base o anche un’ostetrica, in grado di prescrivere “un metodo contraccettivo… Leggi tutto »